Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 01/03/2017

L’avanguardia contemporanea rivive nelle foto di Fabrizio Garghetti

Alla Fondazione Mudima di Milano si vede Andy Warhol, Yoko Ono, Emilio Isgrò che cancella e i suoi contemporanei che si "esibiscono".

Cosa sarebbe l’avanguardia contemporanea, quell’ondata artistica a metà tra le performance e l’espressione visiva, senza fotografie che la raccontassero? Ecco che l’archivio di Fabrizio Garghetti diventa cruciale per raccontare un’epoca, quella dagli anni 70 in poi, quando gli artisti avevano l’atteggiamento di rottura che consegnava ai posteri non solo le loro opere, ma anche il gesto della loro creazione.

Nella mostra allestita alla Fondazione Mudima di Milano, le foto di Garghetti mostrano gli happening di Andy Warhol, Yoko Ono, Pina Bausch, Merce Cunningham, John Cage e Robert Filliou, tutti immortalati in scatti che ora sono storia.

Per più di un ventennio, a partire dagli anni ’70 del secolo scorso, le azioni e operazioni a metà strada tra teatro e arte del corpo entrarono direttamente nell’arte. Le performances di cui sono stati protagonisti pittori e poeti, musicisti e letterati, aveva come partenza l’esibizione, non tanto del proprio corpo come nell’autentica body art, ma del proprio volto, del proprio atteggiamento, “della propria persona narcisisticamente esibita” come dice Gillo Dorfles, critico e artista lui stesso, nell’introduzione alla mostra.
Si vede Emilio Isgrò che cancella e i suoi contemporanei che si “esibiscono”. “Se, tra i tanti che hanno ripreso le azioni di questi e altri artisti del corpo,  – dice Dorfles – c’è un fotografo che li ha seguiti passo passo per più di un quarantennio con amore e con straordinaria fedeltà, ma anche con humour e con abilità tecnica, questi è appunto Fabrizio Garghetti.”

Fabrizio Garghetti – Storia Fotografica dell’Avanguardia Contemporanea

Fondazione Mudima | Via Tadino 26, Milano

a cura di Renato Corsini e Sarenco, fino al 10 marzo 2017.

 

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Travel - 05/04/2017

Il Miamism rivive a Miami con il Four Seasons Hotel at The Surf Club

A Surfside, in Florida, nella zona più a nord di Miami, il Four Seasons Hotel at The Surf Club ha [...]

Leisure - 22/02/2017

Il Tempo Immobile di Manuel Felisi

Si entra anche in un armadio (dei ricordi) nella mostra di Manuel Felisi allestita a Fabbrica Eos. N [...]

Luxury - 09/11/2016

Dentro la Torre Odeon, il grattacielo più alto di Montecarlo

La Torre Odeon (in francese Tour Odéon) racchiude in se tutti i sogni probiti della grandeur monega [...]

Top