Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 05/04/2019

Milan is beautiful con Mr. Brainwash

L'artista franco-americano ha presentato le sue opere sagomate e a neon a una folla entusiasta che ha aspettato per ore sotto la pioggia.

La Galleria Deodato Arte ha presentato ieri Milan is beautiful, la prima mostra personale in Italia di Mr. Brainwash, uno degli street artist più quotati a livello mondiale. E c’era una folla entusiasta ad aspettare l’apparizione della street star che ha legato il suo nome a Michael Jackson, Madonna e Banksy.

Fu proprio Jacko agli inizi degli anni 2000 a scoprirlo e a commissionargli dei lavori quando era ancora Thierry Guetta, un francese sconosciuto a Los Angeles. Poi arrivò Madonna con la richiesta di “Celebration” nel 2009 e da allora Mr. Brainwash ha vissuto in perenne ascesa.

L’esposizione milanese (aperta a via Nerino, 2 quartiere Cinque Vie fino al 4 giugno 2019) ricostruisce la carriera di Mr. Brainwash attraverso una selezione di più di 100 opere che raccontano l’affascinante percorso dell’artista. In mostra tele, sculture, installazioni monumentali, bombolette spray e specchi luminosi, che invadono letteralmente ogni spazio, per far vivere al visitatore un’esperienza indimenticabile.

 

Milan is beautiful

Il titolo dell’esposizione si ispira all’inconfondibile fil rouge della poetica di Mr.Brainwash “Life is beautiful”, un invito a vivere pienamente ogni momento della vita con positività e coraggio. Dopo aver esposto nelle più importanti città del mondo, la Galleria Deodato Arte, che rappresenta l’artista in Italia, porta Mr. Brainwash per la prima volta in assoluto nel Belpaese. Nelle opere di Mr. Brainwash lo stile pop e quello street si incontrano, fondendosi perfettamente. Se l’ispirazione più evidente è l’arte del celebre collega Banksy, non mancano i riferimenti agli immortali Andy Warhol e Keith Haring, ai supereroi dei fumetti e ai classici della Disney. Le opere più note di Mr. Brainwash hanno come protagonisti icone come Albert Einstein, che regge un cartello con la scritta “Love is the Answer” o Mickey e Minnie, simboli di amore e rispetto reciproco.

 

Il percorso espositivo e le opere inedite

Il percorso espositivo si sviluppa nelle tre sedi centrali della Galleria Deodato Arte nel cuore di Milano: via Santa Marta 6, Via San Maurilio 18, via Nerino 2, nel circuito delle 5Vie.

Particolarmente significativa la serie dei “Wall”, enormi pezzi unici realizzati su pannelli di vetroresina, legno e cartelli stradali, che ricreano l’illusione di ammirare un vero muro di mattoni graffittato. Tra le opere spicca “Peek a Boo”, soggetto inedito mai esposto, che vede un bimbo e il suo cagnolino ammirare la scritta “Imagine”. Ad illuminare gli ambienti la serie dei “Neon”, prodotta su supporti dipinti come tele o pannelli, che presentano parti illuminate con neon sagomati. L’opera luminosa “You Make Me Feel Extraordinary” si distingue perché è realizzata su uno specchio incorniciato con annesso titolo illuminato dal neon fucsia.

Per la prima volta in Italia anche un’opera della celebre serie “Broken Vinyl Records”, dove l’artista ha ricreato l’inconfondibile profilo di Billie Holiday, utilizzando solo parti di vinili d’epoca spezzati.

Il design incontra l’arte nelle sculture “Life is beautiful”, sia nella tradizionale versione “Hard Candy”, caratterizzata da colori metallizzati, che nella speciale limited edition “Splash Edition” presentata dalla Galleria Deodato Arte in esclusiva per l’Europa. L’inaugurazione di Milan is beautiful è anche l’occasione per avere una preview delle sculture Life is beautiful monumentali, alte più di un metro e mezzo, realizzate in vista della Design Week. Mr. Brainwash ha creato alcune opere inedite in occasione della sua visita a Milano, per omaggiare l’Italia e le sue città. Star dell’intera esposizione è un’originale VESPA Piaggio del 1959, perfettamente funzionante, che l’artista ha trasformato in un’opera d’arte unica, personalizzandola con stencil, vernice spray e collage. Le due nuove serigrafie su carta in Limited Edition rappresentano rispettivamente la Vespa customizzata dall’artista e il tram, simbolo di Milano.

Imperdibili infine le iconiche bombolette spray, dipinte come la Campbell’s Soup di Warhol e per l’occasione personalizzate con il nome delle principali città italiane, in tiratura limitata mondiale.

L’ARTISTA

Thierry Guetta, in arte Mr.Brainwash, nasce in Francia nel 1966. Trasferitosi a Los Angeles, si trova a contatto con la realtà artistica americana improntata sulla street-art. All’inizio degli anni 2000 inizia a sfogare la sua ossessione per le riprese video seguendo gli spostamenti dei personaggi di spicco della street-art come il cugino stesso, Invader o il celebre Shepard Fairey, in arte meglio conosciuto come Obey. Il suo obiettivo è raggiungere il misterioso Banksy, che riesce finalmente a conoscere durante uno dei viaggi dello street artist britannico negli Satti Uniti. Tra i due si instaura uno stretto rapporto prima lavorativo e poi di amicizia, dalla quale nasce “Exit Through the Giftshop”, celebre film diretto da Banksy di successo mondiale. Nel 2010 il film viene candidato agli Oscar e Mr.Brainwash, che già aveva riscosso enormi consensi nel 2008 con la sua prima personale a Los Angeles e nel 2009 con la copertina dell’album “Celebration” di Madonna, diventa a tutti gli effetti un’icona mondiale. Durante la sua carriera collabora con numerosi brand e personaggi come i Red Hot Chili Peppers, Coca Cola, Hublot, Mercedes-Benz, Dj Kahled e cura un progetto di beneficenza con Michelle Obama. Richiesto da tutti i più importanti collezionisti, gallerie e personaggi della musica e dello spettacolo, Mr.Brainwash è oggi uno degli artisti più affermati e quotati della scena contemporanea. Tra le esposizioni più importanti si ricordano “Life is beautiful”- Los Angeles (2008), “ICONS” – New York (2010), “Under Construction” – Art Basel Miami (2010), “Mr.Brainwash: LA Show” – Los Angeles (2011-2012), “Life is beautiful” – Londra (2012), “Life is beautiful” – Seul (2016).

LE OPERE – Lo scorso novembre Mr.Brainwash in persona è andato alla galleria Deodato Arte e, come prevedibile, si è follemente innamorato di Milano.
Nella sua mente si è subito materializzata l’idea visionaria di un tram interamente ricoperto di graffiti che sfreccia per la città. Ha subito creato una limited edition di pochissimi pezzi (100, 20 per ogni colore rosa, giallo, rosso, verde e blu)  firmate e numerate in originale, con interventi manuali dell’artista che rendono le opere tutte diverse l’una dall’altra.

Per l’Europa sono disponibili solo 15 set (ogni set comprende 5 colori) di “Life is Beautiful”, la prima collezione di opere che l’artista franco-americano ha fatto a tema “beautiful”, anche queste dipinte a mano quindi tutte diverse.

Foto d’apertura: Mr. Brainwash all’opening della sua prima personale in Italia, 4 aprile 2019 Milano presso la Deodato Arte (Foto: Christian D’Antonio per The Way Magazine)

Titolo Mr.Brainwash: Milan is beautiful

Sede Deodato Arte, via Santa Marta 6, via Nerino 2, via san Maurilio 18 – Milano

Date 5 aprile 2019 – 4 giugno 2019 | Opening: 4 aprile ore 19.30

Orari martedì – sabato, ore 10.30-14.00 e 15.00-19.00

Contact: www.milanisbeautiful.show | Tel. + 39 02 80886294 |

Ingresso libero

 



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Leisure - 27/10/2018

I trent’anni di Centro Pecci a Prato

ll Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci compie trent’anni: per l’occasione, la mostra  [...]

Travel - 27/01/2017

Aarhus capitale della cultura: c’è del buono in Danimarca

Altro che "rotten" (marcio), come diceva Amleto. Aarhus Capitale Europea della Cultura del 2017 [...]

Travel - 15/12/2016

Le Fiandre celebrano l’arte del Seicento

Le Fiandre tornano d'attualità, almeno per gli italiani. Visto che abbiamo parlato già del grande [...]

Top