Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 04/09/2018

“L’amica geniale” conquista Venezia. Cosa diranno gli americani?

Una produzione Rai e HBO con la regia di Saverio Costanzo. Tutto in napoletano, e nonostante il feel retrò, tutto sembra vero.

Un set ricostruito a Caserta e riprese segretissime di notte a Napoli. Nessuno devo immaginarsi riferimenti all’attualità in questo kolossal multimediale che è “L’amica geniale”, la trasposizione in film del successo editoriale di Elena Ferrante appena proiettata alla Mostra del cinema di Venezia.

Il caso è singolare e già di successo: si parte dai dati di vendita della scrittrice napoletana (misteriosa perché non è mai apparsa in pubblico), che sono 1,5 milioni di copie di libri venduti in Italia e ben 2 venduti in America (compresa la copia di Hillary Clinton). Saverio Costanzo, l’acclamato regista, ha raccontato alla platea internazionale di Venezia di non aver lavorato di persona con l’autrice, che scriveva solo indicazioni alla produzione.

La storia è struggente e personale. Quando l’amica più importante della sua vita sembra essere scomparsa senza lasciar traccia, Elena Greco, una donna anziana che vive in una casa piena di libri, accende il computer e inizia a scrivere la storia sua e di Lila, la storia di un’amicizia nata sui banchi di scuola negli anni 50. Ambientato in una Napoli pericolosa e affascinante, inizia così un racconto che copre oltre sessant’anni di vita e che tenta di svelare il mistero di Lila, l’amica geniale di Elena, la sua migliore amica, la sua peggiore nemica.

La versione internazionale si chiama “My Brilliant Friend” e sarà il primo film non inglese prodotto e seguito dal gigante USA HBO. Napoli ha battuto perfino Roma, la città eterna su cui si voleva girare un film che però i produttori di lingua inglese bocciarono nel 2005. Certo, c’è stato The Young Pope con Jude Law ma era una produzione largamente dovuta al nome di Paolo Sorrentino, che diresse i 10 episodi.

La cosa sorprendente anche per gli spettatori italiani è che Costanzo ha confessato all’Hollywood Reporter di aver avuto severe indicazioni di girare in napoletano stretto. “Alla HBO volevano che fosse il più autentico possibile”, ha detto il regista conosciuto nel mondo per Hungry Hearts.

La critica ha dato al momento buoni feedback da Venezia agli spettatori che aspettano di vedere la serie in America. Alcune testate hanno parlato dei due episodi che hanno visto come di “sforzo impressionante di tenere fedelmente la linea dell’autrice”.

Dopo la presentazione in anteprima alla 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, arrivano al cinema in anteprima esclusiva come evento speciale solo l’1, 2 e 3 ottobre (elenco delle sale a breve su www.nexodigital.it) i primi due episodi della serie firmata da Saverio Costanzo e tratta dal best seller di Elena Ferrante, edito da Edizioni E/O. Un appuntamento unico per i fan per vivere per la prima volta sul grande schermo e condividere con tutti gli altri appassionati la saga che ha conquistato oltre dieci milioni di lettori in tutto il mondo.

 

In scena oltre 150 attori e 5000 comparse. Un casting durato otto mesi, durante i quali sono stati provinati oltre 8000 bambini e 500 adulti provenienti da tutta la Campania. Attori professionisti e non professionisti, bambini e ragazzi reclutati nelle scuole di tutti i quartieri. A interpretare Elena e Lila bambine, Elisa Del Genio e Ludovica Nasti. Mentre Elena e Lila adolescenti saranno, rispettivamente, Margherita Mazzucco e Gaia Girace.

Imponente il lavoro di ricostruzione del Rione, il set principale della serie: la troupe tecnica, composta da 150 persone, ha creato 20 mila metri quadrati di set costruiti in oltre 100 giorni di lavorazione. Sono state costruite inoltre 14 palazzine, 5 set di interni, una chiesa e un tunnel. I costumi sono circa 1500, tra realizzazioni originali e di repertorio.

 

L’evento al cinema è distribuito in esclusiva da Nexo Digital solo l’1, 2 e 3 ottobre con i media partner Radio DEEJAY e MYmovies.it.

 

L’AMICA GENIALE è una serie HBO-RAI Fiction e TIMVISION, prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e da Domenico Procacci per Fandango, in collaborazione con Rai Fiction, TIMVISION e HBO Entertainment, in co-produzione con Umedia. Tutti gli episodi sono diretti da Saverio Costanzo. Il soggetto e le sceneggiature sono di Elena Ferrante, Francesco Piccolo, Laura Paolucci e Saverio Costanzo. Paolo Sorrentino e Jennifer Schuur sono i produttori esecutivi. FremantleMedia International è il distributore internazionale in collaborazione con Rai Com. Prossimamente la serie sarà su Rai 1, HBO e TIMVISION.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 15/07/2017

Lucia Aliberti, soprano premiata col Bellini d’Oro

Il soprano Lucia Aliberti trionferà il 21 luglio a Berlino. La grande artista per i 40 anni di c [...]

Society - 23/07/2018

Ferragamo e gli italiani che hanno fatto l’America

Non c'è solo la straordinaria avventura americana di Salvatore Ferragamo, il “calzolaio” delle [...]

Society - 18/05/2018

Tutti pazzi per il royal wedding, le manie in vista del matrimonio di Harry

Prima di tutto c'è la tv. Dove si può vedere tutto il prima durante e dopo le nozze di Harry e Meg [...]

Top