Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 22/11/2018

Eros Ramazzotti: “Ci vuole ottimismo nella vita”

Dal 23 novembre il nuovo album in 100 paesi del mondo e dal 17 febbraio nei cinque continenti con il tour mondiale.

Onestà e ottimismo non devono mancare nella vita ed Eros Ramazzotti lo ribadisce, in chiavi diverse, al lancio del suo nuovo album a Milano. La Polydor gli ha affittato finanche un castello per ospitare il ritorno discografico con “Vita ce n’è”. Interpretiamo con onestà la dedica all’amico fraterno Pino Daniele: Eros nei mesi scorsi era stato l’unico dei vip commossi a ricordare l’amico dicendo proprio tutto. Anche quel fraintendimento derivato da un tour all’estero fatto assieme negli anni Novanta, anche di quei silenzi tra loro, solo colmati dall’amicizia, più recente, delle loro figlie.

E l’ottimismo poi, che è un attributo che non ti viene in mente quando pensi al suo viso naturalmente imbronciato che ha stregato milioni di fan nel mondo, comunque c’è. Quando l’intervistatore d’onore Pippo Baudo gli chiede da dove arriva il titolo del disco, il cantante romano gli dice: “Perché bisogna dare un segnale d’ottimismo, ce n’è bisogno”.

E scorrendo la tracklist del disco, 14 nuove canzoni, compresa la canzone di lancio omonima, c’è anche una ballad candidata a diventare un nuovo classico del repertorio di Eros, “In Primo Piano”. Gliel’ha scritta l’amico  Lorenzo Jovanotti ed è sintesi di una bella poetica lirica e strumentale (al piano) che ben si addice ai due amici che dagli anni 80 sono arrivati con credibilità artistica al pubblico fino a ora.

Del disco il cantante dice che “L’ amore è il centro di tutto l ’ottimismo in cui si può ancora credere”.

Un progetto discografico ricco di nuove collaborazioni e importanti featuring internazionali. Il primo è con la vincitrice del premio Best New Artist ai Grammy Awards 2018 , ai vertici della classifica mondiale degli artisti più ascoltati su Spotify , Alessia Cara con cui duetta in Vale per sempre , una dichiarazione d’amore che non ha paura del tempo.

« E ’ un sogno che si realizza – ha dichiarato la Cara – sono felice di poter cantare con Eros! ».

L’impasto tra l’inconfondibile voce di Eros e le sonorità vellutate di Alessia Cara è semplicemente perfetto. Il secondo in Per il resto tutto bene, vede la partecipazione della star più brillante del panorama tedesco e conduttrice televisiva Helene Fischer, nominata donna dei record  in Germania dove il suo album Farbenspiel, è stato il più venduto di tutti i tempi. Un brano la cui tessitura strumentale si inspessisce frase dopo frase: a un inizio apparentemente tranquillo di accordi al pianoforte si aggiungono improvvisamente sonorità distorte, cori, ritmica e un magnifico assolo di chitarra che porta l’nconfondibile firma di Michael Landau.

E infine, il duetto con Luis Fonsi, il cantante che ha infranto ogni record e che con Despacito , è diventato l’artista con pi ù visualizzazioni della storia. Per le strade una canzone è un inno alla musica, alla condivisione, al divertimento che trovano nelle buone vibrazioni del ritmo latino in levare, la perfetta espressione.



Design of desire - 03/10/2018

Prince, dining room principesca

Fascino e lusso sempre più proiettati verso un design minimalista e contemporaneo per Formitali [...]

Leisure - 31/01/2018

I Propaganda e l’arte di fare gli album

C'era una band negli anni 80 che dalla Germania si fece conoscere in tutto il mondo per la sua conce [...]

Trends - 23/01/2018

Rap italiano secondo Squadrati: “2018 nel segno della contaminazione”

Tra i dieci artisti più ascoltati su Spotify nel 2017 in Italia sette sono rapper. Un cambio epo [...]

Top