Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Leisure

Leisure - 10/11/2018

Le ricette in #cibografica diventano una mostra

Solo per oggi a Milano in esposizione le elaborazioni grafiche di 40 gioielli food inventati da chef rinomati. Cosa si può fare con l'arte e la fantasia.

Ci sono arti che collimano e arti che si incontrano. A Milano succede sempre più spesso di assistere a “marriage made in heaven” come quello portato alla ribalta da Sublime, la mostra di #cibografica (così l’hanno ribattezzata gli ideatori) che mette insieme messaggi di 40 chef rinomati e stellati con l’arte di tradurre idee in immagini.

Una ricerca durata oltre un anno in cui, Caterina Pinto e Lorenza Negri, titolari dell’Agenzia di comunicazione Boombang Design snc, hanno incontrato gli chef nelle cucine dei loro ristoranti per farsi raccontare la genesi filosofica e artistica che si nasconde dietro alla preparazione di un piatto.

Sono 38 le opere esposte all’interno della Fonderia

Illustrazioni in formato 45×45 cm con stampa digitale Indigo a quattro colori su carta Fedrigoni Splendorgel Extra White 400 g/mq confezionata a busta – montate su un pannello con dorso da 1 cm – stampate da: Arti Grafiche Baratelli. Ogni stampa esposta è numerata 1/5 su tiratura limitata.

Un evento unico che riesce a mixare armonicamente alta cucina e design

con un risultato sorprendente e inaspettato.

Da questo incontro nasce la #cibografica: il ritratto illustrato delle idee da cui prendono forma i piatti scelti, preparati e raccontati da quaranta grandi chef.

10 NOVEMBRE @FONDERIA NAPOLEONICA EUGENIA – MILANO  Tra gli Chef che hanno preso parte al progetto: Filippo La Mantia, Viviana Varese, Giancarlo Morelli, Pietro Leemann.

“Tutto è cominciato durante una pausa pranzo, quando uno chef ha iniziato a raccontarci la storia del piatto che stavamo assaggiandoe del processo creativo attraverso il quale gli aveva dato forma.Nelle nostre teste abituate a ragionare per immagini, è scattata una domanda:come si fa il ritratto di un’idea?La matita ha immediatamente cominciato a schizzare delle bozzesul taccuino che portiamo sempre con noi e, da allora, non ci siamo più fermate.In meno di un anno ci siamo intrufolate dietro le quinte di decine di ristorantidove quaranta grandi chef ci hanno accolto e ci hanno fatto da guidemostrandoci i principi e le filosofie che stanno alla base delle loro opere.Abbiamo scelto di ritrarre la molteplicità e le sfaccettature di queste visioni creative e complesse cercando di osservarle con meno filtri possibilie restituendole poi in un’illustrazione astratta che racconti ciascuno di loro.Sublime è stata una grande scommessa: abbiamo voluto mettere in campo un progetto complesso che mostrasse tutto ciò che possiamo ed amiamo fare avventurandoci in un mondo completamente nuovo per noi, quello dell’alta cucina.”
SUBLIME, ricette in #cibografica è un progetto scritto e disegnatoda Sublime Food Design, la divisione dedicata al mondo del cibo di Boombang Design snc uno studio di grafica e illustrazione con sede a Milano.Siamo Lorenza Negri e Caterina Pinto, creiamo soluzioni di comunicazione complete a partire dall’ideazione del nome di un brand, per arrivare al lanciosui social networks, passando per il sito e la campagna stampa.Amiamo esplorare nuovi linguaggi comunicativi e avventurarci fuoridal terreno familiare dei lavori “su commissione”. È proprio in questi momentiche nascono i nostri progetti migliori.

GLI CHEF E I LORO RISTORANTI

Marco Ambrosino (28 posti), Andrea Aprea (Vun Andrea Aprea), Tommaso Arrigoni (Innocenti Evasioni), Cesare Battisti (Ratanà), Andrea Besuschio (Pasticceria Besuschio), Michele Biassoni (Iyo – taste experience), Alessandro Buffolino (Acanto), Daniel Canzian (Daniel Canzian ristorante), Luca Catalfamo (Casa Ramen Super), Simone Ciarùffoli (Burgez), Michele De Liguoro (Rovello 18), Luca de Santi (Ratanà), Giovanni Giberti (Pavè), Bryan Hooi (Ba – Asian mood), Keisuke Koga (Gong – Oriental attitude), Filippo La Mantia (Filippo La Mantia Oste e Cuoco), Lorenzo Lavezzari (Otto – bottega e cucina), Pietro Leemann (Joaia), Felice Lo Basso (Felix Lo Basso), Hide Matsumoto (Le Api osteria), Lucio Mele (Pescaria), Matteo Monti, Giancarlo Morelli (Morelli & Bulk), Guglielmo Paolucci (Gong – Oriental attitude), Francesco Passalacqua (Esco – bistrot mediterraneo), Giuseppe Postorino (Da noi in), Andrea Provenzani (Il Liberty), Wicky Priyan (Wicky’s Wicuisine) , Marcello Rapisardi (Pasticceria & Dessert), Paolo Reina (Trattoria del gallo), Eugenio Roncoroni (Al Mercato), Diego Rossi (Trippa), Claudio Sadler (Sadler), Tano Simonato (Tano passami l’olio), Federico Sisti (Antica osteria il Ronchettino), Yoji Tokuyoshi (Tokuyoshi), Giovanni Traversone (Trattoria del nuovo macello), Viviana Varese (Alice Ristorante), Giuseppe Zen (Mangiari di strada), Anita Acciaio (Capperi…che pizza!)



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 09/03/2017

Villa d’Este Home Tivoli la mise en place ispirata all’arte

La tavola alla moda incontra l'arte nei nuovi pezzi di Villa d'Este Home Tivoli. La mise en place re [...]

Leisure - 24/05/2018

Vitigno, vince il vino di Marche, Abruzzo, Piemonte e Campania

Da Napoli arrivano i vincitori di Vitigno, la kermesse dei vini pregiati. "Cumaro" Rosso Conero Rise [...]

Society - 26/10/2018

Monaco Yacht Show, baricentro internazionale per sviluppare business

Alla 28esima edizione del Monaco Yacht Show, il più grande salone internazionale dello Yatching, ne [...]

Top