Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 17/09/2018

Camera da letto: arredarla secondo le ultime tendenze del settore

Minimal vintage, carte da parati e materassi ultra-comodi. Facendo attenzione alla personalizzazione e i richiami naturali.

La stanza da letto è un ambiente chiave per la casa, è la camera che, più di tutte, deve rispecchiare il nostro stile e allo stesso tempo essere votata al comfort. Spesso siamo presi dal desiderio di rivoluzionarla e in questi momenti ci si chiede quale stile debba essere impiegato per arredata e come personalizzarlo in base ai propri desideri. Oggi perciò vedremo come comporre questo puzzle, andando a collocare un pezzo dopo l’altro.

La carta da parati di design

La carta da parati rappresenta uno degli elementi più importanti per una camera da letto. Con una spesa minima, infatti, è possibile dare un tocco di design unico alle pareti. Si tratta di un’operazione fra l’altro poco impegnativa e poco dispendiosa, anche in termini di lavori da effettuare. Detto questo, è bene capire quali sono gli stili più in voga al momento. Fra questi troviamo lo stile scandinavo, fatto di toni freddi. Due soluzioni ottime, in questa chiave, sono la carta da parati ad acquarello e quella geometrica. La prima è ottima per creare un effetto mare in tempesta, mentre la seconda regala ordine e linearità alla stanza. Una terza soluzione di tendenza è la carta da parati botanica, da scegliere senza eccedere negli stacchi cromatici. Anche il tema animali è ottimo, a patto di seguire la medesima regola. Infine, ecco la carta da parati retrò: ottima per le stanze da letto vintage.

camera da letto

Come scegliere il letto matrimoniale

Una volta calcolato con esattezza lo spazio a disposizione, bisogna valutare il tipo di letto da acquistare. In tal senso, oggi va molto di moda il letto contenitore. Oltre ad avere stile, è anche ideale per via del suo essere smart. Può infatti contenere lenzuola, cuscini e quant’altro, facendo risparmiare molto in termini di spazio. Un’altra opzione di tendenza è il letto a baldacchino, ma solo se l’altezza della camera lo permette. Per la scelta del materasso invece ci si può orientare sul memory foam, un materiale che offre un comfort speciale, fra questi poi si possono valutare anche i materassi Tempur in memory foam che sono studiati per durare ancora di più. Bisogna poi fare attenzione alle combinazioni cromatiche, e valutare la presenza o l’assenza di una testiera. Quest’ultima, difatti, può diventare una preziosa componente d’arredo.

Gli stili di arredo più in voga nel 2018

Le macro-categorie per quanto concerne lo stile, sono essenzialmente due: classico o moderno. Nel primo caso uno degli esempi più affascinanti è lo stile naturale, fatto di colori come il verde e impreziosito dalla presenza delle piante. In chiave moderna, invece, abbiamo il minimal con declinazioni vintage. Questo stile si ispira al decluttering moderno, con una vivace spruzzata di anni ’70. Lo stile rustico è un altro esempio di classicità evergreen, con le sue linee ricercate e antiche. Agli antipodi si trova lo stile contemporaneo, fatto di linee semplici e squadrate.

Dal classico al moderno, gli stili sono davvero tanti. Facendo attenzione alla scelta dei tre elementi chiave, è possibile creare una stanza da letto molto personale.



Travel - 24/03/2017

Nella pancia delle Dolomiti: la miniera di Villandro

Le Dolomiti sono patrimonio mondiale dell'Unesco per quello che si vede all'esterno. Ma all'interno [...]

Trends - 17/10/2018

“Aurora” di Fabrizio Cotognini vince il Premio Cairo 2018

Fabrizio Cotognini vince il PREMIO CAIRO 2018 con la sua opera “Aurora” (matite, inchiostro, bia [...]

Travel - 03/05/2017

Völklinger Hütte, nel cuore d’Europa la siderurgia diventa arte

A Völklinger Hütte, nel Saarland (Saravia in italiano), Germania, la siderurgia è diventata sede [...]

Top