Magazine - Fine Living People
Design of desire

Design of desire - 19/02/2018

Tramandare l’arte del legno, Riva 1920 lo fa ancora oggi

L'ebanisteria brianzola, tradizionale culla italiana della produzione del mobile di qualità, con l'azienda che fa anche design.

La Brianza, il distretto del mobile, l’arte di trasformare il legno in decoro e mobili funzionali per le nostre vite. A Cantù, oltre 100 anni fa, Nino Romano lavorava il legno massello per oggetti di arredo classici. Oggi l‘azienda Riva 1920, che abbiamo visto a Orticolario 2017 con una presenza importante e vicina al mondo del design, ha fatto uno scatto.

L’internazionalizzazione, il rispetto per l’ambiente (da 25 anni i manufatti sono eco-sostenibili) e la promozione della riforestazione, pongono questi mobili in vero legno naturale alla frontiera del progresso nel settore.

riva

L’azienda italiana importa ad esempio cedri profumati, caduti in seguito al maltempo o ad abbattimenti programmati. Oppure i kauri trovati sotto metri di fango che risorgono a nuova vita.

Oggi l’azienda ha varie unità produttive: la 1 dedicata a credenze armadi e librerie; La 2 esclusivamente per i tavoli in legno massello di dimensioni grandi come quello che vedete in foto. La terza unità si dedica solo alla lavorazione del legno di cedro impiegato per la realizzazione di sgabelli, panche e tavolini.

Il presente e il futuro sul mercato sono assicurati da partnership che proiettano Riva 1920 nell’Olimpo del gusto globale. Come quella con Karim Rashid, che ha disegnato la collezione dei legni Riva per Lamborghini, un trittico di professionalità e stile in perfetta sintonia.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Leisure - 03/10/2016

Marina Abramovic al cinema: il Brasile sospeso tra arte e vita

Marina Abramović, una delle artiste più popolari e controverse degli ultimi decenni, approda al ci [...]

Society - 19/11/2018

La Milano di Alessandro Russo alla VS Arte

La città è dipinta, contemporanea ma dipinta come si faceva quando l'arte era anche maestria e isp [...]

Leisure - 13/04/2018

L’Oscar Wilde di Rupert Everett a Torino

Il 33° Lovers Film Festival – Torino LGBTQI Visions (Torino, 20/24 aprile 2018), diretto da Irene [...]

Top