Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 01/10/2018

Mosaico+ ha 10 anni e s’inventa due linee nuove

Shaping Mosaic è la nuova cifra delle collezioni di vetro decorativo per rivestimenti. Con Diamond e Jointed.

Per i 10 anni di Mosaico+ il lancio sul mercato di due nuove linee ad hoc per i rivestimenti di classe è d’obbligo. Il brand made in Italy vuole superare i limiti del decoro e dell’immagine per diventare uno strumento di progettazione nelle mani di architetti e interior designer, grazie al quale costruire un nuovo linguaggio, fatto di texture raffinate, campiture sofisticate, superfici esclusive.

Le due linee che vi presentiamo si chiamano JOINTED (in apertura) e DIAMOND, nelle foto di seguito.

Mosaico+ vuole andare oltre, spingersi un pò più in là, anzi molto più in là di quanto fatto sino ad ora. I dieci anni di attività sono senza dubbio una buona occasione per farlo, sono un traguardo e una nuova partenza allo stesso tempo, sono un segno di coerenza di pensiero ma allo stesso tempo di radicale trasformazione, sono il momento giusto per proporsi come partner ideale per una nuova definizione dello spazio.

Una nuova Mosaico+ è quella che nasce festeggiando i primi dieci anni di attività e lo fa attraverso un nuovo logo, una nuova strategia, un nuovo management, ma soprattutto attraverso un nuovo modo di intendere il concetto stesso di rivestimento.

La trasformazione è piuttosto importante, anzi è una vera e propria rivoluzione. Una proposta articolata caratterizzata da esclusività, qualità ed eccellenza e dalla possibilità di integrarsi al meglio sulla superficie per dar vita a nuovi scenari urbani.

“Shaping mosaic” è infatti il nuovo pay off con il quale Mosaico+ vuole riprogettare l’idea stessa di mosaico in un modo contemporaneo e dar vita a proposte e soluzioni che oltre ad assecondare le esigenze formali del progetto garantiscano prestazioni eccellenti e certificate che possano durare nel tempo.

Non più un solo prodotto quindi ma un nuovo brand per l’interior capace di andare oltre il mero ruolo decorativo, in grado di interpretare le esigenze del progetto, di assecondarne le specificità, di esaltare l’essenza dei materiali, ma anche di valorizzare accostamenti inediti, integrazioni armoniose, sovrapposizioni dinamiche. Colore e matericità saranno protagoniste delle prime collezioni della nuova Mosaico+,  presentate al Cersaie di Bologna ed evidenziano il percorso intrapreso, delineano la strada tracciata, descrivono il nuovo approccio dell’azienda. Non più solo decorazione e realizzazione di elementi figurativi ma 10 campionature cromatiche nelle quali è la materia stessa e le sue infinite vibrazioni di luce a svolgere il ruolo decorativo. Proprio questo nuovo concept progettuale è al centro della collezione Jointed, con la quale Mosaico+ entra nel secondo decennio di vita. Lo fa con le idee chiare, con un bagaglio di conoscenze consolidato, con la volontà di stringere ancora maggiormente il rapporto con i progettisti andando oltre le soluzioni standard per studiare con loro un progetto dedicato per ogni specifico contesto. La personalizzazione del prodotto e la customizzazione delle soluzioni sono infatti due delle specificità che segnano la continuità di quest’avventura, le basi che oggi più che mai costituiranno il cardine della nuova Mosaico+.

JOINTED è un mosaico vetroso di schegge di vetro colorato. È una materia prima artistica. È sottile rispetto al vetro lastra, può essere colorato e con un effetto venato. Il design insolito consente l’uso di stucchi in tonalità tono su tono per un effetto raffinato e raffinato, o in colori contrastanti per una composizione più eccentrica e di tendenza. Questo mosaico usa uno strumento diamantato per tagliare il vetro colorato. Dopo che la superficie è stata segnata, applicando una leggera pressione, il materiale scatterà facilmente lungo le linee segnate con lo strumento diamante. Se non è disponibile un utensile diamantato, è possibile utilizzare una pinza per mosaico.

DIAMOND è una nuova gamma con un approccio nuovo,  completamente innovativa e pura, a dispetto del modo in cui fa riferimento alla storia delle finestre a mosaico con piombo realizzate in vetro che rifrange la luce, creando forme che danzano. Il diamante consente al mosaico di lasciare la propria immagine tradizionale a favore di forme geometriche semplici ed eleganti. Diamond è la collezione che evoca l’architettura dei luoghi di culto, con vetri cattedrale con motivi di venature intrisi di storia, e rimanda all’architettura moderna con l’Art Deco del Chrysler Building di William Van Alen e la geometria pura di Frank Lloyd Wright. Il diamante ha angoli acuti.

L’azienda riparte da nuove figure e professionalità che saranno chiamate a promuovere e a governare il cambiamento, come Stefano Nencioni a cui è affidato il doppio ruolo di Direttore Marketing e Direttore Commerciale. Dalla sua esperienza maturata in altre realtà del settore del rivestimento ceramico molto legate al ruolo del progetto, nasce la predisposizione a lavorare sulla contaminazione delle materie e delle superfici, la propensione all’assecondare un cambio di direzione e un riposizionamento completo del brand, la capacità di instaurare un rapporto di fiducia reciproca con tutti gli attori della filiera.

L’obiettivo è semplice e chiaro, la strada per raggiungerlo difficile ma stimolante. Conferire valore aggiunto al prodotto trasformandolo in strumento nelle mani dei progettisti, alzando l’asticella e il posizionamento del marchio per puntare all’eccellenza e alla qualità assoluta.



Society - 10/01/2017

Il Grand Tour, quando in Italia le città “erano tutte capitali”

Il grande racconto delle città italiane parte proprio dalle testimonianze del Grand Tour, quel feno [...]

Trends - 09/11/2017

A Eicma 2017 sicurezza e stile. E arriva anche Keanu

La 75° Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo a Milano, Eicma, scalda i motori e si [...]

Leisure - 04/07/2017

Viaggio in Sicilia, i miti del Mediterraneo attraverso artisti contemporanei

Al Museo Archeologico Regionale Antonino Salinas di Palermo fino al 10 settembre 2017,Viaggio in Sic [...]

Top