Magazine - Fine Living People
Society

Society - 25/10/2017

Gianna Nannini superlativa al 18esimo album

Quindici nuovi brani, cinque assaggi live tra novembre e dicembre. E poi tour da marzo, anche in Germania. Il momento d'oro della rocker senese.

La raccolta di qualche anno fa si chiamava Giannissima e da allora Gianna Nannini non ha abbandonato i superlativi. L’ultima sua canzone di successo si chiama Fenomenale e The Way Magazine è stato al party di lancio del disco nuovo, Amore Gigante.

Tutti titolo positivi che inneggiano alla grandezza e alla bellezza. Sarà per effetto della maturità e della maternità, certo è che la Gianna nazionale appare sempre più a suo agio nei panni della rocker che batte sul tempo tutti. E batte anche il tempo, visto che alla festa d’ascolto del suo disco si è presentata con una gonnellina sbarazzina e un bel chiodo scuro che riafferma la sua vena rock anche nell’estetica.

Gianna sta vivendo un momento di grande popolarità rinnovata in Europa, al 18esimo album, e si sente nella positività delle nuove canzoni. La Sony Music Italia le ha preparato un lancio “in tutti i formati possibili e immaginabili anche con una strategia un po’ anni 80, con cinque cd in cinque formati diversi”, gongola mr Sony, Andrea Rosi. In più nel cd deluxe ci sarà il live che lei definisce “bagnato” all’Arena di Verona del 2016.

Gianna Nannini fotografata all'Apollo di Milano il 24 ottobre 2017 (foto: The Way Magazine)

Gianna Nannini fotografata all’Apollo di Milano il 24 ottobre 2017 (foto: The Way Magazine)

“Il disco arriva dopo un periodo di sforzo creativo lungo”, dice Rosi. Gianna invece non vede l’ora di parlare del tour, che parte in Italia con quattro date a Rimini, Roma, Milano e Firenze (30 novembre, 2, 4, 6 dicembre con aggiunta del 7 sempre a Firenze) per poi approdare il 10 marzo in Germania. “Non sentirete i pezzi uno dietro l’altro – dice la rocker senese alla piccola folla radunata sotto il palco del club milanese dove si è ascoltato il disco di 15 tracce in anteprima – questo perché voglio fare un concerto con una suite, come si faceva con la musica classica”. Merito del sodalizio duraturo con Wil Malone, che oltre a lavorare sul disco Amore Gigante da produttore, le ha portato gli archi della London Session Orchestra.

Ascoltate cosa ha da dire la star sui prossimi concerti.



Design of desire - 25/11/2016

Tre orologi per Chopard Manufacture

È stato un anno intenso per Chopard, e sul finire dei festeggiamenti per i primi vent’anni di Cho [...]

Travel - 16/12/2018

Natale al Sukhothai di Bangkok, il lusso elegante della nuova Club Wing

A 27 anni dall'apertura dell'Hotel leggendario Sukhothai Bangkok si inaugura un nuovo capitolo nella [...]

Leisure - 18/03/2019

Marco Carta, complice di se stesso in “Io ti riconosco”

"Solo noi contro l'universo, io ti riconosco", grida Marco Carta dal profondo dell'animo libero che [...]

Top