Magazine - Fine Living People
Leisure

Leisure - 28/08/2017

Vma’s 2017 trionfano Kendrik Lamar ed Ed Sheeran. E il “power point” di Pink.

Serata di star in California. Le tendenze che dettano legge nel mondo: clip con visual effect e red carpet da sogno. Ma anche inclusione e consapevolezza.

Con le importanti categorie vinte in Best Direction, Best Art Direction e Best Visual Effects, Humble. di Kendrik Lamar è il video più premiato degli Mtv Awards americani.

L’altra notte Kendrick Lamar ha trionfato con il video “HUMBLE.” portando a casa 6 statuette inclusa quella di “Video of the Year”. In Italia le prime repliche degli MTV Video Music Awards 2017 andranno in onda in versione sottotitolata questa sera, lunedì 28 agosto, alle 23.40 e domani, martedì 29 agosto, alle 22.50 su MTV (in esclusiva su Sky al canale 133). La prima replica doppiata sarà invece trasmessa giovedì 31 agosto alle 21.10 sempre su MTV (Sky 133).

Ancora una volta la creatività maggiore è stata attribuita a un artista urban. I Twenty One Pilots hanno invece mantenuto alta la bandiera del rock (seppur contaminato) con la vincita nella categoria best rock video con la loro Heavydirtysoul. Ed Sheeran è invece stato nominato artista dell’anno.

Katy Perry sul Red Carpet dei VMA's. Oltre a condurre la serata era nominata in 5 categorie con Chained To The Rhythm.

Katy Perry sul Red Carpet dei VMA’s. Oltre a condurre la serata era nominata in 5 categorie con Chained To The Rhythm.

La serata si è distinta anche per una line up stellare di artisti che si sono esibiti sul palco: oltre a Katy Perry, nella doppia veste di performer e presentatrice dell’evento, anche Miley Cyrus, Ed Sheeran, Lorde, Thirty Seconds to Mars, Fifth Harmony, Kendrick Lamar e P!NK, che ha ricevuto il “Michael Jackson Video Vanguard Award” (presente da vera diva la figlia del cantante scomparso nel 2009, Paris Jackson).

Il momento della consegna è stato memorabile: c’era sul palco la comica e conduttrice tv (nonché attivista lgbt) Ellen De Geners che ha fatto un’introduzione divertente. Ma poi la cantante americana ha sorpreso tutti con uno speech sull’accettazione dei vari tipi di bellezza che sicuramente creerà un gran polverone. “Accompagnavo in macchina mia figlia un giorno – ha detto della sua Willow Sage Hart, 6 anni – e mi ha detto dal nulla: mamma sono la bambina più brutta, sembro un ragazzino coi capelli lunghi. Non le ho detto niente e le ho preparato a casa una presentazione in Power Point con tutte le rockstar androgine: Michael Jackson, Prince, David Bowie, Annie Lennox, George Michael, Janis Joplin, Freddie Mercury, Elton John. Le ho detto: mi vedi cambiare perché mi dicono che sembro un uomo? E allora noi siamo qui non per cambiare in seguito al giudizio degli altri, ma per aprire le strade al cambiamento”.

C’erano anche Logic featuring Khalid, Gucci Mane, che si è esibito insieme alle Fifth Armony, Julia Michaels, Sir Rod Stewart con i DNCE e Demi Lovato da Las Vegas, Alessia Cara e Kyle.

www.mtv.it/vma



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Trends - 18/06/2018

Nel Global Cities Index Roma e Milano tra le top 40

Ci sono Roma e Milano per l'Italia nella classifica mondiale delle metropoli più attrattive che ogn [...]

Society - 30/11/2016

A lezione di anni 80 (e di quel che resta)

Sono stati etichettati il decennio di Sua Evanescenza, ma gli anni 80 sono ancora tra noi. Se n' [...]

Leisure - 16/05/2018

Con Amalfi Jewels in vacanza si impara a lavorare la ceramica

Con la sete di turismo esperienziale che c'è anche in Italia, Amalfi Jewels, il brand di collane e [...]

Top