Magazine - Fine Living People
Society

Society - 13/10/2017

Sananda sfida la musica: un disco di 53 brani

L'artista che vive in Italia da tempo, sforna Prometheus & Pandora, una monumentale opera in cui canta anche Luisa Corna.

C’è sempre più Italia nella musica e nel mondo di Sananda Maitreya, l’artista americano che un giorno si svegliò da un sonno e cambiò nome e vita buttando all’aria il recente passato di icona rock blues.

C’è stato un tempo, fine anni 80, in cui Terence Trent D’Arby se la giocava con Prince per i favori di pubblico e critica. Ora fa un disco monumentale completamente in proprio “Prometheus & Pandora” che dura ore e contiene 53 brani. Una bravura e una tecnica impressionanti, suona, arrangia e canta col graffio che faceva impazzire le teenager dell’epoca, ancora intatto.

Sentite cosa canta di Prometeo: “Prometeo was banned from Heaven and barred from Hell, because both God and the Devil know him well.” They say I am a fallen Angel, I say I was pushed” – Prometheus “I need challenges. This time, the challenge was to scale Mount Olympus.”

Sananda Maitreya ha affrontato sfide per tutta la sua vita. Come Terence Howard, faceva il pugile professionista, come Terence Trent D’Arby, ci ha lasciato un tesoro di cinque album, uno scrigno d’oro di musica esagerata e sopra le righe.

Ora arriva Prometheus & Pandora di Sananda Maitreya, in tutti i suoi tre volumi (1. Prometheus, 2. Pegasus e 3. Pandora), 53 brani, 178 minuti di gloria, duetti in 3 brani con Luisa Corna. Sì avete letto bene, la cantante e tv star italiana è amica di famiglia di Sananda ed è felicissima di essere su questo disco. Che, a partire dal singolo che vi proponiamo su in questo video, è proprio inclassificabile. Musica leggera contemporanea, ma se si parla di stili, l’icrocio è davvero unico.

Sananda e Luisa Corna: si conoscono da 15 anni, lei aspettava da tempo di poter incidere canzoni assieme.

Sananda e Luisa Corna: si conoscono da 15 anni, lei aspettava da tempo di poter incidere canzoni assieme.

Per la prima volta dal cambiamento del suo nome avvenuto nel 1995 e divenuto poi legale nel 2001, il nuovo lavoro è stato registrato in settimane e non in mesi. Nella mitologia greca, Prometheus era il Dio che ha creato l’umanità, ha rubato il fuoco dal Monte Olimpo e lo ha donato alla sua creatura, Pandora è invece la prima donna che ha liberato i mali dell’umanità come punizione per la trasgressione di Prometheus.

Omaggio anche ai maestri del musical: ogni volume del triplo cd contiene una versione di “I Don’t Know How To Love (Him)” di Andrew Lloyd-Webber e Tim Rice convalidata dagli autori della canzone. “Sono stato molto fortunato e onorato di avere ottenuto il permesso di liberare la canzone dalla sua precedente identificazione di genere, quindi ora Rufus Wainwright o K.D. Lang, o chiunque, può cantarla da qualsiasi prospettiva e in qualsiasi direzione. Ciò libera uno dei nostri grandi classici di tutti i tempi che può essere cantato da più persone, spero. Qui si tratta della frustrazione di Pandora: può avere l’amante che vuole, ma non sa come amare quello stronzo di Prometheus. Volevo cantarla sin da quando ero un ragazzino, e ora era il momento “.

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Travel - 27/02/2016

Costa D’Avorio, una terra dove dialogano lusso e tradizioni

Vi abbiamo accompagnato in un tour nelle terre magnifiche del Sudafrica, tra lusso e paesaggi bellis [...]

Fashion - 30/06/2017

Sergio Tacchini e Andrea Crews a Parigi sfila il nuovo streetwear

Sergio Tacchini lancia una capsule collection streetwear. Il noto marchio di abbigliamento sportivo [...]

Fashion - 22/09/2016

Tychemos: Alberto Zambelli porta in moda il ritratto di Pietro Rotari

Tychemos, il brand bresciano che è stata una delle start up nel 2014 a puntare su fashion e arte, p [...]

Top