Magazine - Fine Living People
Gallery

Questo slideshow richiede JavaScript.


Gallery - 31/05/2019

Suoni e danze, c’è Andy Bluvertigo a ricordare David Bowie

In concerto a Monza si sono visti pure Sergio e Livio della band, gli amici Saturnino e Nikki di Radio Dj. Il repertorio intramontabile e pure una mostra di quadri e vinili.

Non è stato solo un concerto di grandi professionisti del pop. Si è trattato di una festa in teatro dedicata al Duca Bianco David Bowie, messa in scena con grande estro da Andy Bluvertigo, il polistrumentista cantautore (e anche visual artist) che per una sera a Monza, ha trasformato il Teatro Manzoni in un altare votivo al genio del pop inglese.

David Bowie non era soltanto musica, ma soprattutto arte avvolgente che si esprimeva in varie forme. Ecco perché le proiezioni dello show recavano icone disegnate dallo stesso artista monzese che con i suoi White Dukes, ha ripescato nello sterminato repertorio bowiano dagli esordi glam rock alla fase industriale anni 90 che ha influenzato non poco proprio i Bluvertigo.

Al Teatro Manzoni di Monza il 22 maggio 2019 è andato in scena, presentato da Petra Loreggian e Marco Maccarini, un best of live con illustri ospiti: Saturnino, Livio e Sergio dei Bluvertigo, Nikki di Radio Dj. Nel video che vi mostriamo ci sono stralci di HEROES, FAME, ASHES TO ASHES e della suggestiva dance performance di Lilly Lilitchka che richiama gli insegnamenti di Lindsay Kemp, che forgiò lo stesso Bowie all’inizio della sua carriera.

Lo spettacolo, organizzato da Qui Donna SiCura (sodalizio da anni impegnato nella Breast Unit del San Gerardo) per raccogliere fondi per il progetto Hospice e Paese Ritrovato gestiti dalla Cooperativa La Meridiana. Alberto Linari (tastiere), Alessandro De Crescenzo (chitarra), Marco Vattovani (batteria), Max Pasut (basso) e Nicole Pellicani (voce).

Nel foyer tanta ammirazione e selfie a profusione per le opere di Andy che richiamano Bowie di vari periodi e i cimeli portati da Carlo Lecchi (presidente Associazione Vinile Italiana) che Andy chiama “il Noè dei vinili”.

Foto e video di Christian D’Antonio per The Way Magazine



Top