Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 17/07/2018

Anca Stetco, la modella che disegna scarpe

Storia di un brand che nasce da chi la passerella un tempo la calcava in prima persona. E conosce le regole dell'ottimo "cammino".

La scarpa. Un’arte, una passione. La storia del brand Anca Stetco parte dal catwalk nel vero senso della parola. La proprietaria, infatti, Anca, inizia la sua esperienza, il suo percorso nella moda, non dalla “carta e dalla matita”, ma dalle passerelle.

L’ideatrice era infatti conosciuta come modella. Nel 2016, dopo più di 15 anni, Anca ha deciso di combinare la profonda passione per la moda e per il design con il knowh-ow acquisito per realizzare le sue creazioni calzaturiere.

 

Con ANCA STETCO la scarpa diventa una vera e propria protagonista al punto di poterla comparare ad un’opera scultorea. Un prodotto che si colloca tra i confini del fashion e del design, tra arte e portabilità affermandosi come accessorio, must have ed elemento distintivo per chi la indossa. In ogni prodotto di Anca Stetco tali elementi si uniscono e confondo delineandone i connotati distintivi ed iconici.

La ricerca nei materiali unita a quella dei pellami e ad un approccio volto alla sperimentazione delle forme e delle linee porta allo sviluppo di un prodotto che presenta anche caratteristiche di funzionalità e comfort.

Un match sofisticato contraddistingue la collezione dove si notano forme “ardite”, ma adattate delicatamente alla portabilità.  Per quanto concerne le nuance, coerenti alla stagione primaverile ed estiva, prevalgono giallo primrose, rosa tenui da colori più forti e decisi, dai turchesi e da alcune nuance sul tono del bianco e metalliche. La donna a cui si rivolge il brand è una compratrice moderna, impegnata, che vive intensamente la propria vita. Il target di ANCA STETCO è quindi costituito da una donna contemporanea, cosmopolita, lavoratrice e mamma, che ama la vita e tutto ciò che la circonda, una donna che vuole qualcosa di unico, di sofisticato ma allo stesso tempo semplice.

Per il prossimo inverno si nota una forte prevalenza dello stile softbrown. Per questa collezione il brand si è, infatti, ispirato alla natura e la sua incantevole bellezza. Il marchio ha sviluppato una collezione dove confluiscono elementi di un mondo naturale, autentico, illuminato dai colori, animato dai profumi e da meravigliose forme.

Tutti i prodotti della collezione si distinguono per l’associazione di pellami e tessuti nella stessa scarpa. I colori dell’autunno/inverno 2018-19 sono influenzati dal mood crepuscolare, dal richiamo del muschio, al rosso acceso e soft brown tipici dell’autunno, al bianco, grigio, blue navy senza rinunciare alle tinte dark dell’inverno.

Con questa linea il brand vuole fare un tributo alla bellezza e alla gioia che ci trasmette ogni singolo elemento della natura, così come in composizione pittorica. Le linee essenziali e pulite, femminili e seducenti, dominano e scandiscono la collezione  inserendosi in un’atmosfera raffinata e contemporanea.

 

Guardando al futuro il brand si propone di operare nell’ottica di incrementare la produzione, lavorando continuamente sulla ricerca sullo studio del design, in modo sostenibile. L’utilizzo di materiali alternativi, riciclati, riutilizzabili volto alla minimizzazione dell’impatto sull’ambiente con rispetto e innovazione rappresenta elemento a cui ANCA STETCO ambisce.

Le collezioni sono distributie in alcuni store selezionati in Italia all’estero, oppure nello store online www.ancastetco.com/shop

Testo a cura di Francesca Rizzi



Design of desire - 16/05/2018

Arrital, cucine di design e bellezza

Design e funzionalità hanno portato verso un nuovo obiettivo progettuale per il brand italiano Arri [...]

Society - 20/04/2016

Alvaro Soler: “Nella moda e nella vita, preferisco la mescolanza”

Alvaro Soler, con la sua aria da eterno ragazzo barceloneta, sta scalando ancora una volta le classi [...]

Design of desire - 22/04/2018

EditaMateria con Antonio Aricò e “una stanza”

In occasione della Milano Design Week 2018 Editamateria in collaborazione con Antonio Aricò esplora [...]

Top