Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 10/03/2017

Ferrari 812 Superfast, rombo aggressivo e design che strizza l’occhio al passato

Da Maranello la nuova berlinetta granturismo a 2 posti.

Il 2017 è un anno importante per Ferrari, è l’anno del suo 70º compleanno.

I festeggiamenti hanno preso il via mercoledì scorso durante il  Salone Internazionale dell’auto di Ginevra con la presentazione della nuova 812 Superfast.

Come sempre gli ingegneri hanno sfruttato tutta l’esperienza maturata sulle competizioni ad alto livello per creare questa nuova berlinetta granturismo a 2 posti.

Ferrari 812 Superfast

La Ferrari 812 Superfast è stata presentata nella uova colorazione speciale Rosso 70 Anni.

Ferrari, per la creazione della 812 Superfast, ha ripensato il suo famoso motore 12 cilindri rendendo così quest’auto la Ferrari stradale con motore anteriore più potente e prestazionale mai costruita (a esclusione, chiaramente, dei modelli speciali).

Per regalare emozioni e prestazioni sia su strada che su pista, è stato ottimizato il sistema di aspirazione ed è stata aumentata la cilindrata da 6,2 a 6,5 litri.

Inoltre per la prima volta su un motore ad accensione comandata è stata usata l’iniezione diretta oltre ad altre modifiche innovative come i condotti d’ispirazione a geometria variabile (tecnologia derivata dalla F1).

Queste modifiche hanno portato il V12 più ricercato della storia automobilistica a erogare 800 cavalli, potenza che si può anche udire con il il rombo pieno e aggressivo e che la porta da 0 a 100 km/h in soli 2,9 secondi.

Gli ingegneri hanno lavorato anche sul cambio F1 a doppia frizione che ora sia in salita che in scalata di marcia è più veloce del 30%. Questa velocità di cambiata permette anche, con il manettino in modalità sport e il paddle premuto, un maggior numero di scalate nello stesso arco di tempo.

Per rendere questa berlinetta più performante, sono stati implementati anche dei sistemi elettronici di aiuto alla guida come il Passo Corto Virtuale 2.0 o il servo sterzo elettronico Electric Power Steering.

Ma le vere novità arrivano con l’integrazione dell’EPS che porta con se delle funzionalità di aiuto alla guida attraverso il volante.

Grazie al Ferrari Peak Performance, quando la vettura sta arrivando al limite d’aderenza il carico del volante avvertirà al pilota, cosi come quando la vettura tenderà a sovrasterzare, tramite il Ferrari Power Oversteering, il volante suggerirà al pilota come eseguire la manovra di controsterzo nella maniera più corretta.

L’impianto frenante Brembo, lo stesso già montato su LaFerrari, si occupa dell’arresto della vettura nel 5,8% di spazio in meno.

Il Centro Stile di Maranello progettando questa vettura ha raggiunto l’apice dell’aerodinamica. Le soluzioni di aerodinamica mobile sia attiva che passiva (attiva, flan attivati per mezzo di meccanismi elettrici, passiva, flap attivati per mezzo della pressione dell’aria che batte sulla scocca) si occupano egregiamente dell’aderenza.

Sul paraurti anteriore sono presenti le feritoie che incanalano l’aria verso la fiancata, ottenendo così una scia più stretta. Due prese d’aria che inglobano i fanali, indirizzano anch’esse aria sulle fiancate.

Uno spoiler posteriore si occupa della deportanza sul retro vettura complice con le appendici sopra i parafanghi che gli indirizzano l’aria. Scendendo verso il basso si trova un grosso estrattore d’aria che si occupa di creare l’effetto suolo.

Le forme richiamano la linea delle fastback degli anni ’70, come la Daytona del 1969; le linee sono molto decise e muscolose, impressione data anche grazie alle grosse feritoie dietro i parafanghi anteriori.

Dalla tradizione Ferrari vengono ripresi anche i quattro fari tondi sul posteriore che contribuiscono all’allargare le linee.

 

Ferrari 812 Superfast Interni

Ridisegnati anche gli interni; linee pulite e squadrate caratterizzano al sportività dell’abitacolo. Il volante presenta tutti i comandi classici delle Ferrari moderne, in più sono stati aggiunti tutti i comandi principali, creando così degli interni totalmente votati alla comodità di guida alle alte velocità.

I sedili sportivi in pelle traforata avvolgono i passeggeri e li accomodano anche durante la guida estrema.

Come optional è disponibile il sistema di telemetria Ferrari derivato da quella de LaFerrari, e il sistema Hi-Fi High End, con 12 casse e un amplificatore da 1280 W.

In buona tradizione Ferrari, la 812 Superfast può essere totalmente personalizzata secondo i gusti dell’acquirente tramite il Programma di Personalizzazione.

 

Maggiori informazioni sul mini sito dedicato alla 812 Superfast.

Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Trends - 03/05/2016

Festival on Festival porta l’architettura sul grande schermo della Triennale di Milano

In occasione della XXI Triennale di Milano International Exhibition 2016, Milano Film Festival inaug [...]

Trends - 21/11/2016

The Art of the Brick, Nathan Sawaya e l’arte di creare con il LEGO

Sarà alla Fabbrica del Vapore, a Milano, fino al 29 Gennaio 2017. The Art of the Brick, la mostra [...]

Society - 12/10/2016

Incontro con Chef Rubio: “Per il piatto giusto bastano tre ingredienti”

Chef Rubio è l'anti-chef per eccellenza che con la sua ironia condisce non solo i piatti, ma tanti [...]

Top