Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Una giornata col creativo

Una giornata col creativo - 14/12/2017

Martina Margaria, l’amore per i piccoli gioielli di Milano

L'architetto milanese dei mini spazi racconta il suo legame con la capitale del design.

Si chiama Martina Margaria, è architetto ed è specializzata nei piccoli spazi. Ha realizzato lei uno dei monolocali più piccoli al mondo, parliamo di 7 metri quadrati a Milano. Martina è infatti colei che ha portato nella capitale del design il concetto di Prêt-à-habiter; con la sua società, Milano Abita, si occupa del recupero e valorizzazione di piccoli immobili, crea infatti mini appartamenti completamente arredati e rifiniti con inserti e dettagli lussuosi.

La città di Milano, la conosci molto bene. Cosa ti piace?

Amo l’efficienza e la produttività. Qui qualsiasi oggetto tu voglia, lo puoi trovare o, se non è così, hai la possibilità di incontrare qualcuno in grado di realizzartelo. Ricevo tantissimi stimoli, quando sono in vacanza questo piacevole caos mi manca!

sequenza 1

Vivi molto la città, corri da un cantiere all’altro. Dove ti fermi per un pranzo o una cena in compagnia?
C’è Mimmo Milano, un posto molto chic in Porta Venezia; c’è Trattoria Da Oscar, sempre in zona, un posto folkloristico dove mangi molto bene. E qui, in Via Palazzi, c’è il mio studio.. quante tentazioni a pranzo! Per una pizza scelgo I Sapori di Giovy, dove ho gustato la pizza al kamut con carciofi e ananas, un abbinamento da provare. E poi il Pavarotti Milano Restaurant, un posto magnifico!

Monolocale_Via Lippi (18)E se parliamo di stile e abbigliamento, dove ami andare?
Sono sempre alla ricerca dei giovani stilisti, ancora poco conosciuti, amo andare alla scoperta di abiti e accessori nuovi, diversi, d’ispirazione internazionale. Succede per l’abbigliamento, così come per l’interior. E anche per i vestiti di mia figlia: adoro Pizzi Ricci e Stravizi dove acquisto completi realizzati a mano con stoffe anni ’50-60. Mi piace la personalizzazione e l’unicità.

E se parliamo di design? Vendi, ristrutturi e rivendi i tuoi piccoli gioielli, già arredati e completi di dettagli, dalla coperta alle grucce. Dove trovi tutti questi accessori?

Vado molto spesso da Seletti in Corso Garibaldi, o da Cargo Milano nell’ex fabbrica dell’Ovomaltina. E poi c’è Ikea, dove acquisto design intelligente e quotidiano. Cerco molto designer internazionali, anche on line, provenienti dalla Svezia, dalla Finlandia, dalla Norvegia.

Qual è la zona della città che più ami?
Piazza Gae Aulenti: ha regalato a Milano uno nuovo skyline. Bellissimo!

Martina Margaria, milanese di nascita, viene dall’unione di due famiglie agli antipodi: una svizzero-piemontese vicina al mondo scientifico e avvezza al viaggio, una veneta di mugnai, numerosissima e molto legata al territorio. Bruciando le tappe, a soli 4 anni è sui banchi di scuola e a 16 si diploma al liceo artistico per ritrovarsi giovanissima sui banchi dell’università. Laureata a pieni voti in architettura al Politecnico di Milano, Martina Margaria sviluppa un forte bisogno di confronto con culture estere, motivo per cui inizia a lavorare a Norimberga come architetto per poi intraprendere ripetuti viaggi nel resto d’Europa e nel mondo. Da questa esperienza si appropria di gusti e sensibilità artistiche lontane da quelle tipicamente italiane.

Dopo anni passati nel mondo del lusso alla scoperta del “valore aggiunto” che i piccoli oggetti possono acquisire, matura la decisione di convogliare tutte le esperienze e i saperi accumulati nella variopinta carriera lavorativa per intraprendere la strada del lavoro in proprio: nasce così, nel 2009, Milano Abita, una società impegnata nella riqualificazione di piccoli immobili attraverso l’ottimizzazione degli spazi e il ricorso al suddetto valore aggiunto. Dal temperamento dinamico e positivo, curiosa, intuitiva e tenace, Martina è in costante ricerca di materiali nuovi e di soluzioni non convenzionali per impreziosire i suoi progetti. Collabora con alcuni atenei italiani ed stranieri per docenze in master di Architettura, Lusso e Style Living.



Leisure - 05/05/2017

SCM, the heART of finance

Protagonista del nuovo binomio fra arte e finanza è SCM SIM, ovvero Solutions Capital Management SI [...]

Design of desire - 17/11/2016

Il cristallo sintetico è una vera arte da Mario Luca Giusti

Mario Luca Giusti è uno dei maestri creativi italiani che sta prendendo la tradizione e l'arte [...]

Design of desire - 11/03/2016

Marco Lodola: “Dopo il rock, incontro Rubik”

Marco Lodola è uno dei maggiori artisti italiani viventi. L'artista pavese, associato all'immaginar [...]

Top