Magazine - Fine Living People
Society

Society - 16/11/2018

Ghali a fine del tour glorioso del 2018: accolto da star al party #DieselXTempo

Vuol fare musica che unisce e ironizza sugli italiani che prima lo discriminavano. Ma ora il re della trap si esibisce anche per marchi prestigiosi.

“Ninna Nanna” e “Cara Italia” sono sicuramente tra le cazoni più famose del 2018 in Italia. E a crearle e cantarle è Ghali, per esteso Ghali Amdouni, nato il 21 maggio 1993 a Baggio, un quartiere della periferia milanese, da famiglia tunisina. Conclusosi il tour trionfale dell’artista a Roma qualche giorno fa, ora, come racconta lui stesso nelle sue canzoni, è tempo di raccogliere i frutti.

Quello che gli sta succedendo non è da tutti: sta unendo il pubblico nei live e sta creando dibattito.

Ghali è chiamato da superstar ad allietare party di marchi di moda che fino a qualche mese fa poteva solo guardare dalle vetrine. Ieri era al Plastic di Milano, da dove provengono queste foto e video, per il party #DieselXTempo, per la presentazione delle nuove box di fazzoletti Tempo.

La situazione è meglio riassunta con un verso di una sua canzone: “Prima non mi facevano entrare
Ora non mi viene in mente un locale (no)…Dove non posso fare ciò che mi pare”.

La schiettezza genera affezione, che nel caso di Ghali è anche mania ossessiva del suo pubblico appena trovato, per la verità, fatto di ragazze fashion e agiati studenti in cerca della novità cool. Ieri spintoni ed entusiasmo per vedere l’italo-tunisino che ce l’ha fatta. “Finito il tour, Milano – ha detto dal palco del Plastic – stasera voglio solo divertirmi, bella lì, Diesel”, ha gridato da consumato testimonial.

Tutto ciò è ironico e deliziosamente ambizioso. Trasportare l’immagine e la sostanza della prima vera generazione di artisti italiani di origine diversa nel mainstream. Gli sponsor a quanto pare sostengono questo passaggio, all’establishment su cui ironizza Ghali piace anche tanto. E da parte sua ci mette la provocazione: “Votano Salvini e poi portano i figli ai miei concerti – ha detto di recente in un’intervista – ma nel 2019 sentirete la nuova ‘Imagine’ da me. Solo io in Italia posso fare un pezzo che unisce tutti”.

Aspettiamo fiduciosi.

 



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Fashion - 18/01/2019

“Drogheria Creativa” sbarca in Asia: lo studio di NoLo collabora con MCM

A NoLo, Milano, spesso le idee sono davvero sul trampolino di lancio su scala mondiale. Con piacere [...]

Luxury - 22/10/2018

Per Faraone Casa d’Aste gioielli di pregio in vista del Natale

La prossima asta di Faraone Casa d'Aste in programma per il 15 Novembre al Four Seasons di Milano pr [...]

Leisure - 08/03/2017

La poetica del creato secondo Marcello Chiarenza

Marcello Chiarenza è un artista che lascia gli spettatori in riflessione e li trasporta in una dime [...]

Top