Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Design of desire

Design of desire - 21/10/2017

Le Stanze del vetro, l’arte e il design di Venezia

Un pittore che si dedicò all'uso del vetro artistico. Una storia di preziose collaborazioni tra Cappellini e Venini. Che riemerge in un allestimento all'Isola di San Giorgio Maggiore.

Alla fine del 1921 assunse la direzione artistica della V.S.M. Cappellin Venini & C., vetreria fondata quell’anno da Giacomo Cappellin e da Paolo Venini, destinata in breve ad affermarsi sia nel panorama nazionale che internazionale.

I manufatti della Cappellin Venini si differenziarono subito dalle coeve realizzazioni muranesi, spesso connotate da eccessivi virtuosismi, per le proporzioni classiche e le linee di notevole essenzialità.

Isola di San Giorgio a Venezia.

Isola di San Giorgio a Venezia.

Lo scioglimento della società tra Cappellin e Venini nel 1925 non interruppe lo sviluppo di questo indirizzo poiché Zecchin continuò fino al 1926 a ideare nuovi modelli per la M.V.M. Cappellin & C. fondata da Giacomo Cappellin dopo la separazione da Paolo Venini
Pittore e artista muranese interessato alle arti decorative, soprattutto al vetro, Vittorio Zecchin (1878-1947), secondo una prassi allora inedita a Murano, dal 1921 al 1925 seguì la direzione artistica della vetreria V.S.M. Cappellin Venini & C., fondata nel 1921 dall’antiquario veneziano Giacomo Cappellin e dal neoavvocato milanese Paolo Venini, insieme ad altri soci, con l’intento di proporre una raffinata produzione moderna. In consonanza con le esigenze espresse da Cappellin e Venini, Zecchin ideò soffiati monocromi dalle straordinarie colorazioni e dalle linee classiche ed essenziali. Una simile produzione, che si distingueva nettamente da quella coeva e rispondeva appieno al nuovo gusto del pubblico, segnò una svolta decisiva nel panorama muranese del XX secolo, contribuendo in misura rilevante alla rinascita di questo settore. L’eleganza del disegno, abbinata a cromie suggestive, caratterizzò anche i vetri ideati da Zecchin (tra il 1925 e il 1926) per la M.V.M. Cappellin & C., dove egli operò ancora come direttore artistico dopo la conclusione del sodalizio tra Giacomo Cappellin e Paolo Venini.

LE STANZE DEL VETRO
Isola di San Giorgio Maggiore, 1
30124 Venezia, Italia

fino al 7 gennaio 2018.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 04/02/2017

Via alle barche dei Navigli, Milano perde il simbolo degli anni Ottanta

Gli anni Ottanta sono passati, ma non sono ancora stati definitivamente sepolti. L'ultimo brandello [...]

Leisure - 01/03/2017

L’avanguardia contemporanea rivive nelle foto di Fabrizio Garghetti

Cosa sarebbe l'avanguardia contemporanea, quell'ondata artistica a metà tra le performance e l'espr [...]

Society - 23/12/2017

Ricky Martin e Sophia Loren varano la nuova MSC Crociere

Sembrava di essere agli Oscar e invece era il party di varo della nuova Seaside Miami di MSC Crocier [...]

Top