Magazine - Fine Living People
Society

Society - 13/11/2017

Mtv Awards, agli EMA di Londra trionfano U2 ed Eminem

Il ritrorno del rapper Usa e il Global Icon tributato agli intramontabili irlandesi. Rita Ora presentatrice.

Gli EMA, European Music Awards di Mtv, quest’anno si sono tenuti a Londra e hanno incoronato due pop icon che con la città della musica non condividono la carta d’identità. Trionfatori sono stati infatti gli irlandesi U” (Global Icon) ed Eminem, tornato dopo una lunga assenza.

Sintomatico che sia così nell’anno della Brexit. Un mea culpa della pop culture per il “tradimento” europeo è stato avviato con la campagna del sindaco Sadiq Khan, #LondonIsOpen, una mega-pubblicità alla metropoli che si dichiara aperta alla socialità multiforme e al business da tutto il mondo. Gli awards di Mtv si inserivano in questa operazione di re-branding che pone Londra come internazionale, creativa e possibilista.

In effetti tutto può succedere in una città costantemente alimentata di energia giovane. Anche che un albanese-italiano arrivi alle vette che gli emergenti possono solo sognare. Questo è successo a Ermal Meta, in attività da tempo ma esploso all’ultimo festival di Sanremo in Italia, che è stato decretato Best Italian Act, proprio nella settimana in cui ristampa il suo Vietato Morire (esce una deluxe edition) e va in tour in America (Miami il 17 e Toronto il 19 novembre).

Ermal Meta, best Italian Act nel 2017 per gli EMA.

Ermal Meta, best Italian Act nel 2017 per gli EMA.

Alla SSE Arena di Wembley David Guetta e gli U2, che hanno suonato entrambi la sera prima delle premiazioni in Trafalgar Square all’aperto sfidando il freddo londinese, hanno socializzato tra i tavoli dell’arena. Altro miracolo inaspettato nello showbiz: Eminem, vincitore del  Best Hip Hop, ha aperto la sequenza di esibizioni con una performance mozzafiato, accompagnato da un’orchestra e con la  guest artist Skylar Grey, presentando il suo nuovo singolo “Walk on Water”. Musica urban e classica assieme.

David Guetta e U2 agli EMA 2017.

David Guetta e U2 agli EMA 2017.

Rita Ora, la popostar presentatrice dello show, ha accolto la vincitrice del Best Pop, Camila Cabello, che ha regalato un’esibizione con una coreografia che is muoveva su ben tre palchi per terminare in una piscina in stile hawaiano, adatta al brano “Havana” che ha presenato. Liam Payne ha conquistato i cuori con la performance di “Strip That Down” con ballerini in street style in uno spettacolare show di luci LED.

Entrata trionfale per Travis Scott dall’alto su di un uccello animato per la sua esibizione di “Butterfly Effect,” mentre Stormzy è arrivato su un auto della polizia per presentare la sua hit “Big For Your Boots.” The Killers hanno eseguito il brano “The Man” in un classic e puro stile rock. Shawn Mendes trionfatore della serata con 3 premi – Best Artist, Best Fan e Best Song, ha presentato il brano vincitore come miglior canzone, “There’s Nothing Holding Me Back” in un light box. La performance di Rita Ora, presentrice della serata, ha visto la presenza sul palco di oltre 50 ballerini per la sua esibizione di un medley delle sue due canzoni dell’ultimo album, “Your Song” e “Anywhere.” Rita Ora ha inoltre presentato per la prima volta il premio “MTV EMA Power of Music Award” per rendere omaggio a tutti gli artisti che hanno dato il loro contributo per le vittime di Grenfell.

Tra gli altri artisti che hanno regalato grandi emozioni, Demi Lovato con “Sorry Not Sorry” e “Tell Me You Love Me,” e Kesha con una toccante versione di “Learn to Let Go. David Guetta ha chiuso lo show con un’esibizione molto coinvolgente del suo ultimo singolo “Dirty, Sexy, Money” con le guest star French Montana e  Charli XCX.

A conclusione dello show, Rita Ora ha ufficialmente dato appuntamento a Bilbao, in Spagna, per gli MTV EMA 2018.

 

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Fashion - 22/11/2017

Gretel Zanotti: “Tratto gli abiti come dei dipinti”

Ci si chiede spesso se la moda made in Italy confina con l'arte. Quella di Gretel Zanotti sicurament [...]

Society - 22/06/2017

All’IQOS Embassy di Milano la birra Grazzano Visconti

La birra come elegante ingrediente alimentare e tutte le sue declinazioni sono state protagoniste de [...]

Design of desire - 14/04/2016

Corà Parquet, il legno diventa mare

Corà Parquet, la divisione di Corà Legnami, l'azienda vicentina con 850 dipendenti in tutto il mon [...]

Top