Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 30/01/2019

Kris Van Assche da Berluti: debutto festoso a Parigi

Dopo Dior Homme per lo stilista della scuola di Anversa è tempo di direzione creativa del marchio francese nella galassia di LVMH.

Kris Van Assche ha debuttato a Parigi a capo del brand Berluti. Il glorioso marchio che fa parte del gruppo LVMH è andato in passerella nella Paris Men’s Fashion week di gennaio 2019 con il creativo belga come responsabile delle collezioni di scarpe, pelletteria, prêt-à-porter e accessori.

Antoine Arnault, CEO della Camera, ha dichiarato: “Sono lieto di dare il benvenuto a Kris Van Assche a Berluti. L’ho conosciuto per diversi anni, ho sempre ammirato il suo lavoro a Dior Homme e non vedo l’ora di lavorare con lui “.

Kris Van Assche dice: “Ho sempre voluto creare ponti tra il savoir-faire, l’eredità di una casa e la mia visione contemporanea chiara. Antoine Arnault mi ha parlato delle sue ambizioni per Berluti ed è con immenso piacere che accetto questa nuova sfida che si adatta perfettamente alla mia volontà e visione. Vorrei anche ringraziare il signor Bernard Arnault per la sua rinnovata fiducia. “

Le foto di questo servizio sono state scattate da Guy Hofman alla sfilata di debutto di Van Assche per Berluti a Parigi, gennaio 2019.

Kris Van Assche ha presentato la sua prima collezione durante Paris Men’s Fashion sulla scorta del successo in qualità di direttore creativo di Dior Homme.

Il designer belga era noto per la sua estetica urbana e minimalista, ed è riuscito a bilanciare tradizione e innovazione in una delle principali etichette di abbigliamento maschile di lusso.

Per Berluti, qualche giorno fa al Palais Garnier di Parigi, una grande folla ha accolto con entusiasmo la proposta del belga che ha rinnovato con rispetto il marchio francese. Poche, limitate incursioni nel mix-match tanto caro allo stilista tra eleganza e sportswear, molto colore, tinte accese come non se ne vedevano da tempo. Ma le linee, quelle sì che son rimaste ancorate nel tradizionale rigore sartoriale francese.

Van Assche ha poi lasciato il marchio nel marzo 2018 dopo 11 anni, e in aprile è stato confermato come nuovo direttore artistico di Berluti, in sostituzione di Haider Ackermann.

Nato nel comune belga di Londerzeel, Van Assche è cresciuto come figlio unico in una piccola città fiamminga. A diciotto anni, ha iniziato la sua formazione presso la Royal Academy of Fine Arts di Anversa, trasferendosi a Parigi quando si è laureato nel 1998 per uno stage di quattro mesi presso Yves Saint Laurent. Qui Van Assche ha lavorato per Hedi Slimane sulla linea Rive Gauche, seguendo lo stilista con Dior nel 2000 per lavorare sulla linea maschile.

Nel 2004, ha lasciato Dior. Con il supporto di amici, ha lanciato il suo marchio di abbigliamento maschile, che ha raccolto l’attenzione diffusa del settore sin dal suo inizio. Nonostante all’inizio avesse una squadra di sole tre persone, il pubblico al suo debutto includeva figure come Suzy Menkes e il marchio andò in magazzino in 150 negozi.

Quando Hedi Slimane è uscito da Dior Homme nel 2007, Van Assche ha sostituito il suo ex mentore nella massima posizione creativa. Nel 2015, il designer ha messo in pausa la sua etichetta dopo venti stagioni, concentrandosi esclusivamente su Dior. Ora il nuovo ruolo da Berluti, conosciuto per la curatissima gamma di pelletteria, accessori e moda prêt-à-porter.



Society - 18/07/2017

Campus Party a Milano i talenti digital incontrano il mondo

Dopo 20 anni di successi in 11 paesi, Campus Party, l’evento internazionale più grande al mondo s [...]

Leisure - 28/10/2018

Andrea Bocelli: “Fall On Me” sarà un nuovo classico

"Le canzoni sono milioni ma le note sono sette. E non è facile trovare canzoni che abbiano dignit [...]

Trends - 18/06/2018

Sondaggio su internet: fa paura il “digital divide”

Il digital divide è l'aspetto dell'avanzata di internet che fa più paura agli italiani. Gli italia [...]

Top