Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Luxury

Luxury - 07/11/2018

Ferretti Yacht 670, il regalo per i 50 anni del cantiere

Un flybridge da 20 metri, con elementi innovativi per la categoria, è il regalo che il cantiere fa al mondo della nautica mondiale.

Il 2018 è stato, per Ferretti Yachts l’anno dei 50 anni di attività. Tra le celebrazioni il cantiere si è regalato il nuovo Ferretti Yacht 670. Presentato ufficialmente lo scorso 22 giugno a Venezia, il nuovo flybridge alza gli standard di eleganza, comfort e prestazioni del marchio.

Nato dalla comunione tra Ferretti Group e l’architetto Filippo Salvetti, mentre gli interni sono opera degli architetti e dei designers del Gruppo. All’interno l’eccellente ottimizzazione degli spazi, assicura all’armatore e ai suoi ospiti il perfetto mix di convivenza e indipendenza. Questo scafo lungo 67 piedi, installa soluzioni tipiche di imbarcazione ben più grossa, filosofia visibile anche dal layout, disponibile nella versione standard a 3 cabine o a 4 cabine.

A poppa si apre la grande spiaggetta che si può abbassare fino a raggiungere il pelo dell’acqua, dove si può alloggiare un tender fino a 3,45 mt. Sono presenti anche due vani per alloggiare oggetti o eventualmente un Seabob.

A prua,Ferretti propone una vera e propria innovazione nell’ottimizzazione degli spazi, si apre infatti, una grande zona living con tre divani, che può essere coperta in maniera integrale da un bimini. Su richiesta, è possibile posizionare due tavoli da pranzo convertibili in superficie relax, così da poter trasformare tutta l’area in un unico prendisole.

Il flybridge, che con circa 24m2 di superficie è tra i più grandi della categoria, può essere arredato freestanding a poppa, ed equipaggiato con un mobile bar, un divano a C e un tavolo da pranzo. A prua si trova la seconda stazione di comando e un grandissimo prendisole fronte mare. Anche per questo spazio Ferretti propone 3 diversi layout: aperto nella versione standard, oppure, in via opzionale, con un roll bar per gli impianti satellitari con bimini integrato, o in versione hard top.

Entrando, oltre la porta vetrata, si accede al salone del ponte principale dove due grossi sofà con tavolini centrali, accolgono gli ospiti a bordo. La cucina è aperta e di fronte al tavolo da pranzo. 

La plancia di comando è dotata di strumentazione integrata Naviop-Simrad, derivata dall’innovativa soluzione installata su modelli più grandi. Per la prima volta, infatti, in questa categoria, attraverso l’interfaccia multi display, è disponibile il monitoraggio delle principali funzioni, non solo in plancia principale ma anche dalla controplancia del fly.

La timoneria elettroidraulica di nuova generazione, offre una maggiore comodità e precisione di guida grazie all’estrema maneggevolezza del timone in ogni condizione di mare e di velocità. Il sistema può essere completato con il pacchetto joystick e una potente elica di manovra. 

La scala che porta al ponte inferiore crea un ulteriore spazio per lo stivaggio. Una volta sottocoperta, a seconda del layout scelto, l’unità prevede 3 cabine con la suite armatoriale situata a centro barca, con un grande studio che funge da ambiente privato per l’armatore. Qui il letto è centrale e, alle sue spalle verso poppa, si trova una cabina armadio dedicata sulla sinistra e il grande bagno a dritta. 

Lo studio può essere sostituito con la quarta cabina (layout a 4 cabine) oppure con una lavanderia. A disposizione degli ospiti anche una cabina doppia e una cabina VIP, entrambe con bagno e doccia separata. 

Gli interni, possono essere scelti dall’armatore nella versione con colori e tonalità chiare e una in una versione più scura.  La prima versione è caratterizzata da finiture in listelli e moduli lineari, essenze pregiate opache nei cielini e sul pavimento, e essenze lucide nei mobili. Sottocoperta, il noce è usato nelle paratie, i mobili sono in legno rigato lucido e opaco, superfici laccate e rivestimenti in nabuk; mentre letti, cassetti e librerie presentano un raffinato effetto cuoio.

Di grande impatto estetico la presenza di alcuni elementi in metallo nel salone e di altri in vetro bronzo nella cabina armatoriale. I bagni sono allestiti con arredi Florim Calacatta Oro,Lealpell, Dedon, Disenia, Casamance e Perennials.

Il nuovo Ferretti Yachts 670 è spinto da una coppia di propulsori MAN dalla potenza di 1200 CV, che gli permettono di raggiunge i 32 nodi di velocità massima e i 28 nodi di crociera. Su richiesta è disponibile il pacchetto stabilizzazione composto di due giroscopici Seakeeper per garantire la massima stabilità durante la sosta in rada e in navigazione.



Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Leisure - 20/10/2017

ABC Casa torna domenica 22 ottobre su 7 Gold

ABC Casa riprende la programmazione autunnale e andrà in onda domenica 22 ottobre alle ore 17:45 su [...]

Leisure - 02/01/2018

Questo tango unisce il mondo a Buenos Aires

Buenos Aires per me vuol dire soprattutto TANGO ma è una città che va scoperta, che ha mille sfacc [...]

Society - 06/11/2018

Lucie Awards consegnato a Gian Paolo Barbieri

Con un orgoglioso post sulla sua pagina Instagram, il maestro di tutti i fotografi moderni di moda, [...]

Top