Magazine - Fine Living People
Society

Society - 30/04/2016

Speciale Mia / Marko Zink: “I miei Swimmers sono giochi di forme”

Il fotografo austriaco emoziona con gli scatti di abiti che prendono forma nell'acqua.

Marko Zink è un artista che viene dall’Austria, terra che non ha mare. Ma al Mia Photo Fair di Milano ha incantato tutti con le sue gigantografie di foto che ritraggono vestiti, spesso firmati, gettati in acqua che sono degli autentici capolavori della natura e del caso.

Marko Zink

Vestito femminile in acqua di Marko Zink

Il gioco regge perché le immagini dicono più di quello che si vede” ci ha detto allo stand della Galerie Michaela Stock, rappresentante viennese che lo segue in giro per il mondo. Ci sono contrasti e forme fluttuanti, pensieri e colori che evocano anche assenza. Perché Marko non fotografa per il suo ciclo Swimmers i corpi per cui questi vestiti sono stati creati. “Vieni qui – mi dice – guarda, quello è un Roberto Cavalli disegnato per H&M, mi interessava gettare in acqua un vestito di un grande del fashion che ha disegnato per una catena low cost. Il movimento dell’acqua fa tutto quello di cui la mia fotografia ha bisogno”.

Questi nuotatori sono davvero strani e avvolgenti, la loro forme prendono vita solo con la luce e l’effetto acquatico. Certo, ricordano delle forme famigliari di chi il mare davvero lo abita e forse per questo l’esperimento di Marko Zink colpisce anche il visitatore distratto.

Le forme che ritraggo con gli scatti sono in perenne trasformazione – ci illustra – danzano da sole, a volte le persone mi chiedono a chi sono appartenute prima di essere inghiottite nel blu profondo. L’unica cosa di cui sono certo è che nessuno ha fatto una fotografia del genere prima”.

Per info: Galleria che rappresenta Marko Zink qui

sito dell’artista qui



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Society - 26/09/2016

Christian Dior, il sogno dello Château in tv

«Il sogno di Christian Dior», primo cortometraggio realizzato dalla Maison de Parfums Christian Di [...]

Fashion - 24/02/2016

Elena Mirò celebra i 30 anni con Gian Paolo Barbieri

Con Elena Mirò a Milano nasce la prima capsule collection stampata con le opere di un grande fotogr [...]

Leisure - 06/09/2018

Ernia: “Di trapper? Ne resterà solo uno”

Lo dice con candore ma anche con nostalgia: "Quando ho iniziato ci andavamo a cercare tracce di ra [...]

Top