Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 16/01/2018

Miguel Vieira ritorna all’uomo rock

Il movimento culturale che non tramonta. Ma si declina attualizzato con lurex, borchie, slim fit e tanto stile.

La collezione Uomo Autunno/Inverno 2018-19 di Miguel Vieira viaggia a suon di rock & roll. Lo stilista portoghese ha immaginato la scoperta di nuovi luoghi e nuove culture per il suo uomo curioso traveller del nuovo secolo con uno stile di vita che crea un linguaggio e un movimento culturale di stile e irriverenza, tradizione e libertà.

Gli abiti prediligono quindi il nero caviale; blu navy; verde oliva con dettagli oro, come nella migliore tradizione rock. Massicce e sovrapposizioni nei volumi senza tradire la classica silhouette slim che fa tanto rock. Così come non mancano le icone materiche di sapore vintage che sono ormai ever green della trasgressione: jacquard; lurex; rete; tessuti tecnici stampati; faux fur.

Un tema perfettamente in accordo con le origini e i simboli glamour del marchio che in 25 anni di militanza nelle frange più luccicanti del fashion world è diventato sinonimo di eleganza e innovazione. L’ambientazione notturna e a tratti ironica (dettagli in pelliccia e gonne per uomo) è particolarmente adatto al dna delle collezioni Vieira.

I dettagli cult della sfilata sono stati i capi sovrapposti e accessori; accessori per un look urban e utilitario; pettorine. Per l’autunno prossimo gli accessori immancabili sono tutti quelli dell’immaginario rock: stivali borchiati; utility bag; marsupi; zaini in pelle; borse a mano.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 27/09/2017

Il tessuto come arte, dalla Ratti al Palazzo Te

I migliori tessuti di qualità vanno a museo. Giusto così, visto che Antonio Ratti è un vero simbo [...]

Society - 22/02/2018

Le foto all’ingresso dei party: “Lei non sa chi sono io!”

Sorridiamo e sgomitiamo tutti al suon di "Lei non sa chi sono io!". Fantasioso e azzeccato che quest [...]

Leisure - 26/09/2017

Patricia Urquiola e Morgan a If! Italians Festival

Un Festival dedicato alla creatività italiana e mondiale come non se ne vedono in altre parti del m [...]

Top