Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 09/04/2019

“Hollywood Din Din”, a teatro Lucia Pradelli su testo di Enzo Latronico

La firma del nostro magazine ha scritto uno spettacolo sui grandi classici di Hollywood che ha avuto molto successo a Piacenza.

“Hollywood Din Din” è il nuovo spettacolo portato in scena con successo dalla swinger Golden Din Din al Teatro Trieste 34 di Piacenza. Uno show tutto nuovo, scritto su misura dal giornalista Enzo Latronico, appositamente per lei, al secolo Lucia Pradelli. La firma di The Way Magazine, che per il nostro giornale online si occupa di temi legati all’eleganza e cinema, ha creato uno spettacolo nel quale si fondono passione e amore per il mondo del cinema hollywoodiano. Uno spettacolo sui generis che nasce quasi per divertimento e si concretizza dando vita ad un personaggio che attraversa gli anni più pericolosi ma anche affascinanti dell’America pre e post bellica.

Golden accoglie il pubblico, nella prima parte della pièce, presentandosi come una musicista impegnata in un’orchestra jazz tutta al femminile che nel 1929 si prepara a partire in tour per la Florida “arruolando” tra le proprie fila altre due musiciste, o meglio, due spiantatati musicisti che a causa di forza maggiore sono costretti a fuggire travestendosi da donna. Ricorda qualcosa? Certo, proprio quello. “A qualcuno piace caldo” si trasforma in un episodio della vita di Golden raccontato come un ricordo divertente che appartiene ormai al passato. Il pubblico è immediatamente rapito da “I’m sitting on top of the world”, la prima canzone che introduce la performer, prima di venire catapultato nelle atmosfere hollywoodiane richiamate dai brevi monologhi che ripercorrono le tappe fondamentali del film. Una scenografia minimale è la giusta cornice per l’interprete al centro della scena che passa con nonchalance, da un vestitino anni ’30 ad una divisa militare anni ’40, da un tango a “The apple tree”, da un’orchestra al ponte di un sommergibile.

“Operazione sottoveste” è il secondo film di riferimento, e seconda parte dello spettacolo, che vede la nostra eroina destreggiarsi con esperienza infermieristica nel corpo delle ausiliarie imbarcata suo malgrado a bordo di un sottomarino rattoppato quanto basta per farlo galleggiare. I ricordi della nostra si fanno sempre più divertenti quando racconterà dell’affondamento di un camion al posto di una petroliera giapponese e di quando, a causa di una fuga rocambolesca, il sottomarino rimase colorato di rosa a causa dell’antiruggine.

Golden Din Din si è divertita e ha divertito mostrando di sapersi destreggiare, non solo tra marinai schiacciati dentro un sommergibile, ma anche con i grandi classici di Hollywood citando e cantando come fosse catapultata ella stessa in uno show del Rat Pack.

Uno spettacolo che in un’ora di monologhi e canzoni ha riportato il tempo nella fastosa e miglior Hollywood del secolo scorso.

Golden Din Din torna a Piacenza il 13 aprile con un altro spettacolo.

Golden Din Din sarà nuovamente presente al Teatro Trieste 34 di Piacenza, sabato 13 aprile con lo spettacolo  “Estro & Geni – Diagnosi semiseria del bipolarismo ormonale femminile.“

Fotoservizio di Eleana Gropelli



Leisure - 27/06/2016

Panorama, i droni italiani fanno sognare Grand Central Station

Immaginatevi di trovarvi in una delle mattine frenetiche di Grand Central Station a New York, probab [...]

Society - 20/06/2018

Ellen Hidding: Almonds & Flowers un regalo delicato di natura e made in Italy

ALMONDS & FLOWERS: un pensiero speciale per un momento speciale, che racchiude in un’unica ed [...]

Fashion - 22/09/2016

Anteprima a Milano Moda Donna contro la fragilità

Anteprima vira verso l'anticonformismo e la bellezza ribelle. Almeno queste sono le intenzioni di Iz [...]

Top