Magazine - Fine Living People
Fashion

Fashion - 23/08/2016

Tricot Chic, cinque modi di dire inverno con il knitwear

C'è il dandy maschile rivisitato e il British vintage dei mercatini. Ma soprattutto il rigore e la pulizia del Nord Europa e dei ghiacci.

Tricot Chic knitwear si è sempre presentato come il “luxury del made in Italy” e nemmeno per il 2016/2017 si smentisce.

Il marchio di knitwear femminile d’alta gamma, che da Paderno d’Adda in lombardia conquista i mercati più ostici (come gli Usa e la Scandinavia) manda nei negozi in queste settimane una collezione invernale ricca di materiali pregiati e lavorazioni d’avanguardia.

La collezione si compone di 5 linee principali oltre a TCEXENCE, una capsule che mischia tessuti e intarsi.

Il tratto distintivo sono ovviamente i pregiati filati che il marchio di maglieria Tricot Chic ha sempre prediletto: mohair e cachemire abbinati a soffici pellicce.

 

Le 5 tematiche del prossimo inverno si rivolgono a profili ben determinati di lifestyle e gusto:

INTRECCIO, filati ipertecnologici e inserti in pelliccia

DAILY BLACK&BEIGE, grande Nord con i suoi alberi sbiancati

LINGERIE, seta plissè e pizzi sui toni del rosa e del nero r

BRITISH VINTAGE, maglie in lana grossa e paillettes sapientemente abbinati a inserti in pellicce multicolor

DANDY mondo maschile reinterpretato in una versione femminile

 

TCEXENCE è la capsule collection che Tricot Chic propone per l’inverno con materiali preziosi, inserti in pelliccia dai colori fluo, fili di cachemire tweed dalle tinte forti e di grande impatto visivo. Ambiziose scelte stilistiche che riportano alla Street Art più raffinata.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 22/07/2016

Citco ad Art Basel ha riportato il genio di Zaha Hadid

Citco e Zaha Hadid, un binomio che resiste oltre la vita. L'azienda veronese di lavorazione di m [...]

Leisure - 18/01/2018

Taste Of Courmayeur chef ad alta quota

Il festival degli chef, dopo Milano e Roma, si sposta ai piedi del Monte Bianco e diventa Taste of C [...]

Leisure - 15/03/2018

Elton John è Revamp (e pure Restored)

L'artista singolo inglese con maggior influenza nel panorama pop internazionale è sicuramente Elton [...]

Top