Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 22/02/2018

Maryling e Ottolina aviano tre studenti al mondo della moda

Un contest del brand di caffè italiano ha fatto cimentare giovani creativi con la realizzazione di un grembiule. Che sarà prodotto da Maryling.

hanno realizzato un piccolo e apprezzato sogno ieri a Milano, i partecipanti al contest Caffè Ottolina in collaborazione con la scuola professionale Afol Moda. Gli studenti sono stati scelti per la realizzazione di un grembiule per i dipendenti dell’azienda di caffè, che ha anche dei monomarca aperti al pubblico. E i più meritevoli hanno già incontrato Avsh Alom Gur, il direttore creativo di Maryling che da 8 anni ha internazionalizzato il modo di fare moda in Italia. Il brand è infatti un incontro di saper fare italiano, capitale asiatico, creatività di Avsh che è un talento di Tel Aviv cresciuto a Londra. Maryling è coinvolto perché a settembre nella fashion week presenterà il risultato del contest.

Una panoramica di creazioni per il contest Ottolina Caffè:

Una panoramica di creazioni per il contest Ottolina Caffè. Da sinistra Camilla Fucilli, Beatrice Dalla Rosa, Clarissa Balossi, Marilù Corti.

ITER – 15 studenti hanno partecipato alla progettazione creativa dei grembiuli destinati allo staff di Ottolina Cafè ma solo uno si aggiudicherà il premio di uno stage curricolare di 300 ore presso l’azienda di moda internazionale Maryling. Caffè Ottolina ha svelato che i finalisti sono Beatrice Dalla Rosa, Marilù Corti e Francesca Randisi. La giuria ha valutato su tre criteri: funzionalità, coerenza al brand, tone of voice.

Il direttore creativo di Maryling con le finaliste del concorso di Ottolina Caffè.

Il direttore creativo di Maryling Avsh Alom Gur con le finaliste del concorso di Ottolina Caffè.

Gli studenti hanno dovuto disegnare un grembiule dedicato allo staff dei punti vendita Ottolina Cafè su un tessuto facilmente lavabile e stirabile, tonalità scure in linea con la palette Ottolina, una proposta con e una senza pettorina, entrambe lunghe sino al ginocchio, la tasca laterale come caratteristica aggiuntiva.
Foto d’apertura: la creazione di Clarissa Balossi.



Fashion - 28/02/2016

Alexandra Alberta Chiolo: Le Albertine sono scarpe camaleontiche

Alexandra Alberta Chiolo ha inventato scarpe camaleontiche. Le Walking Gum della linea Albertine Pop [...]

Society - 12/04/2019

Città della pizza a Roma, un’esperienza culturale

La pizza ormai è una vera esperienza culturale, simbolo di identità e di tradizione. Per questo a [...]

Design of desire - 28/03/2018

Cells Intermotion, il design per il cortile dell’università

Ogni anno per il Fuorisalone a Milano uno degli appuntamenti più attesi è quello delle "attrazioni [...]

Top