Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Fashion

Fashion - 29/10/2018

Francesco Scognamiglio veste Rita Ora

Sono passati 20 anni dall'esordio tra i professionisti della moda e il couturier napoletano ha vestito le più grandi dive.

Anno di festeggiamenti per Francesco Scognamiglio, lo stilista pompeiano famoso nel mondo che nel 2018 ha passato il traguardo dei 20 anni nel business della moda da professionista.

La sfilata della maison per la couture invernale la scorsa estate si è svolta nella celebre piazzetta di Capri, a testimonianza di una genesi e sviluppo del suo successo che parte e arriva in Campania. L’altra sera, invece, al debutto dei live di X Factor, un dei programmi tv più di tendenza d’Italia, lo stilista ha vestito la star internazionale Rita Ora.

Francesco Scognamiglio è nato nel 1975 a Pompei, patria e cuore pulsante della cultura partenopea. Dopo essersi diplomato al Naples College of Design nel 1998, apre la sua prima casa di moda. Un momento fondamentale della sua carriera risale al 1994, quando incontra Donatella Versace a Napoli con la quale inizia un’amicizia e un rapporto di lavoro che durano fino al 1999.

Il suo debutto con la sua prima collezione Couture risale al luglio 2000. La sua prima sfilata di moda si è tenuta a Roma nelle sontuose sale di Palazzo Barberini, dove ha creato una straordinaria miscela di musica rock e ambienti classici, appositamente per l’occasione. Infatti, come colonna sonora per il suo spettacolo, ha scelto una performance dal vivo della band inglese Skunk Anansie, e per la sua passerella la top model Maria Carla Boscono.

Fu nel marzo 2001, tuttavia, che Francesco Scognamiglio fece il suo debutto sulle passerelle della settimana della moda di Milano Moda Donna. La sua collezione è stata un enorme successo, in particolare tra i giornalisti internazionali. La sua donna – seducente ed eterea – personificava un fascino concettuale; non sfacciato e fantasia ma più esclusivo, tendente, collezione dopo collezione, verso la sperimentazione di tessuti alternativi, linee e forme volutamente audaci, ma ancora in sintonia con la sensualità della donna contemporanea.

Nell’ottobre 2002 è stato nominato direttore creativo di Verri, per il lancio della prima collezione donna del marchio proposto in passerella come anteprima durante la settimana della moda maschile a gennaio. Nell’autunno 2008 ha firmato un accordo con il marchio Allegri: il designer è diventato il direttore creativo di un progetto speciale denominato “01.01.09” e ha disegnato per tre stagioni la collezione Donna e Uomo del dipartimento “moda” del marchio. Nel frattempo Francesco Scognamiglio firma una partnership con il marchio privato di Bergamo Kabi Srl che a partire dalla stagione primavera-estate 2008 produce la collezione pret-a-porter del designer.

Rita Ora a X Factor 2018 vestita da Francesco Scognamiglio.

L’obiettivo del designer è quello di presentare al più alto livello il suo stile concettuale e il suo rigoroso metodo sartoriale – caratteristiche distintive del marchio – verso importanti mercati come Stati Uniti, Russia, Europa e persino Medio Oriente e Asia.

Il suo talento e il suo concetto di un lusso decisamente particolare è notato non solo da Suzy Menkes, l’autorevole fashion editor di International Herald Tribune e Vogue UK, ma anche dalla popstar come Madonna, Beyoncé, Lady Gaga, Rihanna, Nicole Kidman , Elisa e la top model Carmen Kass, Bianca Balti e Amber Valletta che apprezzano la creatività del designer italiano indossando il suo outfit. Le ultime stagioni della maison di Francesco Scognamiglio sono state caratterizzate da un’evoluzione rapida e costante grazie al nuovo asset aziendale legato all’ingresso in Asia-Holding Investment “Y-Capital Investment” e grazie ad altri importanti investitori internazionali. Inoltre, l’ultima inaugurazione della Maison è proprio nel bel mezzo del quartiere milanese della moda di Montenapoleone, nel cuore del centro storico, a pochi metri dallo scrittore Alessandro Manzoni non lontano dal teatro “La Scala”.

La Maison di 300 metri quadrati è strutturata come spazio rappresentativo per mostrare il lavoro di Scognamiglio e anche come laboratorio di atelier per creare i capi di Couture che sfilano a Parigi.



Design of desire - 10/03/2018

La sedia Piaval fatta con studio Garcìa Cumini

“A volte l’ispirazione nasce da un piccolo dettaglio attorno a cui prende corpo una forma"  spi [...]

Fashion - 18/06/2018

Bellucci e Di Vaio, la riscossa degli umbri da Dolce & Gabbana

L’Italia che conquista il mondo protagonista di un grande momento per Milano Moda Donna dove Dolce [...]

Leisure - 13/12/2017

Maab Gallery, da Munari a Lieber

Alla Maab Gallery di Milano, nel centralissimo distretto glamour delle 5vie, due artisti di diverso [...]

Top