Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 04/03/2016

Raffaela D’Angelo, il beachwear si evolve nel prêt-à-porter

Raffaela D’Angelo, maison con sede nel Milanese, è oggi un brand in piena evoluzione. Nel 2006 ha debuttato con la sua prima collezione beachwear totalmente made in italy, composta da bikini, costumi interi e abiti da spiaggia si conferma da subito leader nel settore. Da qui, le creazioni di Raffaela D’Angelo si sono diffuse molto rapidamente in Italia, per poi approdare anche in altri mercati europei grazie alla sua qualità nei tessuti e al suo design di impronta italiana. Sino ad arrivare a presentare quest’anno, durante la fashion week di Milano, la sua prima collezione prêt-à-porter autunno-inverno 2016/17.

Raffaela D’Angelo, fondatrice del brand e fashion designer, si presenta al debutto con una collezione dalle linee eleganti e chiaramente ispirate al suo passato.

La linea infatti, richiama le texture e le forme dell’abbigliamento da spiaggia; look total white (caratteristica estetica del brand) si contrappongono a look total black scambiandosi con look multi-cromatici.

Inserti in pizzo arricchiscono le maglie e i mini abiti proposti, ricami e frange donano ai capi l’ultimo tocco di esclusiva femminilità.

Jacquard di lana, pantaloni ispirati agli anni ’70, tute e maxi scialli, bluse e t-shirt in seta svolazzante vanno a completare una collezione in cui la filosofia originale della casa continua a trasparire.

Con questa collezione sicuramente le esigenze di una donna ecclettica e dinamica, che non rinuncia ai dettagli romantici per esaltare la sua femminilità, vengono appagate. Proprio come quelle di una creativa che dall’essenzialità dei capi da spiaggia è passata agli abiti da sera, rispettando il dna del marchio che ha lanciato.

Info sul sito: www.raffaeladangelo.com



Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Fashion - 24/09/2016

La Perla, Julia Haart porta la liberazione nella lingerie

La Perla è sulla strada dell'aggiornamento dei miti. Uno dei capisaldi del made in Italy, fonda [...]

Design of desire - 21/11/2017

Dentro il Louvre di Abu Dhabi, design e arte dal mondo

Louvre Abu Dhabi ha aperto questo mese le sue porte con una sfarzosa cerimonia, un sollievo dopo 15 [...]

Leisure - 20/11/2017

Gli Incontri in bianco e nero di Paolo Roversi

La matrice giornalistica dell'arte fotografica di Paolo Roversi non è mai venuta meno. Nato a Raven [...]

Top