Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 11/07/2018

Da sociologa a designer, Valentina Pinto racconta il brand Tweak

Creatività e benessere stanno bene assieme. Ce lo assicura Valentina Pinto che oggi ci presenta Tweak, il suo brand di arredi e oggestica pensato per regalare benessere e positività.

Cambiamento. Lasciare tutto per dedicarsi alle passioni. Questa è la storia di Valentina e del suo brand Tweak, un brand in continua evoluzione e ampliamento. Valentina Pinto, classe 1976, è una designer romana che ama sperimentare, scoprire e sviluppare nuovi progetti nell’ambito della creatività, dell’arte e della moda.

Da sociologa a designer.

Questo è il grande “salto” che Valentina ha deciso di intraprendere con grinta e determinazione circa 10 anni fa quando ha fondato Tweak e ha iniziato a sviluppare concretamente la sua passione per l’home decor, disegnando e producendo tessuti per l’arredo. La voglia di sperimentazione ha portato Valentina a declinare i tessuti da lei realizzati dall’arredo agli accessori e, in particolare, alle borse dando così vita ad una collezione fatta delle combinazioni di ricercate e sfiziose borse e pochette.

Parlando della sua linea e del suo approccio alla creatività e al design Valentina afferma “l’essenza della mia ricerca è l’atto della modifica, del cambiamento, dell’oltrepassare le regole tradizionali al fine di definire un modo nuovo di vedere gli oggetti e di vivere…” l’obiettivo della designer è infatti quello di rendere ogni elemento, spazio, componente della nostra vita unico così come ogni persona. Valentina vuole offrire prodotti che portino a creare, a sviluppare e a definire un approccio diverso ai prodotti, dall’arredo alla moda.

Valentina con Tweak ha reinterpretato prodotti classici e, in particolare, ha riproposto componenti di arredamento esistenti e li ha trasformati al fine di delineare ogni ambiente in una sua versione inaspettata.

La designer analizza, ricerca e crea i prodotti in modo maniacale al fine di valorizzarne disegni, tessuti e materiali così da ottenere oggetti capaci di trasmettere a chi li possiede un senso di benessere e positività; non un semplice atto di acquisto ma un percorso all’interno della propria anima.

Valentina, parlando di ogni oggetto riconosce quando sia importante capire quali emozioni ci comunica in quanto possiamo provare attrazione per molteplici aspetti dello stesso come la sua forma, il suo colore, la texture del tessuto che lo riveste. L’attrazione verso quanto ci circonda secondo valentina è fondamentale perché solo circondandosi di elementi effettivamente comunicativi è possibile conseguire uno stato di felicità e di effettivo benessere.

La designer, sulla base di questa vision fondante, si propone di creare oggetti e mobili capaci di comunicare, di avere su di noi un forte impatto sensoriale, che siano funzionali e piacevoli da vedere.

Il brand e la mission di Valentina scaturiscono dalla sua visione (analisi) della società, dei suoi modelli così apparentemente inconsistenti di contenuti, di una velocità che non ci permette di soffermarci, da qui il desiderio della designer di creatività e di avere/proporre qualcosa di diverso capace di uscire dall’uniformazione complessiva.

Parlando della sua collezione borse, Valentina ha sviluppato una selezione di accessori che ha scelto di denominare “Borse con l’anima”.

Tutte le borse Tweak sono artigianali, totalmente Made in Italy ed in vera pelle. Per la designer è fondamentale è la scelta dei materiali: Valentina identifica il tessuto come il vero punto di partenza.

Per ora la collezione borse si compone di due linee denominate Leaf e Soul.

Per la collezione Soul Valentina ha selezionato tessuti molto colorati con patterns che ricordano la natura in quanto la selezione da lei sviluppata vuole essere una linea di “borse con l’anima” poiché i tessuti sono utilizzati come fodere all’interno delle borse e rappresentano l’anima, nascosta.

Per la collezione Leaf, invece, ha tirato fuori l’anima (il tessuto – utilizzato come manici), con il messaggio di non nascondere più il nostro IO all’interno di noi stessi, ma di tirarlo fuori. Per troppo tempo ci siamo nascosti, dietro maschere, social, filtri fotografici, vite apparentemente perfette, ma la nostra bellezza risiede nelle nostre contraddizioni, nelle nostre paure e nelle nostre fragilità, perciò coraggio siamo solo esseri umani!

Valentina con Tweak ambisce a infondere e cominciare libertà di espressione e il coraggio di mettere a nudo sé stessi.

Testo a cura di Francesca Rizzi.



Travel - 16/02/2018

A Siracusa si gioca a golf in una antica villa romana

La sicilia è una di quelle regioni italiane in cui s scopre sempre qualcosa di nuovo. Templi parchi [...]

Luxury - 17/01/2017

Damiani e Nakata, i gioielli si fanno per charity

Damiani rinnova la sua Metropolitan Dream per un pubblico maschile, grintoso ed elegante. La collezi [...]

Leisure - 15/04/2018

Masque Milano, il profumo che viene dalla passione

Alessandro Brun e Riccardo Tedeschi, due ragazzi con tante passioni in comune che danno vita a u [...]

Top