Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 15/01/2018

La verità di Isgrò che incanta i giovani: “State attenti al mercato”

Folla e ammirazione per il grande artista ospite della rassegna Oi Dialogoi di The Way Magazine: “Ci ha incantato con il suo carisma”.

Dentro la Rovereto House & Lab di NoLo non vola una mosca. Centinaia di persone assiepate, sedute finanche a terra sono accorse alla rassegna Oi Dialogoi organizzata da The Way Magazine per assistere all’incontro/dibattito con Emilio Isgrò, uno dei più grandi artisti italiani contemporanei riconosciuti in tutto il mondo. Con il giornalista di questa testata, Christian D’Antonio, a introdurre l’arte del maestro con le slide proiettate a far da cornice, i momenti migliori dell’ora e mezza di talk sono arrivati proprio dallo scrigno dei ricordi dell’artista.

Emilio Isgrò fotografato alla Rovereto House & Lab di NoLo per Oi Dialogoi di The Way Magazine (foto: Federica Uberti)

Emilio Isgrò fotografato alla Rovereto House & Lab di NoLo per Oi Dialogoi di The Way Magazine (foto: Federica Uberti)

“Ho conosciuto Kennedy e Andreotti – ha raccontato il padre delle cancellature alla folla di amanti dell’arte di tutte le età – e parte dei miei incontri li ho voluti mettere nella mia autobiografia. Perché si chiama Autocurriculum? Perché generalmente il curriculum si fa a inizio carriera, così è beneaugurante!”.

Tutte risposte di questo tenore da un grande protagonista, giustamente celebrato dagli enti internazionali in ogni angolo del mondo. Isgrò ha poi di sua spontanea volontà affrontato la questione del mercato dell’arte. “Viviamo in un tempo in cui i dettami del mercato rischiano di inquinare l’arte. I giovani devono saperlo, bisogna preservare l’arte. Lo dico essendo cosciente comunque dell’importanza dei guadagni”.

Christian D'Antonio di The Way Magazine con Emilio Isgrò fotografati alla Rovereto House & Lab di NoLo per Oi Dialogoi di The Way Magazine (foto: Federica Uberti)

Christian D’Antonio di The Way Magazine con Emilio Isgrò fotografati alla Rovereto House & Lab di NoLo per Oi Dialogoi di The Way Magazine (foto: Federica Uberti)

Per queste dichiarazioni, appena terminato l’incontro molti dei presenti hanno postato frasi di ammirazione per i maestro sui social media: “Una lezione da un artista che a 80 anni ha tanto da insegnare”, dicevano. “Un carisma che ci ha incantati tutti” era il commento di molti giovani che hanno anche fatto domande all’illustre ospite.

Una fortuna poterlo intervistare e averlo qui tra noi nel quartiere dove vive – commenta Christian D’Antonio – mi ha stupito la sua comunicativa. Non è per nulla avaro di dettagli e ha una generosità nel racconto davvero grande”.

Soddisfatto anche Athos Minetola, il gestore dello spazio che ospita gli incontri d’arte, una scommessa in un momento in cui è sempre difficile far uscire le persone di casa per aggregazione culturale. “Evidentemente il richiamo del maestro è forte tra tutte le fasce d’età e per tanti cittadini”, commenta l’imprenditore che a NoLo, il quartiere a Nord di Loreto, ha organizzato tante iniziative di intrattenimento.

L’arte e le connessioni sono alla base del successo della rassegna di The Way Magazine. Non da ultima, come vedete nella foto d’apertura, la connessione trans-generazionale che questi eventi permettono.

Abbiamo messo in posa per l’obiettivo di Gianni Foraboschi due contemporanei di estrazione diversa: il sommo artista riconosciuto internazionalmente, Emilio Isgrò, e il giovane emergente Gabriele Muselli che in pochi mesi, partito proprio da San NoLo alla Rovereto House & Lab, sta promuovendo la sua musica auto-prodotta. Muselli, che ha cantato in pubblico i suoi primi due singoli (Fade e Talking Tree) oltre ad anteprime dal suo prossimo EP, è rimasto ugualmente affascinato dalla presenza di un gigante dell’arte: “Siamo di due campi e generazioni diverse, ma i suoi ragionamenti nonostante la distanza mi hanno davvero colpito. La sete di denaro e potere corrompe tutti e lui ci ha dato una lezione: restare puri implica sforzi”.



Leisure - 18/04/2017

L’Oltrepò pavese custodisce segreti culinari in una certosa del 700

L’Oltrepò pavese è una terra con una ricca tradizione culinaria da scoprire. Al ristorante H [...]

Luxury - 13/11/2017

La carica glamour della sfida di Lapo: Garage Customs

Duemila invitati per una notte da sogno firmata Lapo Elkann. Ed è un sogno che diventa realtà quel [...]

Fashion - 06/03/2018

Queendici, borse per essere ammirati

Queendici è un brand di pelletteria toscano che è nato dalla creatività del suo fondatore, Enrico [...]

Top