Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 03/11/2017

Melissa Satta come non l’avete mai vista: disegnatrice di moda

Con due collezioni inedite la modella ha voluto prestare la sua creatività a due marchi: Bata per le scarpe e Changit per il beachwear.

Da soubrette a disegnatrice di moda. Melissa Satta è corteggiata da innumerevoli stilisti ma ha deciso quest’anno di prestare la sua creatività a soli due marchi: Bata per le scarpe, e Changit per il beachwear.

Siamo stati alle presentazioni di entrambi i lanci e a giudicare dall’interesse della folla che è accorsa, queste nuove linee saranno sicuramente un successo.

Melissa in posa davanti alla sua campagna pubblicitaria per Changit.

Melissa in posa davanti alla sua campagna pubblicitaria per Changit.

CHANGIT – Melissa ha disegnato la sua prima collezione beachwear per CHANGIT, presentato al White edizione autunno di Milano. Si tratta di una linea di bikini e costumi interi abbinati a fuoriacqua e accessori pensati e ideati dalla presentatrice tv e modella per la prossima estate 2018. Il bianco e il nero segnano l’inizio della stagione estiva per un abbinamento acromatico caratterizzato da stampe, lavorazioni ad uncinetto e passamanerie che ricordano i popoli nomadi; il sabbia, trait d’union di questa parte di collezione, predomina negli accessori realizzati in canvas e nei profili dei costumi. Il “viaggio” prosegue attraverso un ‘esplosione di colore: dal verde al blu elettrico, dall’arancio al bordeaux con accenti di fuxia e giallo fluo; con stampe sia su fondo bianco con tratti neri e colori acquarellati, sia con motivi e geometrie etniche.  I dettagli sono curati al fine di impreziosire ogni pezzo e anche le forme cambiano: la sgambatura è più evidente, il triangolo è sempre più minimal, dando spazio a stringati, volants e trasparenze di ciniglia. Anche per gli accessori, la luce e il colore sono i protagonisti, via ibera così a borse in paglia e baguette in paillettes. Da questi giochi di colori si passa ad un total black alternato ad un caldo maculato nei capi stampati. I fuoriacqua sono ampi e fluidi, talvolta trasparenti e spesso chiusi da un accessorio/gioiello dorato. Nella collezione c’è anche una parte dedicata all’activewear d’ispirazione statunitense. Tessuti con spalmature metalliche sono abbinati alla ciniglia nei toni pastello.

BATA – Per il glorioso marchio di Losanna, Melissa Satta ha preparato la capsule collection in edizione esclusiva e limitata “Melissa Satta x Bata”. My Shoes First è un claim forte che si fa portavoce dei desideri di tutte le donne. Le scarpe diventano le uniche vere protagoniste della creatività sfrontata e di grande impatto, un mantra di chi sa cosa significa indossare ai piedi un piccolo tesoro. Sono divise in vari “mood”. C’è quello Romantic Venice, che ha delle delicate rouches  che incorniciano stivaletti, stivali e décolleté, tutte incentrate sulle sfumature di rosso. C’è Shiny 80, in omaggio all’esuberanza anni Ottanta, con  gli intrecci di lurex che Melissa ha voluto inserire nella collezione, con riferimento alla voglia di dance di quegli anni. C’è poi Rock Allure, con bikers con cinghie e fibbie indicate per un look metropolitano.

melissa design



Design of desire - 25/07/2017

Melogranoblu e le lampade di design da tavolo

Un unico pezzo di vetro soffiato da meticolosi artigiani: melogranoblu, azienda di design nel setto [...]

Design of desire - 26/03/2018

Ecovillaggio a Buccinasco, le nuove regole dell’edilizia

Un Ecovillaggio alle porte di Milano, precisamente a Buccinasco, che segue le regole del rispetto am [...]

Fashion - 23/05/2017

Beauty Bridal Trend 2018, all’Orto botanico di Brera la magia delle spose

Le spose chiedono consigli e si affidano a tanti professionisti per la realizzazione del loro sogno. [...]

Top