Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 01/08/2018

Al Pacha di Ibiza il design avvolge cinquemila persone a sera

La pista col dj al centro e le trovate architettoniche nuove. Si cerca di spingere al massimo la rimonta dell'isola quale club destination.

Sembra impossibile da spiegare, ma la città del divertimento aveva bisogno di un lifting. Questo inverno, appena è arrivata la notizia del calo di presenze nella nightlife di Ibiza (-40% nel 2017) il Pacha, l’iconica discoteca dell’isola iberica, ha chiuso per ristrutturazione.

Forse che la night crowd voleva qualcosa di cui parlare ancora? Che non bastassero i David Guetta e Bob Sinclair che sono qui regulars? In ogni caso per la prima volta in 45 anni il club delle ciliegine si è dato uno stop per poi riaprire a maggio con 6 party da 5mila persone ciascuno.

Andrà sicuramente bene questa estate 2018 a Ibiza, che è meta di divertimento sin da quando nei primi anni 70 la comunità hippie la scelse come rifugio (peccatorum?).

L’idea vincente della ristrutturazione è proprio stata quella di associare alla libertà degli anni 70 le tecnologie degli anni 2000, il tutto firmato dall’architetto catalano Juli Capella dello studio Capella Garcia.

All’inaugurazione, presa molto seriamente dai vip spagnoli, c’erano Pepe Navarro, Carles Sans e Pocholo, che non hanno voluto mancare “una passeggiata nella storia di Ibiza”, come descritto da Francisco Ferrer, Brand Ambassador del marchio.

Evoluzione qui si dice molto, si ripete, è il mantra ibizenco. Una riforma pulita, progettata e realizzata in modo pulito in omaggio al XXI secolo, con il DJ avvicinato nella cabina alla pista da ballo. Lo stand del DJ è stato presentato in precedenza intrappolato come in una barriera architettonica. Solo la domenica, con Solomun +1, lo si poteva vedere da vicino. Ora sarà così ogni sera.

 Universo Pacha

Construction management: Ramón Cortés

Project manager: Tibor Martín

Foto: Rafael Vargas



Travel - 12/12/2017

Al Sanders di Copenhagen, un teatro di cosmopolitismo

Ha aperto il primo novembre 2017 ed è già l’indirizzo più intrigante di Copenhagen, essendo il [...]

Design of desire - 25/11/2016

Tre orologi per Chopard Manufacture

È stato un anno intenso per Chopard, e sul finire dei festeggiamenti per i primi vent’anni di Cho [...]

Design of desire - 24/04/2018

True Design, novità e collaborazioni per ambienti polifunzionali

Doppio esordio per True Design alla Milano Design Week. La giovane azienda di mobili e complementi d [...]

Top