Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 09/03/2016

L’Autre Chose, il sogno italiano sulla via della seta

L’Autre Chose è sempre stato sinonimo di made in Italy con stile, uno di quei marchi “made to impress” con l’utilizzo esteso del glam chic in ogni capo o accessorio. Il brand presenta la collezione autunno/inverno 2016/17 che potremmo definire la collezione delle prime volte; infatti la maison introduce diverse “prime volte” con un occhio ai compratori asiatici.

La collezione si divide in tre parti con le stampe a fare da trait d’union, elemento proposto sia nell’abbigliamento ready-to-wear sia in calzature e accessori.

Collezione Shoes

La cura dei dettagli non può mancare, come si nota nei alle finiture dei tacchi decorati con motivi a treccia.
L’iconico sandalo T-Bar 2113 presenta ora un cerchio oro che deriva direttamente dal logo e diviene un accessorio caratterizzante. Fantasie tricolor colorano francesine, Mary Jane con cinturino alla caviglia e gli stivali.
La prima volta in questa collezione sono i nuovi mocassini Driver, linea dall’ispirazione dandy, caratterizzata dai tacchi color oro e nelle versioni sportive la suola in carrarmato e fascia in borchie tricolore. 

Collezione Ready-to-Weare

Ricami preziosi e tonalità forti distinguono questa linea, ma il punto di forza è il prezioso raso di seta Chinese Fish; mentre i tessuti metallizzati ci riportano al tema della Sparkling Disco.
Nasce in questa collezione la nuova stampa continuativa Cherry&Dog che troviamo anche nelle collezioni Shoes e Accessori. I nuovi cappelli vengono coordinati a guanti in ecopelliccia perfetti per ogni evento.
Altra novità che introduce per la prima volta L’Autre Chose, sono le pashmine in lana e i foulard in seta stampati.

Collezione Handbag

Derivante dall’universo Shoes, le fantasie tricolor sono le protagoniste. La linea Fringe presenta come novità lo zaino, mentre la tote, la messenger e la mini bag sono riviste in due nuove varianti colore.
L’Autre Chose accontenta anche le amanti delle linee più classiche con la linea Bombè, dove possiamo trovare una tote in due misure differenti, una top handles e una mini bag.

Info su: www.lautrechose.com



Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Leisure - 11/08/2017

Il diavolo al Manna e l’acquasanta meneghina

A Milano l'accrescitivo è metafora d'affetto. Corrierone, panettone, pirellone. Matteo Fronduti è [...]

Society - 14/11/2017

Deloitte report: l’arte è in ripresa, soprattutto online

Siamo stati all'Art & Finance conference di Deloitte e abbiamo letto la ricerca esclusiva Deloit [...]

Fashion - 02/03/2016

Vicedomini lo smoking in maglieria

Nasce nel 1962 il marchio Vicedomini; e da allora, Giuseppe, il fondatore del brand, ha vestito l’ [...]

Top