Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 09/05/2016

Slamp, la luce che supera se stessa. Cinque progetti luminosi che lasciano la scia

L'azienda di Pomezia questo mese lancia anche un libro, Moodboarders, che celebra “storie di design strano”. Ed è subito esplosione creativa.

Slamp è dal 1994 una delle aziende che usa per le sue lampade materiali brevettati e innovativi, unici e immediatamente riconoscibili. Oggi quindi non vi presentiamo creazioni di semplice uso domestico. Come dice il fondatore Roberto Ziliani, “l’illuminazione decorativa di design è ricercata, originale, esclusiva eppure alla portata di tutti. Il successo di Slamp sta nella curiosità per i nuovi materiali e per la sperimentazione, perché per noi l’importante è superarsi”.

È anche pensando a questa attitude che i curatori Luca Mazza ed Erika Martino hanno creato il progetto culturale-editoriale di Slamp The Moodboarders Magazine. La rivista online ora è sbarcata nelle librerie sotto la forma di un libro The Moodboarders, Stories of odd design edito da Rizzoli.

Cristina Morozzi, direttore editoriale del magazine e curatrice del volume, ha selezionato progetti straordinari tra i primi 25 numeri del magazine online dal 2014. Artigianalità e cura per la scoperta tecnologica che hanno fatto dell’azienda di Pomezia uno dei fari illuminati, è il caso di dire, tra i produttori italiani.

 

 

Alcuni di questi progetti ve li presentiamo qui.

slamp

Slamp al Teatro della Triennale di Milano.

CHANDELIER

Su progetto di Jacopo Foggini, l’artista che ipnotizza con creazioni scenografiche in metacrilato, Slamp ha realizzato nel 2015 un imponente Chandelier per il Teatro dell’Arte della Triennale di Milano di 4 metri di diametro. L’opera è ispirata, per stile e cromie, al progetto originale degli anni 30 dell’architetto Giovanni Muzio.

 

 

LA TRAVIATA

Slamp La Traviata

La Traviata esposta allo spazio di Wallpaper a Milano, Fuorisalone 2016.

Robert Wilson è uno dei pià avveniristici direttori teatrali attualmente in carica. La sua Traviata rappresentata a Linz nel 2015 ha fatto immediatamente scuola. Da un interesse comune per il “superarsi”, è nata la collaborazione con Slamp per questa serie di lampade,

La Traviata, che è astratta e concreta allo stesso tempo. Visionaria e tetaralmente efficace, la luce nel Lentiflex, il materiale brevettato che riesce a fluidificarla, rende queste lampade delle vere sculture luminose. È l’ultima novità presentata al Fuorisalone 2016 di Milano, la collaborazione regge bene la sfida del tempo perché risulta contemporanea e adattabile a molteplici spazi. Una lancia luminosa che sembra uscita dal palcoscenico per illuminare le case di chi la sceglie.

 

 

 

 

ARIA GOLD

Slamp

Aria Gold di Slamp.

Si tratta di 50 modelli con un’inedita finitura dorata, preziosa e brillante, figlia del design della compianta Zaha Hadid. L’opera comprende una sorgente luminosa a led, luci che trasferiscono le caratteristiche architettoniche della visionaria archistar agli ambienti interni. Aria Gold, realizzata in policarbonato trasparente metallizzato con polvere d’oro brillante, risulta come una nuova scultura contemporanea.

 

 

 

 

 

CHARLOTTE

charlotte

Fuksas ha deisgenato Charlotte.

L’idea di Doriana e Massimiliano Fuksas nasce dal mondo dell’illusione: partendo dalla forma classica del lampadario osa aumentarne volumi, che si moltiplicano all’infinito. La tradizione italiana delle gocce luminose si inserisce in una trama laboriosa, a tratti impalpabile, come quella del nido d’ape, attraverso cui è permesso addentrarsi tramite forme esagonali concentriche. Scenografica e imponente.

 

 

 

HANAMI

Slamp Hanami

Hanami è ispirata al Giappone.

Hanami in giapponese vuol dire “osservare i fiori” ed è il nome di questa linea che rievoca la tradizionale cerimonia giapponese di godere della fioritura dei ciliegi. Per realizzarla a led, ci sono 40 fiori plissettati manualmente e realizzati in Lentiflex, il materiale infrangibile brevettato da Slam che permette di ricreare la preziosità di un diamante. La struttura portante delle lampade è invece in acciaio verniciato e policarbonato.

 

Per info su Slamp qui



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Fashion - 20/11/2017

Sposa romantica e party dress non convenzionali all’Atelier Emé

Atelier Emé ci ha fatto vedere in anteprima la sua capsule Sposa & Party 2018. Il brand è uno [...]

Fashion - 21/09/2018

Madrina di Stokton Federica Pellegrini

STOKTON apre a Milano il primo show-room di vendita interamente dedicato al brand toscano ed è sub [...]

Society - 17/10/2017

Il paesaggio urbano per Marco Memeo è un acquarello

"eLLe come finestra" è il titolo della mostra di Marco Memeo, lartista torinese che ritrae paesaggi [...]

Top