Magazine - Fine Living People
18/11/2018 - “Sotto la pelle del progetto” – Redesco a Bookcity Milano
Society

Society - 28/02/2018

Il MIDO si è appena concluso, ecco cosa ci dicono gli esperti

Gli anni '50 saranno protagonisti nelle nuove collezioni. L’high-tech ci aiuterà a scegliere il modello più adatto al nostro viso.

In occasione dell’appena concluso MIDO, la fiera dell’eyewear che annualmente si tiene a Milano, Ingrid Djukic, Merchandising Manager di SmartBuyGlasses ha risposto ad alcune domande sull’argomento. 

Il MIDO viene sempre descritto come qualcosa di meraviglioso. Secondo te, cosa lo rende così speciale?

La parola chiave al MIDO è da sempre “innovazione” e per questo rimaniamo sempre affascinati da ciò che viene presentato ogni anno. Ma quello che più ci affascina, non sono solamente le nuove collezioni e design che caratterizzeranno la stagione prossima, ma si tratta soprattutto dei nuovi concetti e delle diverse realtà presenti al MIDO. Dal Made in Italy ai player internazionali, nuove e giovani aziende artigianali e infine ricerca e innovazione.

Perchè è importante per la vostra azienda essere presenti?

Ci teniamo a offrire il meglio dell’ottica al cliente. La nostra idea di fondo è “Find What You Love” – ed è per questo che ogni anno siamo presenti al MIDO. Durante la fiera, osserviamo i modelli e le tecnologie più interessanti e ricerchiamo nuovi business partner. Non solo, ricerchiamo anche nuovi materiali da poter utilizzare e testare.

download3

Quali sono i trend per il 2018? Vi è un design o montatura in particolare che farà  tendenza?

Come abbiamo potuto vedere durante l’ultima settimanea della moda, il taglio “gatto” è tornato ufficialmente di moda. La montatura cat-eye è particolarmente minuta ed essenziale e il nero va per la maggiore. Prada e Les Specs hanno diversi modelli per la stagione 2018. Nonostante il nero sia un classico, le montature colorate spiccheranno in questa stagione. Il nostro consiglio è di allontanarsi un po’ dal classico e…osare!

La cosa più interessante vista al MIDO? Da un progetto ad un design nuovo, dall’ambiente fieristico ad uno show…

Beh, a chi non piace brillare un po’? Si tratta ovviamente di prodotti di lusso , ma gli ski goggles e i caschi ricoperti di Swarovski hanno sempre un loro fascino!

Per quanto riguarda la ricerca e l’high-tech, sono state presentate idee innovative?

Direi senza dubbio la 3D acetate technology. Si tratta di un computer collegato ad una stampante che scannerizza il viso analizzandone le forme e i lineamenti. In base a questa attenta analisi, il computer crea degli occhiali su misura adatti alla forma del volto. Il principale materiale utilizzato è l’acetato, impeccabile ed eccellente, ma è possibile che vengano inserite diverse opzioni di scelta per creare degli occhiali adatti ad ogni desiderio!

Vi sono dei brand da tenere d’occhio per la prossima stagione?

Il mondo dell’occhialeria, e non solo, sta assistendo ad un’inversione di rotta, allontanandosi dai classici brand mainstream per accogliere sempre più marchi giovani e indipendenti. La caratteristica principale di questi ultimi è la loro peculiarità, il loro essere futuristici e soprattutto un’attenzione al materiale di qualità. Si tratta di collezioni meno commerciali, che vogliono offrire dei design che rispecchino le ultime tendenze e soprattutto le esigenze del pubblico. Anche la nostra azienda infatti sta lanciando nuovi house brand, come Arise e LMNT, e venire qui al MIDO è per noi essenziale per conoscere le novità della prossima stagione e puntare sulla qualità.

Potremmo trovare alcuni dei nuovi design presentati al MIDO presso SmartBuyGlasses?

Come ogni anno il nostro obiettivo principale sarà individuare le nuove tendenze e design all’avanguardia per aggiornare la nostra selezione online. Le esigenze del cliente crescono enormemente dopo la Fashion Week e SmartBuyGlasses è già in contatto con potenziali partner per soddisfare queste ultime. Dall’inizio del 2018 abbiamo già aggiunto circa dieci nuovi brand come Tory Burch, Coach, Paul Smith e il nuovo Gucci di Kering.



Design of desire - 13/04/2016

Paola Lenti, relazioni e intrecci nel made in Italy di lusso

Paola Lenti è una delle top designer nell'arredamento made in Italy. Questa volta l'azienda di Meda [...]

Design of desire - 25/11/2017

A Londra c’è Sculpture in the city

Per 18 location e per la settima volta nel cuore di Londra, arriva Sculpture in the city. Si tratta [...]

Luxury - 25/04/2016

Baglietto, e Francesco Paszkowski Design a lavoro su un nuovo 48 metri

Baglietto, cantiere ligure di  yacht di lusso, e Francesco Paszkowski Design, lo studio di progetta [...]

Top