Magazine - Fine Living People
Society

Society - 26/09/2018

Antonelli Firenze ha aperto a Milano con Carlo Cracco

"Vogliamo far sentire i clienti come a casa e regalargli una rilassante esperienza d'acquisto" dicono gli imprenditori del marchio.

Grande evento a Milano per l’apertura della prima boutique Antonelli Firenze in corso venezia 12 nel pieno della fashion week di settembre. Oltre 600 ospiti sono stati accolti dalle musiche della DJ EMILIE FOUILLOUX. Cocktail a cura dello Chef Carlo Cracco.

Da sinistra: Marco Berni, Roberta Antonelli, Carlo Cracco, Enrica Antonelli – DJ set Emilie Fouilloux in Antonelli Firenze.

Nelle foto successive:

Federica Fontana in Antonelli Firenze – Federica Torti in Antonelli Firenze – Ivan Zazzaroni, Monica Gasparini, Cristina e Giulia Cappozzo – Ludovica Sauer – alcuni momenti del Cocktail

Antonelli Firenze – azienda fondata nel 2001 da Roberta e Enrica Antonelli a Castelfiorentino che ha lanciato un codice stilistico dove il lusso non è mai gridato – ha aperto nel quadrilatero della moda in Corso Venezia 12 questi entocinquanta metri di shopping experience su due piani con tre grandi vetrine sulla strada.

 

Le aperture permettono la visione totale dell’interno. “Partiamo da Milano perché riteniamo che la città sia un punto di riferimento importante per quel pubblico internazionale, attento all’eccellenza e alla qualità del made in Italy”, affermano le fondatrici Enrica Antonelli, presidente e direttore creativo, Roberta Antonelli vicepresidente e direttore amministrativo e finanziario; insieme a Marco Berni, terza generazione, amministratore delegato, direttore commerciale e sviluppo strategico. “E’ un valore nel quale crediamo fermamente, per questo manteniamo la nostra filiera in Italia, con una significativa concentrazione nel territorio toscano”. “L’investimento su Milano – aggiungono – si inserisce all’interno di un piano industriale di più ampio respiro che prevede l’apertura di altri 5 Flagship Stores in Europa e Italia”.

L’azienda ha archiviato Il 2017 con un fatturato di 12,5mln di euro e prevede di chiudere il 2018 con 15 milioni di euro. La quota export è pari al 65%, ma con la prospettiva di arrivare al 73 per cento nel 2018. Realizzato dall’architetto Cristiano Baldinotti dello studio Archibald, il concept progettuale è stato sviluppato seguendo i codici stilistici del Brand, con il Dogma della pulizia di linee e della semplicità dove i veri protagonisti sono i capi .

“Vogliamo far sentire i clienti come a casa e regalargli una rilassante esperienza d’acquisto”.

I materiali usati sono lasciati tutti al naturale come la lamiera cruda e la quarzite grigia e il colore dominante è il bianco . Il pavimento è in legno di rovere grigio scuro posato a spina di pesce “alla francese” con un formato originale, lungo e stretto, che ricorda la tessitura della stoffa.

Ivan Zazzaroni, Monica Gasparini, Cristian e Giulia Cappozzo



Leisure - 04/10/2018

Hu Huiming, l’incontentabile dell’arte cinese crea visioni suggestive

Hu Huiming è un'incontentabile artista a tutto tondo che dalla Cina si sta facendo conoscere in Ita [...]

Society - 22/11/2017

Deodato Salafia: “Ecco il vademecum per comprare le prime opere contemporanee”

Ha appena aperto una nuova sede nel distretto delle 5Vie a Milano. Deodato Salafia è un gallerista [...]

Society - 08/11/2018

Kiss Kit di Valentina Ferragni, tanto clamore per il cosmetico al bacio

KISS KIT Limited Edition by Valentina Ferragni è stato presentato oggi a Milano alla boutique Dougl [...]

Top