Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Leisure

Leisure - 19/10/2018

L’abbazia di Novacella tenuta in vita grazie al vino

Abbiamo scoperto una giovane realtà di Varna in Alto Adige che rigenera anche il territorio.

Sono oltre 200 anni che sui pendii della Val d’Isarco in Alto Adige è praticata la viticultura. Si tratta fdella zona vinicola più a nord d’Italia, dove i nomi delle persone e dei luoghi prendono già cadenze e influenze tedesche. Ma dove i vigneti sono ripidi e producono vino indiscutibilmente italiano. Dato dal clima favorevole e dall’amorevole dedizione di una popolazione che ustodisce grandi bianchi tipici (come il Sylvaner, Muller-Thurgau, Kerner, Gruner Veltliner, Pinot Grigio). Siamo a Novacella, un luogo d’ascetica eredità religiosa, che è una delle poche abbazie  ancora attive nella produzione di vino.

Quella di Novacella, non lontano da Bolzano, è una splendida realtà portata avanti con dedizione e impegno dai monaci agostiniani, per una cantina capace di coniugare numeri e qualità come poche altre cantine in Alto Adige riescono a fare.

SPECIALI – L’altitudine, compresa tra i 600 e i 900 metri sul livello del mare, poi il clima fresco e i terreni ricchi di minerali, sono fattori ideali per far sì che si sviluppino ottimamente gli aromi e la sapidità tipici dei vini bianchi della Valle Isarco, come il Sylvaner, il Kerner, il Müller Thurgau, il Gewürztraminer e il Veltliner. Le varietà a bacca rossa prosperano invece nei vigneti dell’Abbazia situati nelle zone più a sud della provincia: da qui arrivano il Lagrein, vinificato nel podere di Mariaheim, il Pinot Nero, il Kalterersee e il Moscato Rosa del podere di Appiano. L’esperienza plurisecolare – all’abbazia si produce vino dal 1142 – combinata alle tecnologie enologiche più attuali, poi la grande passione e la professionalità di tutti i collaboratori, sono valori unici che contribuiscono a trasmettere ai vini dell’Abbazia di Novacella la personalità e la purezza che da sempre li contraddistinguono.

Il wine tasting di Abbazia di Novacella alla boutique Bottega Veneta di Roma in occasione della Vendemmia di Roma 2018.

Nei 25 ettari vitati di proprietà, a cui se ne aggiungono altri cinquanta in affitto, sono banditi i diserbanti chimici e i trattamenti effettuati alle piante sono mirati e minimamente invasivi. In cantina, nulla viene lasciato al caso, a partire dalla pulizia, fino ad arrivare allo scrupoloso monitoraggio con cui viene seguito ogni singolo passaggio produttivo.
È in questa maniera che nasce l’intera serie dei vini dell’Abbazia di Novacella, a partire dalla linea classica, caratterizzata da un insuperabile rapporto qualità/prezzo, fino ad arrivare ai top di gamma, da includere senza ombra di dubbio tra i più pregiati vini di tutto l’Alto Adige.

Il direttore Fabian Schenk con l’abate Eduard Dischnaller e l’enologo Celestino Lucin portano avanti questa eccellenza che abbiamo scoperto durante la Vendemmia di Roma presso la boutique di Bottega Veneta, dalla quale arrivano queste immagini di wine-tasting.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Travel - 10/06/2018

La culla della cultura europea è a La Valletta

Grazie all'impegno nella promozione e divulgazione delle bellezze di Malta, The Way Magazine è nell [...]

Society - 16/05/2018

Un continental breakfast artistico in una galleria

Se il web omologa le abitudini non potrà certo omologare le reazioni. La galleria Amy-d Arte Spazio [...]

Society - 30/05/2017

La diversity non ha età, premiati a Milano Lino Banfi e J-ax

Proclamati a Milano, i vincitori della Seconda edizione dei Diversity Media Awards in una serata che [...]

Top