Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Leisure

Leisure - 20/09/2016

Alcantara a Palazzo Reale, a Milano si ridisegna l’Appartamento del Principe

Il materiale di tessuto sinonimo del made in Italy in mostra: Ho Visto Un Re, una sintesi di creatività dal teatro al suono alla moda. La nostra anteprima.

L’Alcantara è un materiale assimilabile al tessuto che ha grandi prestazioni per rivestimenti indoor e outdoor. Ora è celebrato, nei mille suoi utilizzi, nella mostra milanese Ho Visto Un Re, una sintesi di creatività dal teatro al suono alla moda che apre oggi a Palazzo Reale a Milano.Alcantara ho Visto Un Re Palazzo Reale Milano (3)

La mostra consta di 10 stanze dell’Appartamento del Principe reinventate da 9 designer che hanno utilizzato l’Alcantara per ridisegnarle. Vi stiamo parlando di una mostra di un materiale ma anche della creatività che può ispirare, una selezione di opere inedite di grandi dimensioni concepite appositamente per le sue sale. Sculture, fotografie, abiti, installazioni e performance sono posizionate in modo da far vivere le stanze e dare allo spettatore l’idea “che gli artisti siano stati qui a incontrarsi e stare insieme, parlare e lavorare approfonditamente con il materiale, ispirazione per tutti e origine di irriverente creatività”, commenta Davide Quadrio, curatore della mostra.

L’idea regge ed è spiazzante, ma vi avvertiamo: non è una mostra convenzionale, è una mostra di allestimento e sorpresa, che parla soprattutto ad addetti ai lavori che con l’Alcantara, uno dei materiali simbolo del made in Italy dalla moda al design, si sono cimentati.

Gli artisti sono: Maurizio Anzeri, Arthur Arbesser, Paola Besana, Gentucca Bini, Matthew Herbert, Taisuke Koyama, Francesco Simeti, Adrian Wong & Shane Aspegren.

LE STANZELa seconda stanza dedicata a due lavori di Arthur Arbesser è una favola con il principe ranocchio rappresentato da una fontana rivestita di Alcantara stampata con un motivo a nuvole, nella cui acqua ognuno si può specchiare. Sei figure degli scacchi, di proporzioni umane e agghindate con accessori in Alcantara disegnati da Arbesser, seguono le mosse del re. Molto d’impatto l’opera ispirata al teatro di Francesco Simeti che omaggia Xanadu, la città edificata da Kublai Khan e raccontata da Marco Polo. In una stanza ci sono delle quinte in movimento che rappresentano terre esotiche che scorrono come in un teatrino settecentesco (foto d’apertura di questo servizio). Alcantara_HO_VISTO_UN_RE_Palazzo Reale Milano

A chiudere il percorso espositivo Ci ha visto un re, l’opera a quattro mani di Adrian Wong & Shane Aspegren, dove la stanza è trasformata in un labirinto articolato che impedisce di raggiungere la guardia reale, della quale spuntano al di sopra dei cespugli e delle mura, ricoperti di foglie e festoni in Alcantara, solo cappello e baionetta.

I costumi delle performance sono stati realizzati per Adrian Wong & Shane Aspegren da Arthur Arbesser e Gentucca Bini.

L’AZIENDAAlcantara, nata nel 1972 (sede a Milano e produzione a Nera Montoro, in Umbria) è da anni impegnata a promuovere il concetto di “beauty everyday”, un dettaglio che potrà aiutarvi a considerare sotto la giusta luce le stanze che visiterete. Dice Andrea Boragno, ad di Alcantara: “La bellezza, risultato della combinazione di una serie di fattori – estetica, piacere sensoriale e tecnologia nel rispetto dei valori sociali e ambientali – è un bene di cui fruire in ogni singolo momento della propria vita e giornata”.

 

Ho visto un re è una mostra promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura,
Palazzo Reale e Alcantara nell’Appartamento del Principe
dal 20 Settembre al 23 Ottobre 2016, visitabile gratuitamente

per info qui e qui



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 18/01/2018

Ludovic Baron, l’artista che espone nei monumenti

Ludovic Baron è un artista-fotografo che abbiamo scoperto per il suo lavoro con Ama Pure ma che ha [...]

Luxury - 26/03/2018

Rimac C_Two con ironia torna la prima hypercar elettrica

Alla fine del 2017 gli appassionati di automobili sono rimasti scioccati quando nel programma prodot [...]

Travel - 11/07/2017

Un atollo privato alle Maldive per Four Seasons

La catena Four Seasons Hotels and Resorts sorprende i suoi ospiti affezionati inaugurando il primo r [...]

Top