Magazine - Fine Living People
Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.


Gallery - 15/04/2017

Roy Roger’s rilancia con il jeans sartoriale

Tagli sartoriali pe ril denim, maglieria dalla Toscana e total look di eleganza made in Italy. La collezione per il prossimo autunno/inverno 2017/2018.

Per la collezione uomo del prossimo autunno/inverno 2017/2018, Roy Roger’s punta all’eleganza sartoriale.

Il gruppo Sevenbell, pioniere nella produzione del denim dal 1952, ha lanciato allo scorso Pitti Uomo la nuova capsule Roy Roger’s + Liverano&Liverano, il primo jeans in stile sartoriale, risultato di un dialogo tra due storiche aziende fiorentine appartenenti a mondi diversi ma con punti in comune. I capi stanno per arrivare nei negozi, con le loro innovative lavorazioni legate alla tradizione sartoriale, come quella di Antonio Liverano, e la creatività innovativa sul denim di Roy Roger’s, sotto la direzione di Guido Biondi. A fare la differenza: taglio, fili, fodere, impuntura. Il nuovo jeans è, infatti, costruito secondo i canoni di Antonio Liverano nell’altezza più bassa della cintura e del cavallo; per le tasche posteriori stondate; per i passanti della cintura inseriti nel taglio vita; l’impuntura verde a contrasto e le fodere interne in cotone fantasia dall’Archivio storico Liverano&Liverano. Il nuovo jeans ha un packaging speciale in crine di cavallo, la tela di rinforzo usata in sartoria nelle giacche.roy rogers the way magazine

Sempre per il prossimo inverno la collezione del marchio denim made in Italy propone il sottotraccia degli accostamenti insolitidel denim con tessuti e fantasie appartenenti ad altri mondi – che prevede l’interpretazione del capo vintage, trasformandolo in un look raffinatocontemporaneo.

Nella Sezione Denim, nuove proposte per le linee Superior, ispirata a modelli e tessuti dall’Archivio storico Roy Roger’s ma reinterpretati in chiave moderna; Deluxe, che ha dettagli tecnici più grintosi; e per la capsule RR’S dove i particolari diventano lo stile. L’ispirazione militare è uno dei temi guida dei capospalla sportivi. Cosi il peacot, realizzato jacquard in lana con disegno camouflage, è chiuso da bottoni gommati con il simbolo della marina militare; i parka in cotone, hanno patch termosaldate ispirate alle uniformi della seconda Guerra Mondiale; i nuovi bomber, in raso-nylon bordeaux o nero, mostrano patch militari ricamati in tono. Compelta la proposta la maglieria made in Tuscany, con capi che hanno dettagli in denim e saranno venduti all’interno di piccolo tubo in color cartone.

 

 

Top