Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 10/01/2019

Bianchi E Nardi 1946 a Pitti 95 porta la pelle abbinata al cashmere

Un first look alla capsule collection "STIL_NOVO 2020" firmata in collaborazione con il Borgo Cashmere.

La pelletteria di lusso fiorentina incontra la lavorazione creativa dei migliori cashmere. E il risultaoto è sorprendente e di grande impatto. Lo dimostrano le foto del nostro inviato a Firenze, Angelo Alterio, che documentano la presentazione della linea “STIL_NOVO 2020” firmata Bianchi E Nardi 1946 in collaborazione con il Borgo Cashmere, che ha debuttato all’edizione in corso di Pitti Uomo 95.

Da sempre la lavorazione della pelle rappresenta una delle pietre miliari della maison Bianchi e Nardi, fondata a Firenze e l’anno scorso arrivata all’apertura del monomarca. In particolare, uno dei segreti tramandati da ben tre generazioni riguarda la “lucentezza” che viene donata alla pelle di coccodrillo, grazie a un procedimento detto “agatatura”.

I raffinati ambienti del Relais Santa Croce si trovano nel centro storico di Firenze, in un palazzo del ‘700. Tra sontuosi arredi e soffitti affrescati, si svela la dimora Relais & Châteaux dalle atmosfere intime e raccolte tipiche di una casa privata, tra affreschi originali ed elementi di design contemporaneo.

La presentazione della capsule si è svolta al Relais Santa Croce, un palazzo del 1700 trasformato in fedele e rispettoso hotel di lusso nel cuore della Firenze antica. Qui abbiamo visto pezzi unici come Niccolò, un portadocumenti presentato come cartella da lavoro lavorata a mano in pitone, conciata al vegetale on tasca frontale in pure cashmere a trecce multiple. Sono ttutte realizzate a mano e arricchite da preziosi inserti in pelle.

L’emblema della collezione Bianhi e Nardi 1946 con Il Borgo: inserti in Cashmere e pelletteria di lusso.

Questa a lato si chiama DUCCIO ed è una briefcase che fa parte della capsule Collection STIL_NOVO 2020. Si tratta di una borsa da lavoro a mano con tracolla in vacchetta conciata al vegetale. Tasca frontale in puro cachemire, eseguita con trama a incroci trattenuti da treccini in pelle fatti a mano

BACKGROUND – Le capsule collection scaturisce dallincontro di due eccellenze contemporanee ma che insieme vantano 140 anni di storia, quella della Bianchi e Nardi 1946 e il Borgo Cashmere. La collezione che combina il raffinato savoir faire Fiorentino con innovazione e creatività si presenta con sette modelli di borse business e borse da viaggio: una briefcase a mano con tracolla, un pc-folder e un document-holder a mano, una messenger a mano con tracolla, uno zaino, una doctor bag e la sua versione travel entrambe con tracolla, tutte dotate di tasche realizzate in Cashmere che sono il leitmotiv della collezione.

I materiali utilizzati in combinazione con il Cashmere sono il coccodrillo opaco, lucido e nubuk, il pitone nubuk, lo stuzzo opaco e il vitello conciati al vegetale alla maniera antica. La collaborazione tra le due aziende sarà protagonista a partire dall’8 Gennaio di una serie di eventi internazionali che vedranno le due realtà fiorentine presentare la capsule collection Stil_Novo 2020 e le loro collezioni sia a buyer internazionali che al pubblico dei consumatori finali con un attività mirata al servizio su misura.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gabriele Bianchi ( socio Bianchi e Nardi 1946 ) dice: “Due eccellenze contemporanee che affondano le proprie radici tra le antiche arti toscane, unite per la prima volta nella realizzazione di un’elegante capsule collection. Un viaggio emozionante, denso di artigianalità made in italy, che parte da Firenze e che guarda al futuro.”

Fotoservizio da Firenze: Angelo Alterio per The Way Magazine



Leisure - 24/10/2018

A Treviso il “riuso” dell’arte contemporanea

cosa hanno in comune Marcel Duchamp, Damien Hirst, Christo, Rotella, Piero Manzoni, Michelangelo [...]

Design of desire - 11/08/2018

Villa La Califfa, vacanze in una casa d’autore degli anni 60

Luigi Moretti è stato uno degli architetti che ha segnato il Novecento italiano e ancora le sue pec [...]

Leisure - 31/01/2019

Le periferie in foto al nuovo spazio The Warehouse di Milano

Tutti conosciamo il fascino delle ambientazioni post-industriali e a tratti quello della desolazione [...]

Top