Magazine - Fine Living People
Luxury

Luxury - 13/10/2017

McLaren, con le Special Operations realizza supercar personalizzate

Le auto sartoriali diventano realtà con McLaren Special Operations, i prossimi modelli saranno gemelli e di proprietà di un unico acquirente.

Small-8403McLaren_MSO-R-Personal-Commission_002Un numero sempre maggiore di clienti è interessato alla possibilità di avere una vettura fatta su misura o addirittura unica. Per questo motivo McLaren, la famigerata casa automobilistica inglese, ha dato vita al progetto MSO (McLaren Special Operations).

Una delle prime creazioni del reparto MSO è stata la X-1 svelata durante il weekend del Pebble Beach Concours d’Elegance nel 2012 e creata per un facoltoso cliente.

Ora, McLaren realizzerà per un cliente due supercar uniche, create da McLaren Special Operations (MSO), reparto speciale da cui prendono il nome, MSO R Coupé e MSO R Spider.

Questo servizio prevede inoltre il coinvolgimento del cliente per le specifiche tecniche che gli ingegneri MSO dovranno prendere per la definizione del progetto.

 

“Gli ordini speciali MSO sono il più alto livello di partnership tra i clienti e McLaren Special Operations – dice dice Jolyon Nash, Executive Director, Global Sales and Marketing, McLaren Automotive –  siamo in grado di progettare, sviluppare e creare vetture uniche, personalizzate pronte a soddisfare le esigenze del cliente. I clienti MSO non si fermano alla scelta dei colori, dei materiali e delle finiture, ma apportano modifiche anche al corpo vettura, all’abitacolo e alle caratteristiche tecniche del motore e dell’aerodinamica”.

Le due Supercar avranno le stesse caratteristiche esterne, interne e meccaniche e presenteranno la stessa caratteristica finitura in Liquid Silver – lucida per la Coupé e satinata per la Spider, con una striscia centrale in fibra di carbonio, lo stesso design dello spoiler posteriore e dei flap frontali.

Small-8409McLaren_MSO-R-Personal-Commission_008Il paraurti anteriore, il cofano, gli spoiler anteriori, la presa d’aria sul tetto (nella versione coupé) sono realizzati in fibra di carbonio a vista, materiale con cui sono realizzati anche i braccetti e i gusci degli specchietti retrovisori esterni e le braccia dei tergicristalli.

 

I cerchioni di entrambe le vetture sono caratterizzati dallo stesso design a 5 raggi, con finitura nera satinata per la Coupé e nero lucido per la Spider.

Gli interni sono ancora più distintivi dell’esterno, con le finiture in Alcantara che contraddistinguono i due abitacoli.
Nella la tappezzeria il colore dominante è il nero rifinito con cuciture rosse, tema invertito per i sedili, rossi con cuciture nere e logo MSO R ricamato sul poggiatesta.

Il volante è realizzato in fibra di carbonio con inserti in Alcantara neri e striscia centrale Delta Red.

L’acquirente non si è limitato solo a interventi estetici. Il motore è stato soggetto a modifiche importanti come le teste dei cilindri modifiche che hanno portato il motore V8 biturbo a una potenza di 688 CV.

L’ultimo tocco è dato dalla targa personalizzata montata su ciascuna vettura che identifica la vettura come McLaren progettata per un Ordine Personalizzato di MSO.

Francesco D'Agostino
Figlio degli anni 90, spinta digital-social di The Way, si è fatto le ossa nel patinato mondo di To Be Magazine. Per scoprire che il dandy elegant che stava impersonando necessitava di una vetrina all’altezza anche sul web. Senza cercare altrove, se l’è creata da solo. Mette passione solo in quello che gli interessa veramente. Al resto nemmeno ci pensa. Grafica, biz obsession e una giusta dose di involontaria leadership lo proiettano sempre al minuto dopo.
Fashion - 23/03/2016

LOROETU, gioielli ribelli che parlano al cuore

Loroetu è il nuovo brand di gioielli che parla ai ribelli. Basta dare un occhio ai nomi delle creaz [...]

Vip House - 16/09/2017

Silvana Giacobini, per una volta la porta aperta è di casa sua

L’ho intervistata diverse volte ed è sempre un piacere rivederla. Silvana Giacobini è una donna [...]

Trends - 22/03/2017

Restauri straordinari: il prima e dopo del capolavoro ligneo a Firenze

Effetto photoshop o meticoloso restauro made in Italy? La foto del capolavoro ligneo di Palazzo Pitt [...]

Top