Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 01/10/2018

Caffè Napoli, l’oro di una città in una tazzina

Sono 17 punti vendita a Milano, uno a Londra e presto in altre parti del mondo. E poi si passerà alla pasta.

Dimenticatevi Pino Daniele, il folklore di piazza Plebiscito e dintorni e tutta la mitologia che sul caffè napoletano ha costruito un universo. La storia di Caffè Napoli è la prima vera storia di export di un rito partenopeo dopo la pizza. Sì, perché finora nessuno si era mai addentrato nella spiegazione (ed “evangelizzazione”) del gustare la giusta “tazzulella” al di fuori delle conosciutissime caffetterie campane.

Complice l’Expo di Milano, l’avanzata di abitudini distorte e forse un pizzico d’orgoglio partenopeo risvegliatosi ma mai sopito del tutto, nel 2015 il franchising del caffè ha preso forma. Inizialmente da un’idea di tre imprenditori: Francesco Fiandra, Mauro e Fabio Compagnoni.

L’obiettivo era esportare la tradizione dell’espresso napoletano in Italia e nel mondo. Il format si basa su molteplici caratteri di unicità sia per quanto riguarda l’offerta dei prodotti sia per gli elementi estetici: banco filo strada, pareti che richiamano il blu del mare, maioliche di Vietri costumizzate per Caffè Napoli, la boutique Caffè Napoli (spazi espositivi dove il cliente può visionare e acquistare i prodotti “Cremoso”).

Il concept vuole rivoluzionare il classico bar anni ’80. Tutti i locali richiamano da vicino la classica casa napoletana. Elemento fondamentale per la qualità dell’espresso che si gusta attualmente nei punti vendita italiani e mondiali è la Macchina a leva.

“Per noi è fondamentale che il nostro personale sia tecnicamente preparato a servire il miglior espresso possibile“, ci dice Vincenza Ferraioli Chief Marketing & Communication Officer di Caffè Napoli. “I nostri “caffè speciali” o i semplici rispetano uno dei valori fondamentali di Caffè Napoli: la cordialità verso il cliente, la capacità di rappresentare la cultura napoletana del caffè come “rito”giornaliero. Un momento di relax, condivisione, cordialità. Il nostro personale viene formato attraverso la “Scuola Caffè Napoli”, il fiore all’occhiello dell’azienda: accanto a teoria e pratica del banco caffè, i dipendenti della catena apprendono il mood e l’attitude dell’azienda e la sua filosofia”.

Il cliente viene accolto e coccolato, il caffè deve essere sempre perfetto, il sorriso è il biglietto da visita.

A breve ci saranno anche nuovi eventi: lancio miscela “Meraviglioso”, una nuova miscela custom per Caffè Napoli.

LA MISSION – L’obiettivo della catena è di creare un diverso concetto di luogo di degustazione: una catena internazionale dal design contemporaneo, dove l’unicità dell’espresso napoletano è accompagnata da una selezione molto ristretta di cibi di alta qualità tipicamente italiani. Il core (leggetelo o in inglese o in napoletano, fa lo stesso) del progetto è l’espresso napoletano prodotto dalla torrefazione GV Caffè di Napoli che ha creato una miscela ad hoc, denominata “Cremoso”, esclusiva per Caffè Napoli e che è disponibile in grani, macinato o capsule compatibili. Gli elementi distintivi e vincenti del format sono la sua scalabilità (locali che vanno dai 10 ai 200mq con una media di 60mq), la qualità dell’espresso, l’offerta di 20 prodotti di caffetteria “Speciale” (caldo/freddo), accompagnata da pasticceria dolce e salata della tradizione napoletana.

DOVE SONO – Ad oggi i punti vendita sono 18 di cui 17 su Milano e 1 su Londra. Il piano di sviluppo in Italia prevede l’apertura di 110 locali diretti in 5 anni di cui 15 di questi saranno Caffè Napoli – Pasta Bar. Le prossime aperture sono previste a Bergamo / Torino / Firenze / Verona.

Il format è stato presentato al Mapic 2018 di Miano. La strategia per l’estero prevede la collaborazione con local partner, sia per punti vendita puramente caffetteria che per punti vendita Caffè Napoli – Pasta Bar. Aree di interesse sono Middle East e America, dove l’insegna ha già attivato canali. Per l’Italia sono già attivi 6 franchising con diverse modalità di affiliazione.

Per dare completezza all’intero progetto Caffè Napoli nasce nel marzo 2018, il Pasta Bar che ha come punti di forza locali di 200mq con almeno 50 coperti, cucina a vista, anche qui vi sarà la proposta di pasticceria napoletana anche salata in affiancamento ai main products quali pasta fresca e sughi. Il Pasta Bar propone un menù pasta strutturato su prodotti del Pastificio Leonessa di Napoli. Sarà possibile scegliere una portata di pasta fresca tra i vari formati proposti, a sua volta abbinabile con una delle referenze di sughi fra quelli presenti nel menù. Il cliente potrà così scegliere l’abbinamento che preferisce. Al piatto sarà possibile affiancare un calice di vino. Il primo Pasta Bar è il punto vendita diretto di Via Pisani a Milano, il prossimo Pasta Bar sarà aperto entro il 2018.

Quantitativi venduti: più di 10.000 caffè espresso per giorno. Esigenza per l’estero: rispondere alla richiesta di prodotti tradizionali napoletani quali pasta fresca, sughi e miscela caffè. Infatti, tali prodotti saranno poi venduti presso i futuri Caffè Napoli e Caffè Napoli – Pasta Bar. Inoltre, si intende garantire questi prodotti in take away.

PUNTI VENDITA – MILANO· Largo la Foppa, 1· C.so di Porta Ticinese, 14· Via Giardino, 1· Viale Monte Nero, 71· Corso Magenta, 29· Foro Buonaparte, 53· Via Turati, 40· Via Vittor Pisani, 6· Largo Augusto, 8· Via Marghera, 39· P.zza Alvar Aalto – Porta Nuova· Via Santa Croce, 4· Viale Coni Zugna, 63· Corso di Porta Vittoria, 40· Via Vigevano, 1· Via Vitruvio, 38· Via Pirelli, 11

LONDRA:31B Goodge St. Fitzrovia London W1T 2PP



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Luxury - 14/11/2017

David Hervé arriva a Milano con le ostriche di lusso

David Hervé, l'allevatore di ostriche più famoso, arriva a Milano il 16 Novembre per l'unica tapp [...]

Leisure - 18/06/2018

Elvis Days a Treviso, un mondo indietro di 50 anni

La cosa strabiliante di un raduno dedicato a un'icona degli anni 50/60 come Elvis Presley è come si [...]

Fashion - 27/06/2017

I nuovi tessuti di Elventy seguono il corpo

Ci sono nuovi tessuti per le linee morbide nella collezione uomo Eleventy spring summer 2018, una mo [...]

Top