Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 04/02/2019

Unica certezza: non sarà un Sanremo politico

Partito il carrozzone festivaliero con le prime dichiarazioni pubbliche. Arrivano le conferme dei primi ospiti: Giorgia per l'avvio del 5 febbraio.

Siamo a poche ore dall’inizio della 69esima edizione del Festival della Canzone Italiana e nella prima conferenza stampa Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele si sono prestati al gioco ed è iniziata la kermesse, anche se solo in sala stampa all’Ariston.

Domande lecite, semplici e rivolte nel tentativo, da subito, nel far scoprire tutte le carte nel mazzo a disposizione del direttore artistico Baglioni e dei suoi collaboratori. A quanto pare qualche asso nella manica è già stato svelato e, semmai, confermato: come Matteo ed Andrea Bocelli, ospiti alla prima puntata. Ma è sbucato anche il nome di Riccardo Cocciante per la terza serata.

Per quanto concerne gli ospiti stranieri Baglioni ha risposto così: ‘L’internazionalità del Festival non è solo nel nome, ma anche nel fatto che molti artisti che partecipano sono internazionali’. Difatti Bocelli, Ramazzotti sono sì italiani ma con una dimensione, appunto, internazionale. Anche se la presenza di Tom Walker, proprio come ospite estero è confermata (in coppia con Marco Mengoni).

Tra le altre domande che cercano di scoprire cosa succederà o quanto meno che tipo di Sanremo sarà: ‘Non sarà un Festival politico, almeno non nell’accezione che si può pensare. Il nostro sarà un Festival che si basa sulle canzoni’ risponde sempre Claudio Baglioni, che continuando afferma anche: ‘Quando mi hanno chiamato, ho chiarito che con me non ci sarebbe stata la parte di costume e di spettacolo, che c’era stata con i classici conduttori. Nella parte d’intrattenimento vincerà la leggerezza’.

Le domande, però, non sono dirette sempre verso la stessa direzione. Anche a Claudio Bisio. Il quale, per sua stessa ammissione, l’anno prossimo festeggerà i suoi 40 anni di carriera, afferma di essere, con garbo, se stesso e: ‘non parlerò di migranti, né del buco dell’ozono, neanche di Venezuela e nemmeno della Juve e dei rigori non dati, giuro’. Inoltre il comico ha anche specificato che quando dovrà introdurre un cantante lo farà in maniera seria.

Invece Virginia Raffaele, dal canto suo, risponde emozionatissima: ‘E’ un regalo essere qui. Spero di essere all’altezza’. Oltre a questa dichiarazione precisa, anticipando un po’ che verrà domani sera, che sta preparando qualcosa con Pierfrancesco Favino. Un altro ospite della prima serata.

Altra anticipazione è stata svelata anche dallo stesso Claudio Baglioni. Infatti il cantante per tutti scherzosamente ‘Dirottatore Artistico’, intonerà con Bocelli ‘Il mare calmo della sera’. Invece per la presenza di Giorgia, altra ospite della serata, non è trapelato nulla riguardo alla canzone oggetto del possibile duetto.

Ma il Festival di Sanremo non è il Festival di Sanremo senza qualche polemica. Infatti l’oggetto del contendere è relativo alla presenza di qualche artista amico dello stesso Claudio Baglioni. La direttrice di Rai, Teresa De Santis, ha provato a dissipare i dubbi in merito: ‘La produzione culturale di questo Paese vive di contiguità artistica. E’ un’industria che può addirittura fare tesoro di questa contiguità. Nel caso di Baglioni, quando si fa un contratto ad un artista operante, è evidente che abbia rapporti con il mondo della musica e dunque sta alla sua coscienza, che credo sia molto forte da questo punto di vista, portare avanti la certezza di un risultato e di un prodotto. Un artista con 50 anni di storia non penso che voglia buttare alle ortiche questa esperienza per finire nelle strettoie di chissà quale oscura macchinazione. Non ha bisogno di sovvenzione né di giochi di potere che gli competono’.

E meno male il Festival inizierà domani sera.

Testo di Vincenzo Pepe

 



Leisure - 12/09/2016

Jacob Whitesides: “Innamorato dei parchi a tema e delle piccole città”

Jacob Whitesides, l'idolo pop del momento, confessa a The Way Magazine di essere innamorato dei parc [...]

Design of desire - 03/10/2016

A NoLo il design sbarca al Crespi Market

NoLo, Nord di Loreto, il quartiere milanese che negli ultimi mesi ha attirato l'attenzione di media [...]

Society - 31/01/2019

Il rap e la street art spiegata ai bambini

"Chiedi chi erano i Beatles" cantavano gli Stadio nel 1984. E oggi? Chi erano i rapper che hanno dat [...]

Top