Magazine - Fine Living People
Society

Society - 02/02/2018

Mirco Toffolo: “Fotografare Venezia per trasmettere un incanto”

Il fotografo ufficiale del Ballo del Doge ci ha concesso immagini e memorie di una professione da sogno: "Sono nelle più belle location del mondo a contatto con l'eleganza".

Fotografare il Ballo del Doge è sicuramente una delle esperienze più interessanti per un fotografo innamorato dei dettagli. Mirco Toffolo è un creativo che di Venezia esalta l’eleganza e la voglia di far festa mai sguaiata, sempre con stile e raffinatezza. Ha seguito negli ultimi anni tutte le edizioni dell’appuntamento clou del Carnevale veneziano grazie al sodalizio con l’organizzatrice d’eventi Antonia Sautter. Ma nel suo portfolio c’è molto di più e ce lo ha raccontato con passione.

Mirco Toffolo, fotografo degli eventi più esclusivi di Venezia.

Mirco Toffolo, fotografo degli eventi più esclusivi di Venezia.

Mirco, come hai iniziato a collaborare con Antonia Sautter e che tipo di servizio fai per i suoi eventi?

Con Antonia ho iniziato casualmente con una borsetta e un paio di scarpe. Non fraintendere: aveva bisogno di foto per una nuova linea che aveva creato e stava cercando un fotografo locale che potesse farlo. E dopo una ricerca arrivò a me.  Mi diede questi due pezzi da fotografare, voleva che lo shooting fosse fatto nel suo atelier, si trattava di merce molto preziosa. Poi si fidò e mi concesse di fotografarla nel mio studio. Quando vide i risultati con le foto post-prodotte, rimase stupita perché l’anno dopo mi chiese di partecipare al Ballo del Doge come fotografo ufficiale.

Che caratteristiche estetiche hanno le maschere del carnevale di Venezia per un fotografo? Cosa ti colpisce maggiormente?

Non penso ci sia un carattere estetico, ma un carattere bizzarro e goliardico sicuramente. È sempre racchiuso in una sorta di eleganza e signorilità. Quando fotografo il carnevale mi piace molto valorizzare gli abiti, conoscendo il tempo e l’amore che si impiega a confezionarli. Ma non solo, cerco di capire chi li indossa e mi diverte captare il loro imbarazzo o la loro vanità per enfatizzarla. Queste sono caratteristiche dei personaggi che poi vengono bilanciate nelle atmosfere che solo luoghi come Venezia regalano.

mirco toffolo

Che tipo di immagine vuoi proiettare a chi guarda le tue foto quando ritrai abiti storici veneziani?

Vorrei che per un attimo si potessero immaginare quei tempi, immaginare atmosfere soffuse quasi prive di colori dove solo i vestiti sontuosi dell’epoca risaltavano. La fotografia può far sognare, a occhi aperti ovviamente.

Le ambientazioni sono favolose e tu le usi anche per servizi di matrimoni. Cosa ti colpisce maggiormente di una location?

È vero le ambientazioni sono fantastiche e mi ritengo molto fortunato, spesso porto anche gli sposi in queste location e il risultato non è mai scontato ma sempre diverso. Per me e per gli sposi spesso è strabiliante, la cosa che mi colpisce di più è l’architettura abbinata al tipo di illuminazione che qui è sempre su un tono caldo e confortevole. In questo l’Hotel Danieli che sorge in un palazzo storico veneziano, è uno dei posti che ho più a cuore. È pieno di angoli e dettagli che ispirano foto fantastiche.

mirco toffolo venezia the way magazine (14)

Si dice spesso che il vero carnevale veneziano si vive nei palazzi. Tu come la pensi?

No! Il vero carnevale sarebbe quello per le strade fatto dai veneziani, ma purtroppo ci sono sempre meno veneziani e non hanno molta voglia di mascherarsi, perché negli ultimi anni dalle strade si è passato ai palazzi sicuramente più confortevoli. I palazzi al chiuso hanno il loro fascino, ma le feste a palazzo sono diventate quasi un’esclusiva per i turisti, dove per una notte entrano nella magia del carnevale avvolti da musiche e spettacoli. Per me che devo scovare sempre cose particolari, la strada offre sempre molto, una maschera curiosa che sbuca da una calle mi sorprende sempre, Venezia è magica in questo periodo.

mirco toffolo venezia the way magazine (12)

Se dovessi raccontare a parole l’atmosfera del carnevale veneziano cosa diresti?

Lo racchiudo in un’unica parola: “elegante”. Un carnevale dove c’è la voglia di divertirsi ma lo stile settecentesco porta alla massima eleganza nei modi di fare e di esprimersi. E questo aspetto lo si trova solo qui.

E se dovessi scegliere un’immagine per raccontare il carnevale?

Sarebbe quell’immagine che pur non ritraendo Venezia, nemmeno in un suo elemento, guardandola, capirei subito che si tratta del mio carnevale veneziano. Non c’è bisogno di avere un’etichetta palese di Venezia, perché un’immagine del carnevale può trasmettere atmosfere e profumi di questi giorni magici.

mirco toffolo venezia the way magazine (10)

Quante celebrità hai incontrato durante il carnevale?

Incontri bizzarri o personaggi famosi ne ho visti moltissimi, sia nazionali che internazionali. Zucchero, Alba Parietti, Joaquin Cortez, Mr.Walid, Quincy Jones, Quentin Tarantino, Carlo Verdone, Monica Bellucci e molti altri. Ma la cosa bella è che anche loro si vogliono divertire come tutti e magari nascosti dietro una maschera si comportano come tutti gli ospiti. In fin dei conti parte della magia del carnevale è anche quella di indossare una maschera per una sera per avere il piacere di essere se stessi. Sembra una contradizione ma mi fa piacere pensare che sia così.

mirco toffolo venezia the way magazine (9)

Sei famoso per scattare foto incantevoli ai matrimoni veneziani. Come si svolgono?

È grazie a questo settore che sono riuscito a affermarmi anche negli eventi, cerco di fare matrimoni a un livello qualitativo di immagine alto, per dare agli sposi un prodotto impeccabile sia che per lo stile che per la tecnica. Lavoro molto con il mercato estero e mi muovo in tutta Italia per i servizi, ma i matrimoni che prediligo sono gli ebraici inglesi. Nelle loro feste creano un’atmosfera di allegria con balli e divertimento che è quasi impossibile non farsi coinvolgere.



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Luxury - 05/02/2018

McLaren MSO, guidare su strada con una macchina da corsa

Il sogno di molti amanti delle super sportive è di poter utilizzare nelle strade percorse tutti i g [...]

Trends - 07/04/2017

BMW i3 diventa pop grazie a Garage Italia Customs

Il 4 aprile sono stati presentati due pezzi unici nati dalla partnership tra BMW i e Garage Italia C [...]

Society - 13/12/2017

X Factor mania, le scommesse della finale

L'attenzione mediatiche che sta ricevendo X Factor 11 si misura anche sul livello di scommesse. La f [...]

Top