Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 05/11/2018

Ecco cosa espone la Cina alla Biennale di Architettura a Venezia

Building a Future Countryside" rappresenta le aree rurali della Cina attraverso sei episodi. Un percorso epocale.

Ogni Paese è chiamato a esporre l’innovazione architettonica alla Biennale di Architettura ancora in corso a Venezia. E la Cina è in un passaggio cruciale della sua storia e della sua urbanizzazione.
La motivazione di questa mostra oltrepassa la xiangchou, termine cinese che si riferisce alla nostalgia per i territori rurali. Torniamo ad esplorare la campagna dove è nata la cultura cinese, per riportare alla luce valori dimenticati e possibilità ignorate. Da li costruiremo la campagna futura.”, scrive Li Xiangning il curatore del padiglione cinese a Venezia.

Una delle più grandi sfide dei contesti edificati nell’età contemporanea è il futuro dello sviluppo rurale. In Cina, la campagna è diventata un’area di nuove frontiere sperimentali, dove si sta costruendo ad una velocità e su una scala mai viste prima nello scenario occidentale.

Guidati dalla promessa di possibilità illimitate, architetti, artisti, imprenditori e flussi di capitali stanno convergendo nelle aree rurali dell’intera nazione.Il ritorno alla vita pastorale è stato a lungo un ideale della letteratura tradizionale cinese.

Nell’epoca odierna, la vita nelle aree rurali implica aspetti politici, economici, infrastrutturali e tecnologici. La modernizzazione e il progresso tecnologico ci promettono condizioni di vita migliori, ma allo stesso tempo e in una certa misura, recidono il legame tra la vita rurale e la tradizione. Di fronte alla costruzione di massa di abitazioni rurali generata dall’urbanizzazione, gli architetti stanno cercando di trovare un compromesso tra tradizione e modernizzazione, sfruttando la tecnologia contemporanea per cercare di creare una connessione locale.

Dalla grande distesa di Loess Plateau alle città d’acqua al sud del Yangtze, dalla vasta e rigogliosa pianura nel nord-est della Cina al verde e meraviglioso terreno coltivato a sud, centinaia e migliaia di villaggi sono diventati luoghi di sviluppo industriale, autocostruzione e creazione culturale.

Questi luoghi stanno vivendo opportunità incredibili, grazie a innovazioni tecnologiche tra cui Internet, sistemi logistici e sharing economy.

Lo sviluppo rurale nella Cina attuale è senza precedenti, sia in termini di portata che di approccio. In più, questo sviluppo anticipa una nuova visione nata grazie alle condizioni uniche della Cina.”Building a Future Countryside” rappresenta le aree rurali della Cina attraverso sei episodi: le abitazioni poetiche, la produzione locale, le pratiche culturali, il turismo agricolo, la ricostruzione della comunità e l’esplorazione futura. La mostra delinea uno spazio libero – freespace – per le opportunità e anticipa lo sviluppo futuro.

Philip F. Yuan, In Bamboo, © Bian Lin, Courtesy Padiglione della Cina alla 16.Mostra Internazionale di Architettura, La Biennale di Venezia

All’ingresso del padiglione, seguendo il percorso espositivo, questi sono i principali progetti: Wood Kiln Bing Ding di Zhang Lei, AZL Architects Xinzhai Coffee Manor di Hua Li, Trace Architecture Office – TAOAn Old- new House di John Lin+Joshua Bolchover, Rural Urban FrameworkCidi Memo, a Town of Memory di Liu Yuyang, Atelier Liu Yuyang ArchitectsMountain Dwelling. Waterside Dwelling.

Forest Dwelling di Dong YuganIn Bamboo di Philip F. Yuan, Archi-Union Architects, co. Ltd.

All’esterno del Padiglione Cina, nel giardino: Cloud Village di Philip F. Yuan, Shanghai Digital Fabrication Engineering Technology Center.

Fino al 25 novembre -Mostra Internazionale di Architettura La Biennale di Venezia



Design of desire - 23/03/2017

Zona Sant’Ambrogio, Fuorisalone nella Milano storica

Zona Santambrogio, il distretto culturale della Milano Design Week 2017, alla sua quinta edizione, p [...]

Design of desire - 21/04/2016

Villa d’Este Home Tivoli ha creato la tavola estiva

Villa d'Este Home Tivoli ha ideato complementi d'arredo dal mood colorato, estivo e mediterraneo. U [...]

Leisure - 16/10/2017

Agli albori del Novecento con Toulouse-Lautrec

Si chiama a buon titolo Il mondo fuggevole di Toulouse-Lautrec la mostra fino al 18 febbraio 2018, c [...]

Top