Magazine - Fine Living People
14/12/2017 - Forte-Piano: la staffetta sulle note di Daniele Gambini, il pianista che ascolta con le dita
Targets

Targets - 11/10/2017
MILANO SPORT

10 anni di Freedom Rugby

Il rugby unisce, il rugby educa. Sappiamo tutti dell’importanza, specie tra i giovani, di questo sport e a Milano in questo senso ci sono delle eccellenze. AS Rugby Milano che ha come colori il bianco e il rosso, costituisce il principale Club rugbistico della città dedicato alla cura per la formazione umana attraverso lo spirito del Rugby. La società è stata fondata nel 1945 ed è per statuto una società sportiva dilettantistica. 750 i tesserati, dai 5 ai 65 anni suddivisi in 17 squadre.

conferenza rugby

Da sinistra: Giorgio Terruzzi (AS Rugby Milano), Antonio Rossi (atleta e assessore Sport Lombardia), Demetrio Albertini (atleta e dirigente Dema4), Elvira Randucci (educatrice Beccaria), don Gino Regoldi (cappellano Beccaria).

Da questo successo nasce il progettoFREEDOM RUGBY” creato dall’AS RUGBY MILANO e dall’Istituto Penale Minorile Cesare Beccaria di Milano con il sostegno di Edison e Banca Popolare di Milano – Banco BPM.

Un’esperienza iniziata nel settembre del 2008, inedita rispetto all’intera gamma di attività previste all’interno dell’Istituto Cesare Beccaria. Il progetto “FREEDOM RUGBY” prevede l’insegnamento e la pratica del rugby con lo scopo di insegnare ai ragazzi detenuti un gioco di squadra che è anche sport di combattimento che basa i suoi fondamenti sulla gestione dell’aggressività e su un sistema rigido di regole sia tecniche che etiche.

Al progetto, tutti i sabati, lavorano circa 20 volontari a rotazione tra allenatori, educatori e giocatori dell’AS Rugby Milano e, ogni stagione, sono circa 15 i ragazzi che vi prendono parte.

“Molti ragazzi arrivano al Beccaria con un bagaglio di fallimenti alle spalle. Cerchiamo di ridare fiducia a ciascuno di loro. L’intento è quello di coinvolgerli in esperienze positive anche se hanno spesso paura di provare perché temono un ennesimo fallimento. Con il rugby imparano a sfogarsi, perché hanno dentro una forte carica di aggressività e di rabbia, quindi a costruire qualcosa dentro una disciplina che è anche autenticamente formativa e per giunta divertente” ha affermato Olimpia Monda, direttrice dell’Istituto Cesare Beccaria.

Sentite cosa ha da dire Antonio Rossi, assessore Sport di Regione Lombardia, ex canoista e campione olimpico e mondiale nel kayak.

 

“Il rugby richiede fisicità e intelligenza. Per i nostri ragazzi, che sono così svelti a esplodere, trovarsi in un contesto dove possono farlo correttamente mi pare cosa utile. Incominciano a metterci un po’ di testa e di equilibrio, il che serve e servirà per la loro vita di tutti i giorni. Hanno bisogno di qualcuno che dia valore al loro fare, che ascolti le loro parole e le prenda sul serio senza prediche ma aiutandoli a farli sentire importanti l’uno per l’altro. In questo il rugby è una bella scuola” ha commentato Don Gino Rigoldi, cappellano dell’Istituto Cesare Beccaria.

L’AS Rugby Milano si impegna anche ad accogliere nel club ogni ragazzo che lo desideri al termine del periodo detentivo con lo scopo di offrire un “porto” di riferimento in cui incontrare coetanei con i quali stringere nuovi rapporti che vanno ben oltre la disputa di allenamenti e partite. Un’alternativa concreta, un ambiente familiare e un’occasione inedita rispetto alla realtà in cui il giovane è cresciuto.

Christian D'Antonio
Figlio degli anni 70, colonna del newsfeed di The Way, nasce come giornalista economico, poi prestato alla musica e infine convertito al racconto del lifestyle dei giorni nostri. Ossessionato dal tempo e dall’essere in accordo con quello che vive, cerca il buono in tutto e curiosa ovunque per riportarlo. Meridionale italiano col Nord Europa nel cuore, vive il contrappunto geografico con serenità e ironia. Moda, arte e spettacoli tv anni 80 compongono il suo brunch preferito.
Design of desire - 05/07/2017

Waiting for the sun, la gerla che nasconde un set da spiaggia portatile

Presentato per la prima volta a Milano in occasione del Salone del Mobile 2017, Waiting For The Sun [...]

Luxury - 12/03/2017

Alpine A110, Renault recupera il classico in pochi esclusivi esemplari

L'ora del ritorno della Alpine di Renault è arrivata, ed è come tutti gli appassionati di motore l [...]

Leisure - 01/12/2016

L’arte pubblicitaria di Fortunato Depero

Fortunato Depero, uno dei maggiori futuristi italiani, con la mostra alla Galleria Matteotti di Tor [...]

Top