Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 22/09/2018

Anche il Cremlino celebra la femminilità di Bvlgari

BVLGARI. Tribute to Femininity Magnificent Roman Jewels apre a Mosca in tributo all'opulenza della gioielleria italiana.

Per la prima volta in Russia, i Musei del Cremlino di Mosca ospitano una mostra retrospettiva che presenta opere di alta gioielleria realizzate dalla Maison BVLGARI, nota in tutto il mondo, la cui storia risale a più di centotrenta anni.

Oltre quattrocento pezzi unici di gioielli di alta gamma della Bulgari Heritage Collection, così come pezzi provenienti dalle collezioni private di tutto il mondo, sono esposti in due sale espositive dei musei del Cremlino – la Exhibition Hall of the Assumption Belfry e la Sala delle Esposizioni del Palazzo del Patriarca.

La formazione di uno stile così originale di BVLGARI in tutta la sua varietà sarà rappresentata da opere create nel corso di molti decenni, a partire dai primi articoli in argento, realizzati nella tradizione Neo-Grec dal fondatore dell’azienda familiare Sotirio Bulgari negli anni 1870 e 1890 , tra cui pezzi di lusso degli anni ’50 e ’60 – La dolce vita, oltre a opere straordinarie degli anni ’70 e ’90.La storia del marchio è strettamente legata a donne leggendarie come Anna Magnani, Elizabeth Taylor, Audrey Hepburn, Ingrid Bergman, Gina Lollobrigida, Monica Vitti e Sophia Loren, riflesse nel display che include una notevole quantità di gioielli che esprimevano un’immagine carismatica e carattere inimitabile di ogni donna.

Gli esperimenti, la creatività e l’inventiva, che sono identificati con il nome internazionale BVLGARI, mostrano una sorprendente originalità e coraggio nell’interpretazione di motivi e temi familiari, nonché straordinaria ricchezza di colori e plastica quando si lavora con diversi pietre, compresi i cabochon, il loro inaspettato mix di colori e la combinazione di materiali preziosi e semi-preziosi.

C’è anche una collezione di orologi da polso SERPENTI, sviluppati da BVLGARI dalla metà degli anni ’40 che simboleggia le antiche radici romane del marchio e allo stesso tempo riflette l’estetica del ventesimo secolo in quanto la costruzione degli oggetti coinvolge la tecnologia TUBOGAS.

La collezione MONETE degli anni 60 usa invece monete greche, romane e persiane di valore storico colossale.

La mostra va avanti al Cremlino fino al 13 gennario 2018 presso Assumption Belfry, Patriarch’s Palace.



Uncategorized - 22/06/2019

Yoga, per le strade c’è bisogno di condivisione

Come vedete dalle foto di questo servizio, dalla street art ai parchi, ogni posto è ideale per prat [...]

Design of desire - 09/05/2019

Vivere all’aperto col lusso belga di Royal Botania

Visti al Salone del Mobile 2019, i complementi d'arredo e mobili per esterni Royal Botania sono stat [...]

Leisure - 03/08/2017

Le Rocce di Taormina riaprono con l’arte

Dopo mezzo secolo di oblio a fine luglio c'è stata la riapertura ufficiale delle Rocce di Taormina, [...]

Top