Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 08/02/2019

Raf e Umberto Tozzi, infiammano l’Ariston e i palazzetti

Il tour e il travolgente medley al Festival di Sanremo. Dopo 32 anni il duo italiano più famoso all'estero si ricompone.

Assieme, hanno venduto più dischi all’estero di qualsiasi altro “duetto” italiano. Raf e Umberto Tozzi sono campioni di canzoni, quelle che si cantano ancora, e che nel mondo hanno viaggiato come singoli tormentoni, prima che si chiamassero tormentoni. Erano gettonatissime, si diceva negli anni 80l, le varie “Gloria” e “Self Control” che sotto varie forme e vocalist arrivarono addirittura ai primi posti in America. E loro ieri sera al Festival di Sanremo, in tarda serata hanno dimostrato che possono ancora far alzare dalla poltrona gli italiani e farli ballare e sorridere.

Prodigioso Raf, in prossimità dei 60 anni, grandioso Tozzi, amatissimo in tutta Europa e ancora conteso da promoter ovunque, assieme sembrano davvero divertirsi. La loro “Gente di Mare” arrivò terza all’Eurovision del 1987, anno da ricordare per Tozzi che Sanremo quell’anno lo vinse pure, in trio con Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri.

La prima occasione per cantare e ballare insieme al pubblico sulle note dei loro successi, che hanno conquistato intere generazioni, in Italia e all’estero è stata quela del palco dell’Arena di Verona in occasione del concerto-evento di Tozzi “40 Anni Che Ti Amo”. Da allora, in entrambi si è acceso l’entusiasmo di tornare a collaborare, di cantare insieme, di condividere lo stesso palco.

Il battito animale, Tu, Ti pretendo, Gloria hanno infiammato ieri il Teatro Ariston, con parecchi vip in sala che si sono alzati per ballare. Un successo che segue la pubblicazione del cofanetto “RAF TOZZI”, uscito per Sugar, distribuzione Artist First. Il doppio disco raccoglie ricordi ed emozioni, 34 tracce diventate intramontabili, a partire da “Gloria” che con i suoi 32 milioni di copie proiettò Umberto Tozzi ai primi posti delle classifiche americane, e “Self Control” di Raf, uno dei brani italiani più famosi di sempre, pubblicato in oltre 21 paesi nel mondo. E ancora, “Si può dare di più” –  scritto da Giancarlo Bigazzi, Umberto Tozzi e Raf vincitore del Festival di Sanremo 1987 nell’interpretazione dello stesso Tozzi con Enrico Ruggeri e Gianni Morandi, “Io camminerò”, “Ti Pretendo”, “Ti Amo”, “Cosa resterà degli anni 80”, “Sei la più bella del mondo”, “Immensamente”, “Io muoio di te”, “Infinito” e altre perle dai rispettivi repertori.

Si aggiungono anche due bonus track del brano “Gente di Mare”, l’originale in versione rimasterizzata e una seconda in veste speciale “Gente Di Mare – New Version 2018”. Il brano è stato cantato da Raf e Umberto Tozzi nel 1987 all’Eurofestival, classificandosi al terzo posto ed è rimasto per 27 settimane nelle classifiche italiane.

Intanto è in radio e su tutte le piattaforme digitali l’inedito “Come una danza” (Friends & Partners/Artist First), brano scritto e prodotto da Raf, e pensato per essere arricchito dalla collaborazione a due voci con Tozzi.

 

Nel video, i due artisti camminano contro corrente, attorniati da una folla di persone che, in un primo momento, si dirige nella direzione opposta alla loro. È un contrastare le avversità del quotidiano, cercando e trovando una direzione e una positività anche quando non sembra essere presente.

Raf e Umberto Tozzi fotografati per la loro “reunion” nel 2018 da Luisa Carcavale.

IL TOUR 2019

  • 30 aprile: RIMINI – RDS STADIUM
  • 3 maggio: REGGIO CALABRIA – PALASPORT
  • 4 maggio: ACIREALE – PAL’ART HOTEL
  • 6 maggio: BARI – PALA FLORIO
  • 7 maggio: EBOLI – PALA SELE
  • 9 maggio: ANCONA – PALA PROMETEO
  • 13 maggio: MILANO – MEDIOLANUM FORUM
  • 16 maggio: FIRENZE – NELSON MANDELA FORUM
  • 18 maggio: ROMA – PALA LOTTOMATICA
  • 21 maggio: BOLOGNA – UNIPOL ARENA
  • 23 maggio: TREVISO – PALA VERDE
  • 24 maggio: BRESCIA – BRIXIA FORUM
  • 25 maggio: TORINO – PALA ALPITOUR

Foto d’apertura AGI/Ufficio stampa Rai concessa a The Way Magazine.




Trends - 18/02/2016

Al Micam di Milano la calzatura è un lusso contemporaneo

Al Micam 2016 serpenti e colori hanno avuto il nulla osta per calzature di lusso. Difficile riassume [...]

Leisure - 12/12/2018

Giuseppe Sartori, interpreta le pressioni dell’atleta nell’intenso “28 battiti”

Il dramma interiore e anche pubblico, di uno sportivo trovato positivo al doping. Per interpretare u [...]

Leisure - 22/02/2019

Roberto Capucci, lo scultore della seta

Meglio celebrare i grandi in vita, si usa dire. E l'ultimo libro uscito dedicato a un mito dello sti [...]

Top