Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 01/01/2018

Roberto Bolle mito contemporaneo in tv

Iniziamo il 2018 in bellezza: il ballerino su Rai Uno con ospiti internazionali per un unico show.

Roberto Bolle continua a farsi promotore della danza presso le masse. E sono sconfinate davvero quelle che potrebbero sintonizzarsi sul primo canale nazionale d’Italia in questa prima sera del 2018. L’etoile de La Scala ha preparato uno show tutto suo con molti ospiti internazionali in prima serata il con la partecipazione del performer Marco D’Amore, Sting, Tiziano Ferro, Fabri Fibra, Virginia Raffaele, Pif, Miriam Leone e Geppi Cucciari.

Lo show segue l’esperimento riuscito di “Roberto Bolle – La mia danza libera” nel 2017, con l’“Étoile dei due mondi” che collabora con la Ballandi Multimedia anche in qualità di direttore artistico.

Il programma di stasera si avvale del lavoro di un grande artista di fama internazionale come Michael Cotten, l’uomo dei grandi eventi live e tv americani, dal SuperBowl alle cerimonie olimpiche, nonché set designer voluto dallo stesso Michael Jackson per i suoi ultimi spettacolari tour e tra gli artefici di “This is it”.

Per le parti di danza anche quest’anno Bolle ha scelto di proporre al pubblico di “ROBERTO BOLLE – DANZA CON ME” un’accurata scelta di brani tratti dal repertorio classico, neoclassico e contemporaneo che include coreografie di Roland Petit, Rudolf Nureyev e Mauro Bigonzetti alternate a creazione inedite. Per interpretarli, ha chiamato ad esibirsi accanto a sé, stelle del balletto di fama internazionale, come le bellissime Polina Semionova, Melissa Hamilton e l’étoile di Parigi Léonore Baulac. Ma grande spazio occupano in questa edizione i talenti italiani come i Primi Ballerini del Teatro alla Scala di Milano, Nicoletta Manni e Claudio Coviello, ma anche Timofej Andrijashenko – che l’anno scorso incantò il pubblico di “La mia danza libera” danzando con Roberto Bolle nel passo a due ‘Proust’ – e poi ancora Nicola Del Freo, Gioacchino Starace, Marco Agostino, Christian Fagetti, Matteo Gavazzi, Andreas Lochmann, Fabio Saglibene, Mattia Semperboni e Vittoria Valerio.

A colorare di musica dal vivo “ROBERTO BOLLE – DANZA CON ME” altri due grandi ospiti. Tiziano Ferro – Roberto Bolle danzerà un assolo coreografato da Renato Zanella su un suo grande successo -e Fabri Fibra che, oltre ad esibirsi, introdurrà l’incontro tra Bolle e il “re del jookin”, una delle discipline più spettacolari della street dance: il ballerino americano Lil Buck, alla sua prima esibizione in Italia.

roberto bolle rai uno

GLI OSPITI SECONDO BOLLE – “Marco D’Amore riesce a passare da un registro all’altro con una facilità che mi sorprende ogni volta. Non c’è nulla che non sappia fare: recita, racconta, intervista, balla, sa far ridere, sa far commuovere. In Danza con Me ha saputo interpretare con la voce quello che la mia danza dice con il movimento. Ho solo un cruccio: non sono riuscito a convincerlo che, se voglio, so interpretare il cattivo meglio di lui”.

“A Miriam Leone abbiamo affidato il compito di accompagnare il pubblico nel mondo della passione riletta attraverso la danza con due balletti che interpreto con Polina Semionova che mostrano due aspetti diversi di questa forza che ha la capacità di trascinare le nostre vite in luoghi lontanissimi e impensabili. Era tutto perfetto… Ma poi è arrivato Pif … Ma questa è un’altra storia. ”

Virginia Raffaele – “Oramai per me è quasi impensabile immaginare un programma tv senza Virginia. Ogni volta ci divertiamo come due bimbi. Lavorare con lei è straordinario. Questa volta vi sconvolgeremo… chiedetelo alla Scala!”

“Era un po’ di tempo che accarezzavo l’idea di fare qualcosa con Fabri Fibra. Quello che mi interessava di più della sua musica era la difesa dell’impegno, l’idea che gli obiettivi si raggiungono con il lavoro, con la dedizione, valorizzando con lo studio le proprie capacità in ogni campo. Ci ho trovato molto in comune con il mio mondo anche se ad un primo sguardo veniamo da universi diametralmente opposti. L’incontro con lui è stato bellissimo. Ci siamo capiti subito. Ci siamo divertiti. Spero sia un primo tassello di collaborazioni future.”

“Le canzoni di Tiziano Ferro sono sempre storie bellissime, intense che ben si prestano ad essere messe in danza. Sono felice di esserci riuscito finalmente. Parlando ci siamo resi conto di quanti elementi ci accomunano nel nostro percorso: la passione precoce per la musica e per la danza, la timidezza, quanto le nostri arti hanno saputo trasformarci e plasmarci anche umanamente. Un incontro il nostro davvero emozionante.”

Prima ancora che un grande artista, Sting è un grande uomo. Gli ho scritto una lettera qualche tempo fa, raccontandogli la storia di Ahmad e della mia intenzione di portarla in tv. Gli ho detto che attraverso di lui volevo accendere un riflettore sulle migliaia di persone che ogni anno arrivano disperate sulle nostre coste o si perdono nel mare. Nella mia lettera, ho chiesto a Sting di esserci, regalandoci le bellissime note di Inshallah, per dare ancora più valore alla storia di Ahmad. Non speravo in un suo si, sapevo che sarebbe stato nel pieno di una tournée. E invece la sua risposta, immediata, chiara e bellissima ‘I profughi non sono colpevoli di nulla, ma vittime di questo mondo sempre più ostile. Ci sarò’”



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Travel - 07/08/2017

Alla scoperta di Malta, crocevia culturale nel cuore del Mediterraneo

Ci si diverte con classe e si ammira la storia da una posizione privilegiata a Malta, capitale del p [...]

Leisure - 16/06/2017

I tesori di Damien Hirst a Palazzo Grassi a Venezia (e nei cinema)

Damien Hirst a Palazzo Grassi - Punta della Dogana di Venezia è un evento di risonanza planetaria. [...]

Fashion - 26/06/2016

Climber B.C. da Istanbul porta a Milano tre linee di abbigliamento

Climber B.C. è la nuova fashion sensation da Istanbul, una delle capitali emergenti nel mercato de [...]

Top