Magazine - Fine Living People
Society

Society - 28/05/2018

Street Art per riqualificare le strade con Looperfest e Zu Art

Dall'8 al 10 giugno a Milano l'happening che richiama artisti urban da tutto il mondo. La creatività che crea anche aggregazione.

Arte urbana contro il degrado. Questo è l’intento di Looperfest e Zu Art, la doppia festa a Milano in zona via Gluck che ogni anno porta il meglio degli street artisti mondiali in un angolo della città sottratto al degrado.

Certo, Petra Loreggian, ideatrice dell’evento e nota speaker radiofonica di RDS, non si aspettava di creare una nuova forma di socialità. Perché i ragazzi non vanno soltanto nei giorni della festa a vedere le opere, ma ci tornano dopo, ci girano video e si fanno i selfie. Soprattutto si conoscono lì e portano vita, proprio lì dove la festa si svolge, via Zuretti, l’ex angolo buio della città confinante con la Martesana, per un soffio sottratto alla condanna del degrado e dell’incuria.

Ricco il piatto degli eventi in programma dall’8 al 10 giugno 2018 per la riqualificazione urbana del Vicolo del Fontanile, in via Zuretti a Milano (Municipio 2), quello di NoLo, che è ormai considerata la zona dove gli urban artist meglio si esprimono.
Il progetto prevede un’azione pittorica corale di 18 artisti di fama internazionale che trasformeranno il vicolo cittadino in un vero e proprio Museo a cielo aperto.

Questa edizione arriva sulla scorta di un boom dell’anno scorso, quando ci sono stati 1500 partecipanti e oltre 200mila interazioni sui social media nel mondo.

Ecco la LINE UP ufficiale
(in ordine alfabetico)

ARSEK & ERASE (Bulgaria)
BELIN (Spagna)
DAN KITCHENER (UK)
FANS (Russia)
HADOK (Peru)
HELIOBRAY (Portogallo)
JOVANNY (Russia)
JULIA VOLCHKOVA (Russia)
MEZZO (Russia)
MR CENZ (UK)
RAPTUZ (Italia)
RASKO (Russia)
RATE (Bulgaria)
SEF 01 (Peru)
SMAKE (Italia)
WILLOW (Italia)
ZCAPE (Francia) 

“Ogni anno, ci impegniamo per regalare a Milano uno spaccato di visibilità internazionale – spiega Petra Loreggian – restituendo alla popolazione un pezzo di città, ripulito e arricchito, di arte urbana. Oggi il Vicolo del Fontanile è spazio culturale riconosciuto, visitato e recensito. Sono eventi di questo tipo, che partono “dal basso”, quelli che veramente riescono a stimolare i cittadini ad essere sempre più attivi nelle proprie realtà. Crediamo fortemente nell’idea che il bello porti bellezza”.

L’evento è ideato e organizzato dall’associazione La Ginnastica APS, La Ginnastica – fondata da Petra Loreggian, insieme a Giuseppe Ronzano, vicino di casa, passionario e visionario architetto e Raptuz, artista da 30 anni e professionista dei graffiti – insieme a Loopcolors.

Anche quest’anno l’happening verrà realizzato con il supporto degli sponsor e della partecipazione gratuita dei cittadini del quartiere.in collaborazione con Zuretti61 e LoopColors. 

Gli artisti coinvolti da tutto il mondo, lavoreranno in un’inedita scenografia d’arte contemporanea, daranno nuova vita e colore al Vicolo e con le loro opere faranno da cornice strepitosa a questi tre giorni di urban art. Un week end di musica, DJ Set, divertimento, laboratori creativi per tutti e colore.

L’evento, ideato e organizzato dall’associazione no profit



Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 19/04/2018

Al Magna Pars l’ultima di Karim Rashid

Design e innovazione nel mondo del business esperienzale vanno a braccetto in questa design week mil [...]

Leisure - 13/05/2016

Premio Cramum – A chi parla l’arte contemporanea?

Cramum è una parola latina che significa “crema”, “la parte migliore del latte”. Il Premio [...]

Leisure - 08/03/2018

Wrongonyou, da Roma al mondo

Potrebbe essere il pezzo forte da export dell'anno, il cantautore romano dal sound internazionale Wr [...]

Top