Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Design of desire

Design of desire - 22/10/2018

Libeskind a Vilnius, pronto il museo

Il famoso architetto chiamato a riprogettare il World Trade Center di Nyc ora ha messo la firma sul progetto in Lituania. La ceriminia d'apertura.

Il nuovo museo privato MO fondato da Danguole e Viktoras Butkus ha aperto le sue porte per la prima volta al pubblico. Progettato dal famoso architetto Daniel Libeskind, il museo si trova sul sito del leggendario ex Lietuva Cinema e ospita circa 5.000 opere di artisti lituani contemporanei dagli anni ’60 ad oggi.

Daniel Libeskind in Vilnius 2018-10-18 11-55-01 author Rytis Seskaitis

Come sostiene il fondatore del museo Viktoras Butkus, il MO Museum è un’istituzione che invita i visitatori a scoprire una collezione unica di lavoro sfidandoli a impegnarsi direttamente con il mondo dell’arte.Sono davvero felice di aver finalmente tagliato il traguardo, ma capisco anche che il lavoro più importante è ancora davanti a noi. Vogliamo che il museo sia vivo, quindi per questo motivo faremo del nostro meglio per attirare visitatori. E non solo per una visita, ma per visite regolari“, osserva Butkus.

L’architetto del museo Daniel Libeskind, che era presente per la cerimonia di apertura, può ora aggiungere il MO Museum al suo celebre portfolio di opere, che comprende edifici come il Jewish Museum di Berlino, le Dancing Towers a Seoul e il piano generale del World Trade Center in New York. Libeskind era entusiasta di progettare un museo intimo e iconico per una grande collezione di arte contemporanea. “Come qualcuno che ha un vero apprezzamento per la storia e la bellezza di Vilnius, credo che l’edificio e la sua architettura diventeranno un luogo meraviglioso per godersi l’arte e lo spirito della città”, ha affermato.

Elaborando la visione del museo per riunire le persone e coinvolgere il pubblico per immergersi nel mondo dell’arte, il sindaco di Vilnius Remigijus Šimašius ha dichiarato: “Credo che Vilnius possa essere veramente riconosciuta come città d’arte, grazie al Museo MO. Molto simile a Vilnius, il museo è aperto, esteticamente gradevole e moderno, inoltre i progetti educativi pianificati di MO contribuiranno sicuramente alla scena artistica contemporanea della città e ispireranno le future generazioni di talentuosi artisti lituani e di Vilnius. la missione del MO e farà la sua parte per aiutare a promuovere e coltivare Vilnius come una città piena di dinamici tesori culturali “.

La prima esposizione del MO, curata dalla professoressa Raminta Jurėnaitė, dimostra anche che il museo è aperto a tutti i punti di vista. Intitolata All Art is About Us, la mostra sfida il pubblico a prendere in considerazione le opere d’arte sia dal punto di vista personale che attraverso il più ampio prisma dell’identità nazionale lituana. La mostra intreccia molteplici aspetti dell’esperienza storica lituana, tra cui il dopoguerra, il disgelo sovietico, la stagnazione degli anni di Breznev, il sollievo fornito dalla Perestroika, il movimento indipendentista Sąjūdis e il ripristino dello Stato lituano, come i rapidi cambiamenti e le nuove sfide che ne derivano.Ora che il MO Museum è ufficialmente un luogo per l’arte, l’estetica e l’ispirazione, tutti avranno l’opportunità di visitarlo per mostre, proiezioni di film, conferenze aperte, concerti e una serie di altri eventi culturali. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web del museo: https://mo.lt/en/.

Fotoservizio di Norbert Tukaj



Design of desire - 05/09/2016

Il marmo non è stato mai così leggero. Le anteprime incredibili di Marmomacc

Marmo, pietre e rocce che diventano arredamento raffinato e illusione artistica. Questo e molto più [...]

Design of desire - 05/04/2018

La pralina Shockino a NoLo nell’ex fabbrica di cioccolato

L'ultima rigenerazione dei creativi a NoLo, il quartiere a nord di Loreto a Milano, ha visto protago [...]

Society - 01/07/2017

Luciano Pavarotti: il mito torna con i suoi friends all’Arena di Verona

Il Luciano Pavarotti che è passato alla storia, il grande divulgatore dell'opera in salsa pop è na [...]

Top